Febbraio 1, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Italia avvia le procedure di ponte energetico con la Tunisia – Economia

Roma – Il Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha avviato le procedure per l’autorizzazione di un nuovo ponte energetico marino tra Italia e Tunisia.

Secondo un comunicato online diffuso da Terna, che sta sviluppando il progetto insieme alla Tunisia, “Il progetto riguarda la realizzazione di un cavo a corrente continua sotto il mare con una capacità produttiva di 600 megawatt, che si estende per oltre 200 chilometri e raggiunge una profondità massima di 800 metri.” Gestore della rete elettrica STEG.

Terna ha aggiunto che “al progetto sono stati destinati investimenti per circa 850 milioni di euro: tra questi, oltre 300 milioni di euro saranno finanziati dal Connecting Europe Facility (“CEF”), il fondo dell’Unione Europea istituito per sostenere progetti finalizzati a migliorare le infrastrutture, l’energia nell’Unione europea. Il lavoro contribuirà a integrare le reti elettriche ea migliorare la sicurezza dell’approvvigionamento energetico oltre ad aumentare la produzione di energia da fonti rinnovabili in Europa e in Africa ea diversificare le fonti.

Inoltre, una volta che la connessione sarà attiva e funzionante, contribuirà a ridurre le emissioni del cambiamento climatico.

Stefano Donnarumma, amministratore delegato di Terna, ha affermato che grazie a questo progetto l’Italia potrà affermarsi stabilmente come hub energetico nel Mediterraneo. “Si tratta di un progetto infrastrutturale strategico per l’Italia e per l’Europa, che contribuirà in modo significativo all’indipendenza energetica, alla sicurezza del sistema elettrico e allo sviluppo delle energie rinnovabili”. “Siamo molto lieti di ricevere un finanziamento dalla Commissione Europea – la prima volta che viene assegnato un contributo a un progetto intercontinentale – che ha riconosciuto il valore strategico del nostro progetto”, ha aggiunto Donnarumma.

READ  Il nuovo ristorante di Long Island serve cibo italiano tradizionale fatto da zero

“Il progetto prevede la realizzazione di un’interconnessione marittima di oltre 200 chilometri e che raggiungerà una profondità massima di 800 metri. In Italia, il collegamento sotterraneo a partire dall’approdo di Castelvetrano, in provincia di Trapani, seguirà la viabilità esistente per 18 chilometri , senza alcun impatto ambientale o paesaggistico, per raggiungere Partana, sempre a Trapani, dove verrà realizzata una nuova stazione di conversione elettrica in prossimità di quella esistente.

Nel comunicato si aggiunge che la nuova interconnessione tra Italia e Tunisia “consentirà al Paese, in virtù della sua posizione geografica strategica, di rafforzare il suo ruolo di hub elettrico in Europa e nel Mediterraneo, diventando un grande attore internazionale”.