Dicembre 1, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Mario Cucinella Architects e WASP completano TECLA, una residenza in terra stampata in 3D

Architetti Mario Cucinella, con sede a Bologna e New York (MC A.E il leader italiano nella stampa 3D vespa Rivelato un file una chiave, Casa a cupola modulare ad alte prestazioni che combina materie prime e tecnologia di costruzione avanzata. L’abitazione di due stanze profondamente sostenibile è stata costruita con argilla di provenienza locale utilizzando Crane WASP, un sistema di stampa 3D di nuova concezione, la prima struttura stampata in 3D realizzata con materiali del terreno originali, secondo il suo progettista e creatore. Il prototipo è stato progettato da MC A e progettato e realizzato da WASP, con il supporto di ricerca fornito da Bologna SOS – School of Sustainability, Centro di formazione post laurea istituito dal direttore fondatore del MC A, Mario Cucinella.

Situato a Massa Lombarda, un comune rurale della provincia italiana di Ravenna tra Bologna e la città di Ravenna, il nome del progetto pilota è una combinazione di “tecnologia” e “fango” E il Un cenno al luogo immaginario di Italo Calvino Città invisibili. Prendendo la forma di stanze a volta ad incastro, la struttura non assomiglia per caso ad A. Enorme nido costruito da vespe vasaio, Che WASP (o Advanced Global Savings Project) con sede a Massa Lombarda chiama come fonte di ispirazione diretta. (L’argilla stessa è terreno proveniente dal cantiere mescolato con acqua, fibre di buccia di riso e leganti come dettagliato in un recente rapporto CNN Profilo personale.)

Interior design di un prototipo TECLA completato vicino a Ravenna, Italia. (Iago Corazza / Courtesy MC A)

Secondo WASP, TECLA è “il primo habitat ecologico creato utilizzando, allo stesso tempo, varie stampanti collaborative Crane WASP” e serve come prova che “la tecnologia 3D è in grado di costruire edifici migliorando il processo di costruzione e riducendo l’uso di persone e risorse energetiche ”. Come notato in un comunicato stampa, il progetto segna anche la prima volta che due bracci di stampa indipendenti sono stati “sincronizzati come parte della costruzione”.

READ  Gli economisti riconoscono il promettente rapporto sull'occupazione di luglio, la paura del delta variabile potrebbe limitare il forte mercato del lavoro - NBC 7 San Diego

Prototipo TECLA, che UN È stato dettagliato per la prima volta quando il progetto ha iniziato a prendere forma nel marzo dello scorso anno, e si compone di un’ampia zona giorno open space in una cupola e una zona notte nell’altra. Come dettagliato da MC A, l’utilizzo di argilla locale, che è un materiale biodegradabile e riciclabile, conferisce all’abitazione (o almeno al suo alloggio) credenziali di “rifiuti zero”. La struttura finale è un affare prevedibilmente ridotto, allo stesso tempo austero e accogliente, simile a una caverna e arioso con aperture sovradimensionate che consentono alla luce naturale di inondare all’interno della cupola. Anche gli arredi sono stati progettati da MC A. Il prototipo è stato configurato anche per funzionare completamente off-grid grazie ai sistemi di raccolta dell’acqua piovana, ai pannelli fotovoltaici e solari termici installati in loco.

Casa gemella di fango circolare nella foto di notte
Cupola, dolce cupola. (Iago Corazza / Courtesy MC A)

“Il completamento della struttura è un traguardo importante e dimostra che, grazie al design e alle tecnologie utilizzate, TECLA non è più solo un’idea teorica ma può essere una risposta reale e realizzabile alle esigenze abitative di oggi e future, che Quincilla può dire in una dichiarazione.

(Puoi leggere un file UN Un’intervista con Cucinella sul tema di come gli architetti possono abbracciare modelli di sostenibilità migliori, convenienti e senza emissioni di carbonio in un mondo post-pandemia qui.)

Vista aerea di stampanti 3D mentre si lavora su un progetto di casa in terra battuta in Italia
Il sistema multi-stampante Crane WASP lavora molto a Massa Lombarda. Ogni stampante misura circa 538 piedi quadrati. (Cortesia WASP)

Mentre TECLA è specifico per la regione Emilia-Romagna nel nord Italia dove è stato realizzato, la tecnologia di stampa 3D sviluppata da WASP mira ad essere altamente riproducibile con un’enfasi sull’editoria nelle aree rurali in via di sviluppo del mondo dove le materie prime naturali possono essere abbondanti ma tempo, denaro e altre risorse inestimabili non lo sono.

READ  Lo studio rileva alti livelli di ansia e depressione tra i medici durante la pandemia di COVID-19

A tal fine, WASP ha sviluppato il cosiddetto Maker Economy Starter Kit, che consiste in più stampanti 3D insieme a un “intricato sistema di raccolta, miscelazione e pompaggio dei materiali”, consentendo alle comunità di sfruttare le tecnologie sostenibili emergenti abbracciando un’economia circolare. MC A ha osservato che l’approccio del gruppo “ridurrà gli sprechi industriali e fornirà un modello sostenibile che cerca di rafforzare le economie nazionali e locali e di migliorare il benessere delle società”.

Due uomini stanno fuori da una struttura in argilla stampata in 3D
Il fondatore e CEO di WASP Massimo Moretti con l’architetto e design sostenibile Mario Cucinella alla sua destra. (Cortesia WASP)

Una tipica residenza TECLA costruita con il patrocinio Ter Building Con il patrocinio del Comune di Massa Lombarda. Oltre al core team di WASP e MC A con il supporto di SOS, diverse società e società hanno contribuito a questo sforzo, tra cui Mapei (Consulenza e fornitura di materiali), Ingegneria milanese (Consulenza strutturale), Capoveri (Ingegneria e produzione pneumatici), Rice House (Consulenza e fornitura di materiali vitali), Frasinago (Paesaggistica), Lucifero (Progettazione illuminotecnica), Ariata (Consulente per l’energia e il comfort interno) Bosco di Imola (Consulenza e fornitura di soluzioni in legno) Primat • Terracruda® (Fornitura di pavimento in terra battuta), e Siviglia (Fornitura di soluzioni elettriche).