Luglio 28, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Italia richiederà una “carta” COVID-19 per molte attività

L'Italia richiederà una "carta" COVID-19 per molte attività

L’Italia presto richiederà alle persone di ottenere pass che riflettano la loro salute per accedere a palestre, musei, cinema, all’interno di ristoranti e altri luoghi

ROMA – Con il forte aumento dei casi quotidiani di COVID-19, l’Italia presto richiederà alle persone di ottenere pass che riflettano la loro salute per accedere a palestre, musei, cinema, ristoranti interni e altri luoghi.

Il governo del primo ministro Mario Draghi ha approvato giovedì un decreto che ordina l’uso delle cosiddette carte “verdi” dal 6 agosto. Per avere diritto a un permesso, gli individui devono dimostrare di aver ricevuto almeno una dose di vaccino negli ultimi nove mesi che si sono ripresi da COVID-19 negli ultimi sei mesi o sono risultati negativi nelle ultime 48 ore.

I pass saranno necessari per cenare ai tavoli all’interno di ristoranti o caffè, per partecipare a eventi sportivi, fiere e conferenze cittadine e per entrare in casinò, sale bingo e piscine, tra le altre attività. Secondo i funzionari.

Draghi ha affermato che la certificazione è necessaria per “mantenere aperta l’attività economica e consentirà alle persone di godersi il proprio divertimento” assicurando al contempo che non saranno intorno a persone infettive.

“L’economia italiana sta andando bene. Si sta riprendendo e l’Italia sta crescendo a un ritmo più veloce che in altri paesi dell’Unione europea”, ha detto il primo ministro ai giornalisti.

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha affermato che circa 40 milioni di persone in Italia hanno già scaricato il “Corridoio Verde”. Ha notato che la certificazione è già richiesta per partecipare ai matrimoni e visitare i residenti delle case di cura.

READ  Patrono Italians gestisce Café Pompeii nella caffetteria del Museo d'Arte vacante

Più della metà delle persone in Italia di età superiore ai 12 anni e quindi eleggibili per i vaccini COVID-19 hanno ricevuto due dosi e diversi milioni di altri hanno ricevuto la prima dose.

Ma spinti in parte dai grandi festeggiamenti in piazza dopo la vittoria dell’Italia negli ultimi tornei europei di calcio di questo mese, sono tornati a galla nuovi casi quotidiani. Gli esperti sanitari affermano che il tipo delta di coronavirus sta rapidamente guadagnando terreno nella maggior parte d’Italia, facilitando la sua trasmissione.

Tuttavia, grazie alla vaccinazione, “la pressione sugli ospedali è stata notevolmente ridotta”, ha affermato Draghi. E mentre l’Italia segnalava 400 decessi al giorno correlati al virus quattro mesi fa, il numero è stato molto più basso di recente, con meno di 12 decessi registrati. In alcuni giorni recenti.

“La campagna vaccinale ha permesso all’economia di riprendersi”, ha detto Draghi. “La prima cosa che devo dire è invitare tutti gli italiani a vaccinarsi e farlo subito”.