Luglio 14, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Italian Film Festival torna alla cultura di Israele – Israele

L’Italian Film Festival torna alla cultura di Israele – Israele

Il 10° Festival del cinema italiano in Israele delizierà il pubblico come una ricca tazza di caffè espresso e alcuni deliziosi biscotti, quando arriverà nei cinema di Tel Aviv il 19 aprile. Sarà proiettato anche nei cinema di Gerusalemme, Haifa, Holon, Herzliya e Herzliya. Sderot.

Il festival, che propone i migliori film contemporanei e mette in risalto anche i classici, si concentrerà su tre grandi artisti i cui nomi sono sinonimo di cinema italiano in tutto il mondo e che sono particolarmente famosi per il loro lavoro nel genere spaghetti western: i registi/sceneggiatori Sergio Leone e Sergio Carpucci e il leggendario compositore Ennio Morricone, molte sue melodie probabilmente le puoi canticchiare anche se non riconosci il suo nome.

Il regista Francesco Zippel sarà presente al festival per presentare il suo documentario su Lione, Sergio Leone: L’italiano che ha inventato l’America, che presenta interviste con Leone, nonché con gli attori e i registi che hanno lavorato con lui e sono stati influenzati da lui, tra cui Clint Eastwood, Steven Spielberg e Dario Argento. Il famoso film di Leon Il buono il brutto e il cattivo Sarà anche mostrato al festival.

Cos’altro verrà mostrato all’Italian Film Festival?

Giuseppe Tornatore che ha realizzato l’amato film Cinema ParadisoHa realizzato un nuovo documentario, Enyosu Morricone, che sarà proiettato, oltre al classico del 1966 di Gillo Pontecorvo, Battaglia di Algeri. Ha influenzato generazioni di registi e Morricone ha segnato.

Documentario Luca Ria Django e DjangoA proposito di Corbucci, uno sguardo al western di Corbucci nel 1966 Django Ha influenzato Quentin Tarantino e ha contribuito a ispirare il suo film Django Unchained. West Corbucci 1968 Il grande silenziocon Jean-Louis Trintignant e Klaus Kinski, e sarà proiettato al festival.

READ  Il leone fuggito è stato visto passeggiare per le strade di una piccola cittadina italiana
Sergio Leone: L’italiano che ha inventato l’America. (credito: Cinecittà)

Il regista Giuseppe Piccioni sarà ospite del festival e parteciperà alla serata inaugurale della proiezione del suo film ombra oggi. Sullo sfondo dell’Italia fascista e delle leggi razziste del 1938, che discriminavano principalmente gli ebrei, il film racconta la storia di un ristoratore (Ricardo Scamarcio, uno degli attori più famosi in Italia) che simpatizza con le leggi razziste, finché non conosce una giovane cameriera ebrea (Bendetta Porcaroli).

Lyda Patitucci, Direttore Come pecore in mezzo ai lupiUn crudo dramma poliziesco su una detective divisa tra lavoro e famiglia, sarà presente anche alle sue proiezioni cinematografiche.

Paolo Taviani Leonora AddioÈ il suo primo film dalla morte del fratello e collaboratore Vittorio nel 2018, e sarà proiettato al festival. Il film è un omaggio a Vittorio, e parla del grande scrittore Luigi Pirandello, la cui opera i fratelli Taviani hanno drammatizzato nel loro film. kaos. In Leonora Addio, parte del film ruota attorno al desiderio di Pirandello di far trasportare le sue ceneri in Sicilia, sua città natale, ma durante gli anni di Mussolini le sue spoglie furono sepolte a Roma e portate in Sicilia solo attraverso una contorta catena di eventi. La seconda parte del film è un adattamento dell’ultimo racconto di Pirandello, unghia. kaosTra i contadini siciliani sarà proiettato anche l’adattamento cinematografico del 1984 di quattro storie di Pirandello.

Roberto Ando stranezza Si concentra anche su Pirandello e racconta la storia di come il drammaturgo abbia avuto un incontro casuale con due becchini che erano attori dilettanti mentre si recava al funerale della sua amata tata, che ha contribuito a innescare un’ondata creativa.

READ  Il National Film Center svela un nuovo portale per presentare il cinema europeo e l'arte del cinema

Mario Martino Nostalgia del passato è un elegante thriller poliziesco su un uomo che torna nella natia Napoli, che ha lasciato da adolescente, per vedere la madre morente, e viene riportato sulla scena del crimine nel cuore della città.

Asciuttoil film di Paolo Virzì su come la siccità causata dal cambiamento climatico sta colpendo Roma, interpretato da Monica Bellucci, affronta un tema complesso che fa spesso notizia e lo usa per raccontare una storia avvincente.

Benedita Porcaroli, protagonista ombra oggiil film della serata di apertura, è anche protagonista Amandaun film di Carolina Cavalli, su una giovane donna socialmente imbarazzante che cerca di riconnettersi con un amico d’infanzia.

Otto Montagne Ha vinto il Premio della Giuria al Festival di Cannes e racconta la storia di un’amicizia duratura tra due bambini cresciuti insieme in un remoto villaggio di montagna.

Gianni Di Gregorio Chow Roma Il film parla di Astolfo, un professore in pensione sfrattato dal suo appartamento, che decide di trasferirsi in una vecchia villa di famiglia nello sperduto paesino abruzzese, dove non vive da decenni. Presto invita a vivere alcuni lavoratori del quartiere, solo per ritrovarsi ad innamorarsi di un vicino. Di Gregorio, che è un noto attore, recita nel film con Stefania Sandrelli che è apparsa nei film classici. Divorzio italiano E conforme.

Gianni Emiliano Signore delle formiche È un dramma basato sui fatti su un drammaturgo perseguitato per la sua omosessualità negli anni ’60.

I direttori artistici del festival sono Ronnie Velos e Dan Angelo Mogia, che hanno fondato il festival. Il festival nasce dalla collaborazione tra gli Istituti Italiani di Cultura di Tel Aviv e Haifa, Filmitalia e l’Istituto Luce Cinecittà di Roma. Per vedere il programma completo e ordinare i biglietti, vai su cinema.co.il

READ  SKYY® Vodka incoraggia i fan a scoprire "What in the SKY (Y)" come spirito partner ufficiale della nuova saga horror ampliata di Jordan Peele, No.