Agosto 18, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Italia affronta un deficit di oltre 9 miliardi di dollari nel documento fiscale improvviso sull’energia

Le linee elettriche che collegano i tralicci ad alta tensione sono visibili a Montalto di Castro, in Italia, il 11 agosto 2017. REUTERS/Max Rossi/file Foto

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

ROMA, 2 ago (Reuters) – Pare che diverse compagnie energetiche italiane abbiano saltato il loro primo inaspettato pagamento delle tasse dovuto a fine giugno, lasciando il governo alle prese con una diminuzione delle entrate di oltre 9 miliardi di euro (9,2 miliardi di dollari), secondo un Tesoro documento. mostrare.

Il primo ministro Mario Draghi ha stanziato da gennaio un budget di 33 miliardi di euro per aiutare le imprese e le famiglie che devono far fronte ai costi crescenti di elettricità, gas e benzina, poiché la crisi ucraina ha pesato sulle prospettive di crescita della terza economia della zona euro.

Si prevedeva che tra i 10 e gli 11 miliardi di euro del pacchetto totale sarebbero stati finanziati attraverso una tassa inaspettata del 25% sui gruppi energetici che hanno beneficiato dell’aumento dei prezzi del petrolio e del gas.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Secondo il regime, i produttori ei venditori di elettricità, gas naturale e prodotti petroliferi avrebbero dovuto versare un acconto del 40% entro la fine di giugno e il resto entro novembre.

Ma un aggiornamento alle previsioni finanziarie nel bilancio di metà anno, un documento del Tesoro presentato al Parlamento questa settimana ha mostrato entrate inferiori al previsto per un totale di oltre 9 miliardi di euro dalle imposte sul reddito nel complesso.

“Le stime aggiornate tengono conto di una revisione al ribasso delle entrate fiscali impreviste”, ha affermato il Tesoro nel documento, senza specificare coloro che non si sono conformati.

READ  Siccità in Italia in peggioramento e record - Autorità idrica

Tuttavia, al momento non vi è alcun impatto sugli obiettivi fiscali dell’Italia, poiché l’aumento dei prezzi al consumo e dei costi energetici ha aumentato le imposte indirette come l’imposta sul valore aggiunto.

Il gruppo energetico statale Eni ha dichiarato la scorsa settimana di aver già pagato la prima rata della tassa inaspettata.

Nel frattempo, la più grande società di servizi pubblici italiana, Enel, ha dichiarato in un comunicato via e-mail che l’imposta imprevista avrà un impatto di circa 70 milioni di euro nel 2022, di cui circa 50 milioni di euro già contabilizzati nella prima metà dell’anno.

Enel ha dichiarato la scorsa settimana che prevede un impatto negativo di 2,6 miliardi di euro sul suo debito netto quest’anno a causa delle misure del governo in Italia, Spagna e Romania. Leggi di più

Molte compagnie energetiche si sono lamentate della tassa inaspettata, affermando che i prezzi volatili stanno creando problemi anche a loro.

Il documento aggiungeva che le aziende che hanno mancato la scadenza di fine giugno hanno ancora la possibilità di pagare l’imposta nelle prossime settimane o mesi con multe e interessi accumulati.

Il governo ha detto che prevede di approvare questa settimana un nuovo pacchetto di aiuti del valore di 14,3 miliardi di euro in quella che sarà una delle ultime misure importanti per il governo Draghi in vista delle elezioni nazionali del prossimo mese.

(1 dollaro = 0,9770 euro)

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Riporta Giuseppe Fonte. Montaggio di Keith Weir, Bernadette Bohm e Alexander Smith

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

READ  Deutsche Telekom vende le attività delle torri al consorzio nordamericano Handelsblatt