Febbraio 5, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Italia fornisce 1,5 milioni di euro per l’istruzione di emergenza per i bambini profughi palestinesi nel campo di Yarmouk [EN/AR] – Repubblica Araba Siriana

L’Italia fornisce 1,5 milioni di euro per l’istruzione di emergenza per i bambini profughi palestinesi nel campo di Yarmouk [EN/AR] – Repubblica Araba Siriana

Collegamenti

Damasco

L’Italia ha assegnato 1,5 milioni di euro all’Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e il lavoro per i rifugiati palestinesi (UNRWA) per sostenere l’istruzione di emergenza per i bambini rifugiati palestinesi vulnerabili nel campo di Yarmouk, in Siria.

Il campo di Yarmouk, un tempo dimora di 160.000 rifugiati palestinesi, ha subito gravi distruzioni a causa del conflitto. Nonostante i gravi danni subiti dalla maggior parte delle strutture di servizio dell’UNRWA, 14.000 rifugiati sono tornati al campo e non dispongono dei servizi di base.

La sovvenzione del governo italiano riabiliterà una scuola dell’UNRWA gravemente danneggiata. Attualmente, l’UNRWA trasporta gli studenti da Yarmouk a una scuola governativa in una città vicina. Una volta riabilitata, la scuola continuerà a fornire ai bambini del campo l’accesso a un’istruzione di qualità, inclusiva ed equa.

“L’Italia apprezza gli sforzi dell’UNRWA per garantire l’accesso all’istruzione ai bambini del campo di Yarmouk. Per molti anni, l’Italia ha fornito il proprio sostegno a misure educative e sanitarie per i palestinesi e i siriani vulnerabili che vivono nella regione”, ha dichiarato Massimiliano D’Antuono, Incaricato d’Affari dell’Ambasciata d’Italia a Damasco.

“Dato il difficile accesso al carburante nel paese e il suo costo crescente, riteniamo più efficiente e più sensibile alla sicurezza sostenere la riabilitazione leggera e l’attrezzatura della scuola all’interno del campo, invece di fornire i costi di trasporto per i bambini per uscire dal le scuole del campo.Questo progetto, riducendo la distanza, la cooperazione italiana rafforza anche l’intervento aumentando l’accesso all’istruzione” ha proseguito Alessandra Piermatte, Direttore AICS per Libano e Siria.

“Ringrazio di cuore la collaborazione italiana per il più importante finanziamento all’UNRWA in Siria per la riabilitazione della scuola di Yarmouk, che consentirà a più di 600 studenti del campo di andare a scuola”, ha detto il Direttore degli Affari dell’UNRWA Amanya Michel-Epi . In Siria, dichiarato. Ha anche affermato che il numero di studenti è triplicato rispetto all’ultimo anno accademico. E si prevede che il numero continuerà ad aumentare man mano che i rifugiati palestinesi torneranno alle loro case a Yarmouk.

READ  Haworth's Lifestyle Design acquisisce il marchio di design italiano Interni

L’Italia è un partner dedicato e affidabile dell’UNRWA dal 1954. Nel 2021, nonostante il grave impatto del COVID-19 sulla sua economia nazionale, l’Italia è stata il 16° maggior donatore dell’UNRWA, consentendo all’agenzia di continuare a fornire assistenza monetaria ed esborsi. Servizi di protezione per i rifugiati palestinesi in Siria nell’ambito dell’appello urgente per la crisi regionale in Siria dell’UNRWA.

Conclusione

Note per l’editore

1 Diciassette delle 23 installazioni dell’UNRWA nel campo di Yarmouk sono state gravemente danneggiate.

Informazioni di base:

UNRWA Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l’occupazione dei profughi palestinesi nel Vicino Oriente L’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha istituito l’UNRWA nel 1949 con il mandato di fornire assistenza umanitaria e protezione ai rifugiati palestinesi registrati nell’area di attività dell’Agenzia in attesa di una soluzione giusta e duratura alla loro situazione.

L’UNRWA opera in Cisgiordania, tra cui Gerusalemme Est, Striscia di Gaza, Giordania, Libano e Siria.

Decine di migliaia di rifugiati palestinesi che hanno perso la casa e i mezzi di sussistenza a causa del conflitto del 1948 sono stati sfollati e hanno bisogno di sostegno per quasi 75 anni.

L’UNRWA aiuta i rifugiati palestinesi a raggiungere il loro pieno potenziale nello sviluppo umano attraverso servizi di qualità in materia di istruzione, sanità, assistenza e servizi sociali, sicurezza, infrastrutture e sviluppo dei campi, microfinanza e assistenza di emergenza. L’UNRWA è finanziata interamente da contributi volontari.

Per ulteriori informazioni, contattare:

Tamara Alrifi
portavoce dell’UNRWA
Cellulare: +962 (0)79 090 0140
E-mail: T.ALRIFAI@UNRWA.ORG

Giulietta Duma
Direttore delle comunicazioni dell’UNRWA
Cellulare: +972 54240 2753
Ufficio: +962-79-867-4628
E-mail: j.touma@unrwa.org