Agosto 9, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Mediterraneo: migranti soccorsi portati in Italia

Dopo circa una settimana di attesa, 380 persone soccorse dal Mediterraneo dall’organizzazione umanitaria SOS Mediterranee sono state autorizzate a sbarcare in Italia. La nave di salvataggio Ocean Viking ha ottenuto il permesso di fare scalo a Salerno, a sud di Napoli.

In diverse operazioni, Ocean Viking ha salvato 380 migranti, tra cui più di 100 minori, in pericolo in mare. Circa una settimana dopo, domenica 31 luglio, la nave è stata invitata a dirigersi verso il porto di Salerno, dove i migranti avrebbero potuto sbarcare.

Nel frattempo, 660 persone aspettano ancora un porto sicuro a bordo della Geo Parents, una nave gestita dall’organizzazione umanitaria Medici Senza Frontiere (MSF). Più di 150 dei migranti a bordo di GeoParents hanno meno di 18 anni e alcuni sono bambini molto piccoli, ha affermato l’organizzazione.

Nel frattempo, l’organizzazione tedesca Sea-Watch ha portato sabato 440 migranti soccorsi nella città di Taranto, nel sud dell’Italia. Sea-Watch 3 era già stato autorizzato ad atterrare giovedì, ma ci sono voluti quasi due giorni per raggiungere il porto, ha detto l’organizzazione. Nel frattempo, alcuni dei migranti che avevano bisogno di assistenza medica di emergenza hanno dovuto essere evacuati.

Venerdì sera il Sea-I 4 ha iniziato la sua ottava missione di soccorso in mare, in partenza dal porto di Messina in Sicilia.

READ  2021/22 Euro Elite Under 19: si qualificano Austria, Inghilterra, Francia, Israele, Italia, Romania

Più di 1.000 persone sono morte o disperse

Il Mediterraneo è una delle rotte migratorie più trafficate e pericolose verso l’Europa. Un numero sempre crescente di migranti tenta la pericolosa traversata. L’estate è un periodo molto intenso, con un gran numero di migranti che salpano dalle coste del Nord Africa su barche inadatte alla navigazione, molti dei quali lottano in mare.

Più di 1.000 persone sono scomparse o sono morte tentando di attraversare il Mediterraneo in piccole imbarcazioni dall’inizio di quest’anno, secondo l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (OIM). Nel Mediterraneo centrale sono stati registrati 878 casi di migranti morti o dispersi, ma si ritiene che il numero effettivo sia molto più alto.

Gommone naufragato nel Mediterraneo | Foto: Fabian Haynes/Sea-Eye

Si ritiene che il mese scorso, 30 persone siano morte in un naufragio a Karabouli, in Libia, il 9 luglio. Si ritiene che i resti di cinque delle vittime di quel naufragio si siano arenati a Qasr al-Qayir, Al Qums. OIM.

La maggior parte di quelli che vanno in Europa vengono in Italia. Secondo il ministero dell’Interno italiano, tra il 1 gennaio e il 29 luglio 2022, quasi 39.300 persone sono entrate irregolarmente nel Paese. Nello stesso periodo dell’anno scorso, la cifra era di circa 28.450.

Negli ultimi mesi, rispetto agli anni precedenti, il numero di visitatori in Italia ha registrato un aumento particolarmente forte, secondo i dati del ministero. La maggior parte degli immigrati arrivati ​​quest’anno erano tunisini (7.170), seguiti da egiziani (6.636), Bangladesh (5.996) e Afghanistan (3.306).

La migrazione è diventata una questione chiave nella campagna elettorale italiana, con i partiti di destra che accusano le ONG di soccorso marittimo di collaborare con i trafficanti di esseri umani.

READ  La pallavolo femminile americana affronta l'Italia - NBC New York