Maggio 6, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Italia prevede di riaprire a partire dalla fine di aprile

L’Italia inizierà la sua prima riapertura alla fine di aprile Annunciato di recente dal premier Mario Draghi.

In particolare, dal 26 aprile, la maggior parte delle regioni italiane andrà nelle zone “gialle” e “arancioni”, zone con meno vincoli. Ciò significa che la maggior parte delle attività, inclusi negozi, bar e ristoranti, e tutte le scuole riapriranno, sebbene ci siano dei limiti, e il paese potrebbe iniziare a guardare l’estate con un lieve ottimismo. Nei prossimi giorni, uno nuovo Ordine del governo Contiene maggiori dettagli, inclusi i risultati Posticipare l’ordine di coprifuoco nazionale Il calendario per la riapertura nei prossimi mesi – sarà approvato.

La decisione di adottare una strategia globale per la riapertura è il risultato di una scelta politica – ha scritto di recente il presidente Mario DraghiRischio calcolato”- e la progressione generale delle infezioni – in alcune zone gli ospedali sono sovraffollati. In particolare, Unità di terapia intensiva Nonostante il recente boom della strategia di vaccinazione, c’è preoccupazione in varie parti del paese.

Attualmente l’Italia si sta registrando 8.000 casi e 300 morti al giorno, Circa 3.000 persone sono in cura nelle unità di terapia intensiva. Dall’inizio dell’epidemia, ci sono stati più di 3,8 milioni di casi e 117.000 morti nel Paese. A quest’ora, Sforzi di vaccinazione Il 18,4% della popolazione totale (il 7,6% ha già un secondo grado), a Il primo picco è di 347.279 livelli Gestito lo stesso giorno appena raggiunto. Entro la fine del mese, il governo prevede di raggiungere 500.000 iniezioni al giorno.

“Queste riaperture saranno permanenti? Quando ho detto che questo è un rischio calcolato, questa è la risposta corretta. Abbiamo corso questo rischio e stiamo riaprendo. Non ho dubbi che la strategia di vaccinazione diventerà ancora migliore. Se si seguono le regole, con distanza e maschere, il rischio di tornare indietro è molto basso ”, ha detto. Il primo ministro Drake ha detto.

“Credo [behind the reopenings] Ci sono due fattori: il primo è legato alle attività che abbiamo seguito nelle ultime settimane. Queste azioni hanno prodotto risultati. Altri fattori sono un aumento significativo del numero di vaccini somministrati nel nostro Paese ”, ha affermato il ministro della Salute Roberto Speranza. “Dal 26 aprile sarà un processo graduale, con la sicurezza delle nostre scuole il primo settore in cui decidiamo di investire. Abbiamo stabilito che tutte le aree gialle e arancioni possono tornare a scuola. L’intero governo ritiene che la scuola sia l’architettura di base della nostra comunità. E proveremo a riaprire le attività sociali. La politica è che il rischio di infezione è basso all’esterno. Questa è una buona notizia poiché la buona stagione sta arrivando. Ma è comunque importante ricordare che tutte le regole devono essere seguite “, ha concluso.

Mentre gli ultimi annunci sono considerati una buona notizia nel Paese, d’altra parte negli ultimi giorni sono in corso crescenti proteste. In particolare, molte città hanno proprietari di ristoranti e bar Sulle strade Al contrario della strategia prevista dal governo per loro. Ad esempio, nella zona di Firenze ieri, molti di loro sono stati trovati Occupa una sezione dell’autostrada A1, Uno dei luoghi più importanti del Paese, blocca il traffico per circa 5 ore; C’era anche una persona Un’auto si è scontrata Ed è stato portato in ospedale. Gli addetti alla ristorazione sono generalmente critici nei confronti della decisione di poter lavorare solo all’esterno (in molte parti del Paese la temperatura non consente ancora di accogliere i clienti all’esterno), così come la possibilità di apparecchiare la tavola solo per le persone di appartenenza. alla stessa famiglia. Chiedono anche denaro extra di sostegno dal governo e criticano l’idea del pass vaccino. Pur rispettando i protocolli di sicurezza delle aziende automobilistiche e delle mense, ci sono imprenditori che sono stanchi di affrontare tutto questo e vogliono aprirsi e tornare a lavorare. A loro piace lavorare, non fuori al freddo “, ha detto Tempo a Pascual Nakhon, Presidente della Camera di Commercio Sicurezza Nazionale delle Imprese in Italia, All’emittente nazionale Roynews.

Il dipartimento scolastico raccoglie l’altra metà delle lotte. In particolare, i sindacati dei dirigenti scolastici, i sindacati e anche i rappresentanti regionali Critica di selezione Riportare tutti gli studenti a scuola dalla prossima settimana. In particolare, la modalità di trasporto è considerata la più complessa, non consentendo viaggi sicuri in molte parti del Paese. Nella speranza di alleviare la situazione, oggi è previsto un confronto tra il Consiglio consultivo epidemiologico, i rappresentanti regionali e il governo, ma la struttura è complessa. “Siamo di fronte a un processo politico che non è supportato da condizioni reali”, ha detto Francisco Sinopoli, segretario del Sindacato Flc Cgil. Sebbene sembri che il governo consentirà esenzioni nei tassi di equilibrio degli studenti, non è ancora stabilito se il sistema concreto sarà nelle mani delle amministrazioni regionali o delle scuole private. “Deve esserci un mix di soluzioni che non possono riguardare solo il traffico, ma è anche chiaro nel sistema scolastico generale. Vogliamo vedere soluzioni, ma dobbiamo dire la verità sul punto che possiamo ottenere, altrimenti dovremmo farà solo danni. Non risolveremo alcun problema “, ha detto. Lo ha detto il governatore del Friuli-Venezia Giulia Massimiliano Petrica.

Secondo i resoconti dei media, gli incontri di oggi stabiliranno quale sarà l’esito finale di questi problemi e definiranno i contenuti finali dell’ordine. Ma mentre gli attacchi continuano – la destra ha recentemente aperto di più – il governo non sembra pronto a fare marcia indietro sulle sue priorità. Il primo ministro Drake di recente Chiamato all’unità Nel governo, e Soprattutto nelle scuole Non sembra pronto ad ammetterlo. “Riaprire in modo sicuro, combatte abbastanza” Il ministro degli Esteri Luigi de Mio Aggiunto.

READ  Le autorità italiane hanno tentato una festa illegale di uccelli canori