Maggio 16, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Italia vuole versare 3,7 miliardi di fibra ai fondi dei contribuenti

C’è un tabellone comico fuori da alcune librerie locali che parla dei cambiamenti che si verificano durante le epidemie. Per risparmiare spazio, l’area viaggi è stata trasformata in finzione, mentre la fantascienza è stata collegata all’attualità, si dice. Nel frattempo, l’epidemiologia fa ora parte della categoria dell’auto-aiuto.

Questo è divertente a molti livelli, ma l’osservazione sulla fantascienza (come la fantascienza, sostengono i puristi) è chiara. Negli anni Ottanta, Michael J. su uno skateboard galleggiante. Le persone hanno visto Fox girovagare, o hanno visto Matthew Proteric hackerare un’intelligenza artificiale che ha quasi lanciato la terza guerra mondiale. Trottando le stesse vecchie trappole che sono relativamente inimmaginabili, molti dei film di fantascienza di oggi sembrano ambientati ieri. Alcuni vecchi film recitano come drammi in costume.

Ma in mezzo alla folla di oggi di cartelloni pubblicitari LCD, scooter a batteria e zombi di smartphone, ci sono ancora comunità in cui la tecnologia più recente sembra raramente penetrare. Tra i paesi sviluppati, l’Italia sembra esserne piena. Le sue grandi città sono ancora più antiche della bellezza del Vecchio Mondo Blatterner Città.

Questo non si applica alla visione italiana di un’economia adattata all’era online e l’aspetto non è del tutto ingannevole. Tanto per cominciare, l’Italia è nella posizione delle telecomunicazioni nazionali peggiori nell’Europa occidentale? Uno dei titoli più preziosi della regione, ma valutato questa mattina a Milano a 9,2 miliardi di dollari (10,5 miliardi di dollari), il prezzo delle azioni Telecom Italia si è dimezzato dalla metà del 2017.

Infiltrazione di fibra europea nel settembre 2017

Fonte: FTTH Consiglio Europa

L’Italia ha anche una patetica reputazione per la qualità della sua infrastruttura a banda larga. A settembre 2017, il Consiglio FTTH si è classificato al 28° posto su 33 paesi dietro a Germania, Croazia, Irlanda, Serbia e Austria, nelle classifiche di infiltrazione di fibre rilasciate dall’Europa. Meno del 2,5% degli italiani sono abbonati a servizi di rete full fibra.

READ  Italia, Francia e Spagna sono passate alla Coppa Davis

Il suo governo, determinato a spingere l’Italia sul fronte della fibra, sta improvvisamente lanciando denaro pubblico. Durante il fine settimana, il suo ministero delle telecomunicazioni si è impegnato a collegare 3,7 miliardi (4,2 miliardi di dollari) e 7 milioni di case alla tecnologia a velocità gigabit. Ha compilato un elenco di 15 regioni in cui le aziende che costruiscono reti possono fare offerte per accedere ai finanziamenti del governo (la ripartizione completa è mostrata di seguito). Le regole stabiliscono che i contribuenti devono pagare fino al 70% del costo totale.

Tabella 1: Dettagli del Piano Fiber Finance Italia

Numero regionale Nome della regione Numero di case Valore economico massimo del contributo (??)
1 Sardegna 663.784 356.268.499
2 Buglia 644.257 346.012.899
3 Abruzzo Molise Marche Umbria 609.520 305.867.016
4 Piemonte Liguria val de Asta 495.133 290.724.367
5 Calabria Meridionale 538.740 289.179.441
6 Toscana 549.188 277.728.579
7 Lazio 481.248 275.790.199
8 Sicilia 479.726 245.775.016
9 Emilia Romagna 450.010 241.370.090
10 Campania 488.573 231.872.558
11 Calabria settentrionale (Cs) 428.671 230.077.817
12 Friuli-Venezia Giulia Veneto 444.904 227.816.919
13 Lombardia 397.008 209.934.821
14 பசிலிக்காட்டா 162.956 90.699.499
15 PA Trento e PA Bolzano 62.732 34.478.312
Totale 6.896.450 3.653.596.032

In ritardo per la cena

Si tratta di un intervento tardivo di un Paese che si sta rapidamente risvegliando da un lungo sonno a banda larga. Uno studio dell’FTTH Council Europe nel settembre 2021 ha stimato che l’infiltrazione totale della famiglia di fibre in Italia avrebbe raggiunto il 10% entro la fine di quest’anno, il più grande miglioramento numerico registrato quattro anni fa. Sì, l’Italia è molto indietro rispetto a leader europei come la Spagna, dove circa il 70% delle famiglie utilizza i servizi in fibra. Ma l’Italia sta vedendo una crescita rapida?? Tasso di decollo del 72% tra il 2020 e il 2021 ?? Divieto del Regno Unito (138%) più di qualsiasi altro paese.

