Gennaio 25, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che la variante Omicron sta per infettare mezza Europa

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) afferma che la variante COVID-19 Omicron è in procinto di infettare più della metà degli europei, ma non dovrebbe essere considerata una malattia endemica simile all’influenza.

Oggi, martedì, Hans Kluge, Direttore per l’Europa presso l’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha affermato che l’Europa ha registrato oltre 7 milioni di nuovi casi segnalati nella prima settimana del 2022, più che raddoppiando in un periodo di due settimane.

“A questo ritmo, l’Institute for Health Metrics and Evaluation prevede che oltre il 50% della popolazione della zona avrà Omicron nelle prossime sei-otto settimane”, ha detto Kluge, riferendosi a un centro di ricerca dell’Università di Washington.

Ha affermato che cinquanta paesi su 53 in Europa e in Asia centrale hanno registrato casi del tipo più contagioso.

Tuttavia, stanno emergendo prove che Omicron colpisce il tratto respiratorio superiore più dei polmoni, causando sintomi più lievi rispetto alle varianti precedenti.

Ma l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha avvertito che sono necessari ulteriori studi per dimostrarlo.

Il primo ministro spagnolo, Pedro Sanchez, ha dichiarato lunedì che era giunto il momento di cambiare il modo in cui tiene traccia dello sviluppo del COVID-19 per utilizzare invece un metodo simile all’influenza, perché la sua letalità è stata ridotta.

Ciò potrebbe significare trattare il virus come una malattia endemica, non come una pandemia, senza registrare tutti i casi e senza testare tutte le persone che mostrano sintomi.

Ma questo è “molto lontano” secondo Catherine Smallwood, responsabile delle emergenze dell’OMS per l’Europa, aggiungendo che l’endemismo richiede una trasmissione stabile e prevedibile.

“Abbiamo ancora un’enorme quantità di incertezza e un virus che si sta evolvendo molto rapidamente e pone nuove sfide. Non siamo certo al punto in cui possiamo definirlo endemico”, ha affermato Smallwood.

“Potrebbe diventare un’epidemia nel tempo, ma definire che fino al 2022 è un po’ complicato a questo punto”.

Reuters

Spazio per riprodurre o mettere in pausa, M per disattivare l’audio, Frecce destra e sinistra per cercare, Frecce su e giù per il volume.

Riproduci video.  Durata: 3 minuti 36 secondi

Come parlare ai tuoi figli del loro vaccino contro il COVID-19

Scarica modulo…

READ  I pesi massimi della Brexit Tory stordiscono Boris Johnson nelle domande del Primo Ministro