Maggio 18, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’italiana Federica Brignon vince il SuperG di Coppa del Mondo con una corsa coraggiosa

Federica Brignon ha segnato una corsa audace con la vittoria di domenica nel quinto Super-G di Coppa del Mondo femminile di questa stagione.

Gareggiando in condizioni compatte e soleggiate, i golfisti italiani hanno segnato un terzo di secondo ai suoi avversari con un approccio offensivo e pericoloso a metà campo.

Sebbene molti corridori registrino tempi più veloci durante la prima divisione, nessuno eguaglia la velocità di Brignon nella divisione in curva.

“Stavo davvero colpendo dall’alto in basso”, ha detto il campione assoluto della Coppa del Mondo due stagioni fa.

“Mettere insieme tutte le parti del puzzle oggi non è facile perché alcune donne in alcune sezioni sono molto veloci, ma commettono un piccolo errore”.

Fare clic qui per ulteriori informazioni sui giochi su FOXNEWS.COM

Domenica 16 gennaio 2022, ad Alpine Sky, Jassenci, Austria, l’italiana Federica Brignon ha celebrato la finale della gara di Super-G di Coppa del Mondo femminile.
(Foto AP / Marco Drovathi)

I primi 20 sono finiti entro 1,04 secondi dalla vittoria.

Corinne Suter è andata vicino con un ottimo traguardo per ridurre il divario per Brignon per 0,04 secondi. È stato il miglior finale di stagione per i campioni del mondo di down svizzeri.

“La mia speranza non è ancora lì, puoi vederla ad ogni curva. Ora mi sento di nuovo sulla strada giusta”, ha detto Sudar.

Ariane Rädler era in svantaggio di 0,17, finendo terza per il primo traguardo in carriera dell’Austria.

La vittoria di Brignon è arrivata una settimana dopo che si era seduto su uno slalom gigante in Slovenia con un problema al ginocchio. Ha lavorato con i fisioterapisti per prepararsi alle gare di velocità questo fine settimana.

READ  I vini bianchi italiani hanno una varietà sufficiente per uno studio a vita

“Il mio ginocchio non andava bene. Ma la cosa migliore era che andava bene durante lo sci. Non ho avuto quasi nessun problema”, ha detto.

Di conseguenza, il record italiano di Brignon ha esteso il suo 18esimo successo in carriera e si è classificato sesto nel Super-G. Questa è la prima volta che Brignon vince più gare di SuperG in una sola stagione.

“Per me è importante. È un’emozione. Ho già avuto successo nella mia carriera, ma è sempre stato bello”, ha detto.

La compagna di squadra italiana Sofia Gogia, che sabato ha avuto una brutta caduta lungo lo stesso pendio, è partita nonostante fosse stata segnalata dolorante.

“Mi fa male tutto il corpo. Ma sciare è meglio che fare escursioni”, ha detto prima della gara, in cui era 0,92 dietro Brignon al 19° posto, escludendo l’assunzione di rischi.

Kokia ha vinto due Super-G in questa stagione e due italiani sono chiaramente in vantaggio nelle fasi della stagione Super-G, e con quattro gare rimaste, Kokia ha superato Brignon di soli cinque punti.

“Abbiamo una squadra dal ritmo forte. Veniamo tutti dallo slalom gigante, quindi facciamo buone curve e il Super-G è una buona combinazione”, ha detto Brignon.

La campionessa olimpica Esther Ledecka era al nono posto, a pochi giorni dalla campionessa del mondo di SuperG Laura Good-Behrami, che ha perso la vetta svizzera. Good-Behrami è l’unico vincitore del SuperG in questa stagione, a parte Brignon e Kokia.

La campionessa in carica Petra Vlhova è arrivata 18a e ha aggiunto 13 punti al suo bottino.

Ha superato lo slovacco Michel Schifren di 37 punti. Gli americani non hanno corso questo fine settimana e si sono concentrati sull’allenamento.

READ  Fine di un'era: il rapido dominio dell'Italia nella staffetta 4x10 km maschile

Alla gara ha preso parte anche il compagno di squadra di Schiffrin Breeze Johnson dopo aver subito un infortunio al ginocchio in un incidente di allenamento in Austria. Questo ha reso Keely Cashman il miglior finisher della squadra di sci americana al 23esimo posto, che è stato il miglior risultato della stagione.

La Coppa del Mondo femminile torna a Cortina d’Ampezzo, sede italiana dei Mondiali dello scorso anno, per un’altra discesa libera e Super-Zig il prossimo fine settimana.