Luglio 4, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Lo spumante Prosecco è un delizioso affare

Uno spumante italiano cattura il mondo intero. E potrebbe essere l’affare del vino dell’anno, scrive Des Houghton.

Il Prosecco è uno degli spumanti più apprezzati d’Italia e può essere degustato con ostriche appena lavate, salumi o un piatto di sushi e sashimi. Costa la metà dello champagne e le sue vendite sono incredibili.

Le vendite mondiali sono passate da 150 milioni di bottiglie nel 2008 a 600 milioni nel 2019 e si prevede che raggiungeranno i 700 milioni l’anno prossimo.

Gli italiani, con fondi Ue, hanno lanciato blitz di marketing per vendere di più in Australia.

Anche gli Australian Winders producono Prosecco, quindi nessuno sa se la campagna italiana sarà un ostacolo o un aiuto per i nostri produttori di Prosecco.

I nostri produttori di Prosecco dicono di non aver paura della concorrenza.

Michael Doll Soto di King’s Valley, Victoria, dice: “Portalo avanti”.

Otto Dal Zotto emigrò da Valdobbiadene in Veneto nel 1967 e coltivò la sua pila di tabacco prima di passare alla produzione di birra.

Valdobiadene, dove crebbe, fu la patria spirituale del Prosecco.

Michael Dal Zotto è pronto a mettere il suo avvocato contro i migliori.

Dal Zotto Pucino Prosecco, al prezzo di circa $ 20, ha vinto il premio Best Sparkling Wine in Australia. Vediamo perché. Era delizioso con aromi esotici di agrumi e pere.

C’è ancora molto da esplorare nella gamma Dal Zotto.

Dal Zotto Col Fondo Prosecco ($ 29) è un’invenzione straordinaria. Subisce una rifermentazione in bottiglia e non si decompone.

Il delizioso sedimento danza verso il basso, quindi Michael spiega che si tratta di “Cole Fondo”, che significa “dal basso”.

READ  Simone Andrean vince il 12° Braccialetto Mondiale Poker d'Italia

Gli amanti dello champagne hanno storicamente visto il Prosecco con il naso all’ingiù.

Ma il Prosecco, che non ha nulla come lo champagne, si è guadagnato il rispetto. La rivista degli appassionati di vino è arrivata al punto di dire che il quafer un tempo trascurato è diventato un alimento eccellente.

Sento gas da amanti dello champagne.

Di recente ho assaggiato 17 Prosecco italiano sotto la guida di Tyson Stelzer, il guru dello champagne australiano.

Siamo rimasti entrambi sbalorditi nel vedere la straordinaria quantità di profili aromatici che vanno da Stone Fruits a Citrus Green Tea e un po’ di finitura Butterscotch. Molti hanno mostrato un naso di pompelmo.

La giornata più dolce è stata Le Bertole Valdobbiadene Superiore di Cartizze DOCG NV, 28 grammi di zucchero (g/l) per litro. Dolce, ma non stucchevole, con acidità sufficiente a ridurre.

E non perderti il ​​dolce. Penso che il Prosecco sarebbe vuoto senza di esso.

Mi è piaciuto il Riva dei Frati Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG 2019 essiccato al naso di limone, pesca e uva, con un residuo zuccherino di appena 1/gl.

Il Colle Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Brut Millesimato 2020 è uno dei preferiti con il miglior frutto concentrato e un finale splendido. Nuovo e semplice, ho potuto vedere gli australiani tracannarlo con i loro Das Soto.

Il Prosecco prende il nome da un villaggio con lo stesso nome vicino alla storica città portuale di Trieste nella regione del Friuli Venezia Giulia nel nord-est dell’Italia.

Il miglior Prosecco italiano proviene dalla sottoregione della lista tradizionale Prosecco Conegliano-Valdobbiadene Superiore DOCG.

READ  Un quotidiano italiano riporta che il tennista è ricercato da una forza in Serie A: "Un diamante irrisolto"