Giugno 15, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Università di Harvard richiede fino a cinque pugni covid per la separazione personale

L’Università di Harvard richiede fino a cinque pugni covid per la separazione personale

Le scuole della Ivy League si rifiutano ancora di insegnare di persona agli studenti che non hanno tenuto il passo con i loro vaccini Covid – in una mossa descritta come “priva di senso” e “non scientifica”.

Harvard, Yale, Columbia e Pennsylvania hanno gli stati più severi che rendono la presenza del nuovo booster bivalente un requisito per l’ingresso.

Ciò significa che gli studenti di quelle scuole che hanno già ricevuto quattro vecchie iniezioni dovranno comunque ottenere la nuova iniezioni per continuare i loro studi.

Il resto delle università della Ivy League rivendica almeno due colpi di Covid, e anche alcuni devono diventare più duri. Diversi esperti hanno detto a DailyMail.com che il mandato è “privo di senso” ora che le prove hanno dimostrato che i vaccini non impediscono la trasmissione diffusa.

Gli studenti che non si adegueranno non potranno frequentare le lezioni di persona

Arriva mentre gli Stati Uniti continuano a rilasciare il vaccino Covid agli stranieri in visita da altri paesi. È l’unico paese in Occidente che lo fa ancora.

Ci sono poche prove che i mandati abbiano interrotto la trasmissione, sebbene le iniezioni siano molto efficaci nel prevenire malattie gravi e morte.

“Le persone che beneficiano dei richiami, come mostrato negli studi del CDC e nel Regno Unito, si dividono in quattro gruppi: gli anziani, le persone con più comorbidità, le persone con un’immunità indebolita e le donne incinte.

Ma giovani sani, come la maggior parte delle persone che studiano ad Harvard [and other universities]Non rientrare in quei gruppi. Ciò che il vaccino fornirà è un’immunità di breve durata contro le malattie lievi, e non la vedo come una valida strategia di salute pubblica.

Ha aggiunto che la maggior parte degli ospedali non richiede nemmeno un richiamo bivalente per il personale o i visitatori, nonostante il fatto che “gli ospedali si prendono cura dei pazienti vulnerabili, molti dei quali non possono essere vaccinati con successo”.

READ  I vaccini COVID per i bambini piccoli arrivano nella contea di Multnomah

“Non c’è alcuna giustificazione scientifica per Harvard o qualsiasi altra università per costringere giovani uomini e donne sani”, ha detto a DailyMail.com Bob Moffitt, ricercatore senior presso il Center for Health and Welfare Policy Studies presso la Heritage Foundation di destra. Per ottenere un vaccino contro il Covid.

Ha detto: “I dati sono enormi: le persone giovani e sane hanno affrontato rischi molto bassi di malattie gravi, ospedalizzazione e morte per Covid-19.

Infatti, il vaccino comporta qualche piccolo rischio, soprattutto per i giovani maschi, di miocardite.

“Quando esiste un rischio personale derivante da un intervento medico, incluso un vaccino, l’imperativo morale è la scelta personale, non la coercizione istituzionale”.

Harvard richiede che tutti gli studenti del campus abbiano una serie iniziale di iniezioni covid oltre al richiamo bivalente. I suoi dipendenti non sono tenuti a ricevere rinforzi
Allo stesso modo, Yale richiede agli studenti di fare il tiro bivalente

La dottoressa Monica Gandhi, direttrice medica della clinica per l’HIV al San Francisco General Hospital, Ward 86, ha dichiarato a DailyMail.com di non aver visto “alcuna prova che gli studenti di università come Harvard dovrebbero usare il booster bivalente perché sono generalmente giovani .”

Ha aggiunto: “La scuola[s] Non può più usare il vaccino bivalente per prevenire la trasmissione.

“A questo punto negli Stati Uniti c’è molta immunità a livello di popolazione e i mandati sui vaccini non hanno senso a questo punto della pandemia”.

Le aziende e i luoghi privati ​​negli Stati Uniti sono ancora in grado di far rispettare i mandati sui vaccini, come gli ospedali, così come i dipendenti statali in alcune aree.

Politiche sui vaccini Covid per le università della Ivy League

Yale – Booster bivalente serie base Plus

Harvard – Serie base più booster bivalente

Columbia – Serie base più tutti i booster quando ti qualifichi

Pennsylvania – Serie primaria più tutti i miglioramenti se idonei

Dartmouth – 1a serie e 1 booster se idoneo

Marrone – 1a serie e 1 dose di richiamo se ammissibile

Princeton – Solo serie elementare

Cornell – Solo serie elementare

Il CDC considera la serie iniziale di due dosi del vaccino COVID.

