Gennaio 23, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’OMS, gli scienziati statunitensi affermano che Omicron non è peggiore di altri tipi di virus

Il conteggio delle infezioni e dei decessi da coronavirus in tutto il mondo e nei paesi più colpiti in base alle statistiche AFP, al 7 dicembre alle 1100 GMT.

Scienziati di spicco dell’Organizzazione mondiale della sanità e degli Stati Uniti hanno dichiarato all’AFP che la variante di Omicron non sembra essere peggiore di altri ceppi di coronavirus, avvertendo che sono necessarie ulteriori ricerche per giudicarne la gravità.

Le valutazioni speranzose sono arrivate mentre cresce la preoccupazione globale per la variabile altamente mutata, che ha costretto dozzine di paesi a reimpostare i controlli alle frontiere e ha sollevato la prospettiva di un ritorno ai blocchi delle sanzioni economiche.

“In effetti, semmai, la tendenza è verso meno grave”, ha detto Michael Ryan, direttore delle emergenze per l’Organizzazione mondiale della sanità, in un’intervista martedì, insistendo sul fatto che sono necessarie ulteriori ricerche.

Ha aggiunto: “Abbiamo vaccini altamente efficaci che si sono dimostrati efficaci contro tutte le varianti finora, in termini di malattie gravi e ospedalizzazione … non c’è motivo di aspettarsi che non sarà così” per Omicron, riferendosi ai dati preliminari di Sud Africa, dove il ceppo è stato segnalato per la prima volta. .

Il capo scienziato statunitense Anthony Fauci ha fatto eco al punto di vista dell’OMS, affermando che Omicron non sembra peggiore dei ceppi precedenti sulla base delle prime indicazioni – e potrebbe essere stato più mite.

“Quasi certamente non è più pericoloso di Delta”, ha detto. “C’è qualche suggerimento che potrebbe essere meno pericoloso.”

“Quindi, quando siamo esposti a più infezioni in tutto il mondo, potrebbe essere necessario più tempo per conoscere il livello di gravità”.

READ  Gli abitanti dei villaggi filippini in fuga dal vulcano Taal temono che i centri di evacuazione possano innescare l'epidemia di COVID-19

La scoperta dei primi casi di Omicron due settimane fa ha coinciso con un aumento del numero di infezioni in tutto il mondo e l’alternativa ha sollevato preoccupazioni per una rinascita globale di Covid.

Ryan ha sottolineato la necessità che tutti i paesi aiutino a trovare i casi Omicron e a ricercare il loro comportamento.

Mentre i ministri della salute dell’UE si sono incontrati martedì per trovare il modo di coordinare la loro risposta, la Norvegia ha annunciato che avrebbe inasprito le restrizioni per combattere l’ondata.

Martedì anche la vicina Svezia ha annunciato che lancerà una serie di misure per combattere il COVID-19.

– frustrazione crescente –

Il Covid-19 ha ufficialmente ucciso più di 5,2 milioni di persone in tutto il mondo da quando è stato annunciato per la prima volta alla fine del 2019, anche se è probabile che il numero reale sia parecchie volte più alto.

“Il virus non ha cambiato la sua natura”, ha detto Ryan. “Le regole del gioco rimangono le stesse”.

Circa 4.000 persone a Bruxelles hanno protestato martedì contro il piano del governo belga di rendere obbligatorie le vaccinazioni per gli operatori sanitari dall’inizio del prossimo anno.

“Perché tutti devono essere vaccinati, tutti o nessuno”.