Maggio 17, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Lo “zaino lunare” della NASA potrebbe impedire agli astronauti di perdersi sulla luna

Lo scienziato planetario della NASA Michael Zanetti testa lo zaino nel campo vulcanico di Potrillo nel New Mexico.

Lo scienziato planetario della NASA Michael Zanetti testa lo zaino nel campo vulcanico di Potrillo nel New Mexico.
foto: Nasa/Michael Zanetti

La luna non è il luogo in cui vuoi perderti, ma può essere un po’ complicato cercare di tracciare il tuo passo polveroso senza un GPS in posizione. Fortunatamente, gli ingegneri spaziali potrebbero aver trovato un modo per aggirare questa limitazione, progettando uno zaino portatile volto a creare una mappa 3D in tempo reale del terreno lunare.

Kinetic Navigation and Mapping Bag (KNaCK) è uno sforzo di collaborazione tra la NASA e i suoi partner del settore privato per aiutare i futuri esploratori a orientarsi menoEsplora le regioni polari sud della luna. KNaCK consente la navigazione su richiesta in tempo reale e funziona utilizzando un laser pulsato che misura le distanze dagli oggetti vicini e le caratteristiche della superficie. Sulla Luna, il sistema potrebbe fornire astronauti zaino in spalla 3D, Media-Mappa di precisione della zona circostante, secondo alla NASA.

Questa tecnologia è denominata lidar a onda continua a modulazione di frequenza ed è in grado di fornire la velocità e la gamma di milioni di punti di misurazione al secondo, inclusa la velocità e la distanza tra le particelle di polvere turbolenta. Questo è, in breve, impressionante.

Lo zaino combina riprese video HD in tempo reale, mostrate nel pannello in alto a sinistra, dati sulla portata del lidar, mostrati nel pannello in alto a destra, e dati sulla velocità del lidar.
Il disegno: Nasa/Michael Zanetti

“In sostanza, il sensore è uno strumento di scansione sia per la navigazione scientifica che per la mappatura, in grado di creare mappe 3D ad altissima risoluzione con una precisione di un centimetro e di fornire loro un ricco contesto scientifico”, Michael Zanetti, che guida il progetto KNaCK alla NASA Marshall Space Flight Center ha detto, in affermazione. “Aiuterà anche a garantire la sicurezza degli astronauti e dei veicoli itineranti in un ambiente ristretto utilizzando il GPS come la luna, determinando le distanze effettive da punti di riferimento lontani e mostrando agli esploratori in tempo reale quanto sono arrivati ​​e quanto ancora manca per raggiungere il loro destinazione.”

La NASA prevede di riportare gli esseri umani sulla Luna entro il 2025 come parte del programma Artemis. Ma questa volta, gli astronauti atterreranno vicino al polo sud della luna. Quest’area è di particolare interesse per gli scienziati, con prove che suggeriscono che potrebbe contenerli ghiaccio d’acqua sotterranea che può essere utilizzato come una preziosa risorsa per l’esplorazione lunare.

Tuttavia, gran parte del polo sud della Luna è avvolta nell’ombra, il che potrebbe rendere difficile per i futuri astronauti stimare le distanze dalle soste lunari. Poiché il tempo sulla Luna è prezioso, KNaCK renderà facile misurare la quantità esatta di ossigeno necessaria per i viaggi non veicolari.

“Come esseri umani, tendiamo a orientarci in base a punti di riferimento: un edificio specifico, un boschetto di alberi”, ha detto Zanetti. “Queste cose non esistono sulla Luna. KNaCK consentirà continuamente agli esploratori di superficie di determinare il loro movimento e la direzione e di dirigerli verso picchi lontani o la loro base operativa. Possono persino individuare luoghi specifici in cui hanno trovato alcuni minerali o formazioni rocciose uniche , in modo che altri possano facilmente tornare per più studio”.

KNaCK è stato sottoposto a test nel novembre 2021 in un antico cratere a Potrillo, nel New Mexico, e un altro test è previsto per la fine di aprile presso il Solar System Exploration Research Virtual Institute (SSERVI) della NASA a Kilburn Hall, nel New Mexico. Il team dietro il sistema di navigazione sta lavorando per ridurre il peso dello zaino, che attualmente pesa circa 40 libbre, e per proteggere l’elettronica dalla forte luce solare e dalla microgravità della Luna.

di più: La NASA ha scelto un posto davvero carino per far atterrare il prossimo modulo lunare.

READ  CDPHE non è in grado di verificare i vaccini COVID-19 offerti presso la Colorado Springs Clinic, il Dr. Moma Salute e Benessere