Maggio 21, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Lo studio indica che gli anticorpi indotti dal vaccino sono 17 volte più efficaci dell’immunità naturale

Un nuovo studio mostra che gli anticorpi dei vaccini COVID-19 creati in laboratorio possono essere migliori nell’attaccare il virus e le sue varianti piuttosto che possedere un’immunità naturale.

I risultati dello studio pubblicati sulla rivista Rapporti scientificiosserva che i ricercatori del National Cancer Institute “hanno utilizzato una serie di test di laboratorio per determinare il numero di anticorpi prodotti dal vaccino e l’immunità naturale e se questo è correlato alla quantità di virus neutralizzato” e:

Quarantuno campioni di siero sono stati prelevati da 33 donatori, tutti con una storia documentata di infezione da COVID-19, e confrontati con un campione di 28 donatori che hanno ricevuto due dosi di Pfizer o Moderna. I vaccinati hanno avuto un aumento di 16,8 volte degli anticorpi neutralizzanti rispetto al gruppo immunitario naturale e un aumento di 30,1 volte rispetto a un altro gruppo di pazienti COVID-19 di nuova diagnosi.

In un esperimento di follow-up, i ricercatori hanno scoperto che questo aumento degli anticorpi si è tradotto in un miglioramento simile nella neutralizzazione del virus, indicando che le persone vaccinate hanno più anticorpi e sono quindi più efficaci nel neutralizzare il COVID-19. Quando confrontati con una variante diversa, gli anticorpi nei campioni immunizzati erano più efficaci nel neutralizzarla rispetto agli anticorpi naturali indotti dall’immunità.

Il piccolo studio è arrivato con alcuni avvertimenti, tra cui uno secondo cui i ricercatori “non possono confermare che i vaccini sono più efficaci al di fuori delle condizioni di laboratorio”.

Nel frattempo, gli scienziati avvertono che la prossima variante di SARS-CoV-2 potrebbe essere più pericolosa dell’ultimo ceppo di Omicron.

Il professor Mark Woolhouse dell’Università di Edimburgo ha affermato che non si sapeva da dove sarebbe arrivata la variante successiva, ma ha notato che Omicron non si era discostato dalla variante precedente, Delta.

READ  L.A. I ricoveri per Covid aumentano, provocando l'avviso per la festa della mamma - NBC Los Angeles

Omicron” proveniva da una parte completamente diversa dell’albero genealogico del virus. Dal momento che non sappiamo da dove verrebbe una nuova variante nell’albero genealogico del virus, non possiamo sapere quanto possa essere patogeno. Potrebbe essere meno patogeno ma potrebbe, altrettanto facilmente, essere più patogeno”, ha detto al Guardian.

L’opinione dello scienziato è stata supportata dal professor Lawrence Young dell’Università di Warwick.

“La gente sembra pensare che ci sia stata un’evoluzione lineare del virus da alfa a beta a delta a omicron”, ha detto. osservatore. “Ma semplicemente non è così. L’idea che le varianti del virus continueranno a peggiorare è un malinteso. Ad esempio, una nuova variante potrebbe rivelarsi più patogena di una variante delta”.

Gli scienziati vengono dopo che il dottor Anthony Fauci, che è stato al centro da quando il virus è arrivato in America nel gennaio 2020, ha affermato che il giorno in cui potremo abbandonare le maschere per il viso potrebbe arrivare “presto”.

“Man mano che usciamo dalla piena fase pandemica del COVID-19, che siamo sicuramente vicini all’uscita, queste decisioni saranno prese sempre più a livello locale piuttosto che a un processo decisionale centralizzato o delegazione. Ci saranno più persone che prenderanno le proprie decisioni su come affrontare il virus colloquio Con il Financial Times.

“Spero che guarderemo a un momento in cui avremo abbastanza persone vaccinate e abbastanza persone protette da precedenti infezioni che le restrizioni Covid diventeranno presto un ricordo del passato”, ha detto.

Joseph Curl si è occupato di politica per 35 anni, di cui 12 come corrispondente della Casa Bianca, e ha diretto The Drudge Report dal 2010 al 2015. Invia suggerimenti a josephcurl@dailywire.com e seguilo su Twitter @josephcurl.

Il primo film originale del Daily Wire, Shut In, ha debuttato nei cinema, dove è stato accolto con recensioni entusiastiche. Il Daily Wire sta costruendo un’alternativa all’industria dell’intrattenimento di sinistra, un film alla volta. Unisciti a noi in questa missione e vai in diretta Shut In oggi per diventare il Daily Wire membro.