READ  È stato scoperto che i cambiamenti di temperatura nel cervello influenzano l'attività delle cellule nervose

I requisiti per le università della Ivy League rimangono anche se gli studenti hanno il Covid, nonostante gli studi dimostrino che l’immunità naturale fornisce una protezione significativa.

“Sappiamo che i vaccini potrebbero non ridurre la trasmissione per più di pochi mesi e che il Covid grave si riscontra raramente nei giovani”, ha dichiarato a DailyMail la dott.ssa Anna Durbin, direttrice del Centro di ricerca sull’immunizzazione presso la Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health. .com. individuale.

“Non è chiaro quale effetto avrà la dose di richiamo su questa popolazione in termini di riduzione della malattia”.

Realizzata da Moderna e Pfizer, la dose di richiamo bivalente (o aggiornata) è diventata disponibile negli Stati Uniti a partire da settembre dello scorso anno.

I vaccini aggiornati sono stati annunciati come in grado di migliorare la protezione contro le sottovarianti di Omicron che sono diventate dominanti a livello mondiale.

Ma un rapporto dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) pubblicato a gennaio ha indicato che la maggior parte degli americani che riceve un vaccino di richiamo bivalente non è protetta dal contrarre il COVID.

Ha rilevato che le iniezioni aggiornate erano efficaci solo al 48% nell’arrestare le infezioni sintomatiche causate dalla sottovariante XBB.1.5, che attualmente è la variante dominante, per un massimo di tre mesi.

Il CDC ha sottolineato che lo scopo principale dei vaccini è prevenire l’ospedalizzazione e la morte piuttosto che la trasmissione, e ci si aspetta comunque che forniscano un’elevata protezione contro malattie gravi.

Ma i risultati indicano che i colpi bivalenti – per i quali il governo degli Stati Uniti ha pagato 5 miliardi di dollari lo scorso autunno – non sono all’altezza. Soglia di efficacia dell’OMS del 50%. Un vaccino efficace.

La Columbia University richiede che tutto il personale e gli studenti abbiano la loro serie primaria più tutti i miglioramenti quando idonei

Secondo i dati del CDCQuindi solo il 16 percento della popolazione statunitense ha ricevuto il vaccino di richiamo Covid.

READ  Piccoli ma buoni cambiamenti per la previsione dell’eclissi solare in Texas

La politica sui requisiti dei vaccini di Harvard, aggiornata nel febbraio 2023, afferma: “L’Università di Harvard richiede un nuovo richiamo bivalente Covid-19 per tutti gli studenti idonei che si trovano nel campus”.

La maggior parte degli americani vaccinati con il vaccino bivalente non è protetta contro la variante XBB.1.5

Il CDC ha affermato che lo scopo principale dei vaccini è prevenire il ricovero e la morte, non la trasmissione.

Gli studenti devono dimostrare di essere aggiornati con tutti i requisiti sui vaccini di Harvard tramite l’Harvard Patient Portal prima di potersi iscrivere alle lezioni.

L’università ha detto che le eccezioni sarebbero state fatte solo per motivi medici o religiosi.

Nel frattempo, l’Università di Harvard raccomanda “fortemente” che i suoi dipendenti nel campus ricevano la spinta e che i dipendenti esistenti non abbiano più bisogno di dimostrare il loro stato di vaccinazione.

I nuovi dipendenti devono fornire la prova di aver subito una prima serie di iniezioni di Covid.

Allo stesso modo, Yale richiede solo ai suoi studenti e non agli insegnanti di fare il colpo bivalente.

I mandati della Columbia University sono più completi e richiedono a tutto il personale e agli studenti di avere la loro serie primaria più tutti i miglioramenti quando idonei.

Se gli studenti non presentano ricorso e non possono presentare un’esenzione, non possono frequentare le lezioni di persona, né studiare all’università.

All’inizio dello scorso anno, i Centers for Disease Control and Prevention hanno avvertito che i giovani maschi che hanno ricevuto vaccini mRNA, sia Pfizer che Moderna, avevano maggiori probabilità di sviluppare infiammazioni cardiache.

L’agenzia ha avvertito che la miocardite è stata osservata più frequentemente nei maschi di età pari o superiore a 16 anni entro sette giorni dalla ricezione dell’iniezione.