L’Italia ottiene un punteggio ancora migliore sulla disponibilità pulita. Secondo FTTH Council Europe, l’anno scorso, circa 16 milioni di case sono state spedite dall’intera rete in fibra. Risalendo a settembre 2017, meno di 5 milioni di persone sono assicurate, rivelano i suoi dati. Con quel drammatico guadagno, l’Italia è al quarto posto nella classifica delle previsioni dell’Italia per casa, dietro a Russia, Francia e Spagna. Pochi mesi prima che l’Italia annunciasse il suo ultimo piano di finanziamento da 3,7 miliardi di euro, il Consiglio FTTH aveva previsto che l’Europa avrebbe superato quasi il 93% delle famiglie italiane entro il 2026.

Il problema dell’Italia non è la presenza di infrastrutture in fibra, ma la domanda di servizi full fibra, che solleva dubbi sul piano del governo. L’analisi dei dati e delle previsioni dell’Europa da parte del Consiglio FTTH individuerà grandi divari tra case e abbonamenti rispetto ad altri paesi. Nel Regno Unito, ad esempio, tre quarti delle famiglie in servizio in fibra dovrebbero abbonarsi al servizio in fibra entro il 2026. In Germania, la cifra è del 77%. In Francia è salito all’88%. I meteorologi affermano che anche un terzo delle case italiane che passano in fibra non utilizzerà la connessione full-fibra entro la stessa data.

Le case sfollate non sono le stesse delle case annesse e il basso volume preso potrebbe indicare che i lavori finali di installazione domestica non sono stati completati in alcune parti d’Italia. Un’altra possibilità è che gli italiani abbiano un appetito più debole per i servizi interi in fibra rispetto agli altri europei, forse a causa dei prezzi più bassi. Le infrastrutture aiuteranno a ridurre i prezzi competitivi e ad aumentare la domanda.


Vuoi saperne di più sul 5G? Dai un’occhiata al nostro esclusivo canale di contenuti 5G sulla lettura leggera qui.


Tuttavia, l’impegno di finanziamento di 3,7 miliardi di euro potrebbe sembrare uno spreco di denaro dei contribuenti per un paese già sulla buona strada per una copertura completa della fibra superiore al 90% nei prossimi quattro anni. Se è presente un’infrastruttura sovrapposta, metà di essa sarà ridondante in qualsiasi momento. Nel Regno Unito, dozzine di investitori del settore privato stanno attualmente investendo denaro attraverso la fibra e nessuno si aspetta che tutti gli operatori sopravvivano. BT, la posizione della banda larga, ha già tagliato più di 7.500 posti di lavoro per i suoi dipendenti da marzo 2019 e anche se è un grande attore, la concorrenza della fibra inevitabilmente la indebolirà.

Il tentativo del governo di danneggiare gravemente Telecom Italia si ritorcerà contro. Nonostante tutte le sue colpe, è il principale fornitore italiano di servizi fiscali standard e investe molto in Italia. Circa 2,2 miliardi di dollari (2,5 miliardi di dollari), la sua spesa in conto capitale nei primi nove mesi del 2021 è stata del 40% superiore a quella spesa un anno prima. FTTH Council Europe, Telecom Italia Initiatives Italia afferma che ci sono progressi nell’implementazione della fibra totale.

Se ciò accadrà, la prevista acquisizione di Telecom Italia da parte di un gruppo di private equity KKR per 33 miliardi di dollari (di cui 37,6 miliardi di dollari di debiti) la trasformerà in una società molto diversa. L’esclusione del settore delle reti di Telecom Italia dal settore dei servizi e il possesso di maggioranza di KKR potrebbero porre fine alle lotte tra azionisti degli ultimi anni e dare impulso all’azienda di telecomunicazioni. A seguito della notizia del programma finanziato dal governo, il prezzo delle sue azioni è sceso oggi del 2,5%. Un intaglio privato potrebbe essere la sua migliore speranza.

Articoli correlati:

?? Ian Morris, redattore internazionale, Light Reading