Dicembre 8, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Italia blocca gli immobili di proprietà di due oligarchi russi – fonti

Milano: l’Italia ha congelato lunedì alcune proprietà immobiliari di proprietà di due oligarchi russi nella lussuosa località balneare di Sirmione sul Lago di Garda e Portofino a Roma, hanno affermato due fonti con conoscenza diretta della questione.

La Guardia di Finanza ha sequestrato Villa Altachiara, una villa con parco sul promontorio di Portofino sul Mar Ligure, oltre a un immobile a Roma e un’auto di Eduard Gutinato, ex capo della compagnia energetica russa Rosneft.

Kudaynatov è stato inserito nella lista nera dall’Unione Europea in seguito all’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca, con un patrimonio di circa 57 milioni di euro (55,86 milioni di dollari), ha detto una fonte.

A maggio, la polizia italiana ha sequestrato uno yacht di lusso ritenuto di proprietà di Gutinato per un valore di circa 700 milioni di dollari, che è stato collegato dai media al presidente russo Vladimir Putin.

In un’operazione separata, la polizia ha sequestrato una proprietà travagliata nella città di Sirmione per un valore di oltre 15 milioni di euro sul Lago di Garda, nel nord-est dell’Italia. Una delle fonti ha affermato che è di proprietà di Grigory Bereskin, capo del gruppo di private equity russo “Esn”.

A marzo e aprile, l’Italia ha sequestrato oltre 900 milioni di euro di ville e yacht a ricchi russi, che vengono regolarmente nel Paese in vacanza per acquistare proprietà in diverse località prestigiose.

Il valore totale dei beni sequestrati finora agli oligarchi russi in Italia è di oltre 1,7 miliardi di euro, secondo un elenco ufficiale aggiornato della Guardia di Finanza.

(US$1 = 1.0204 Euro)

(Reportage di Emilio Barodi; Montaggio di Leslie Adler)

READ  Almeno 65 persone sono state uccise negli incendi in Algeria, tra cui Grecia e Italia