Aprile 20, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’intensità della partita Irlanda-Italia ha colto di sorpresa Stephen Ferris

L’intensità della partita Irlanda-Italia ha colto di sorpresa Stephen Ferris

Sabato scorso l’Irlanda ha registrato la terza vittoria su tre Sei Nazioni, battendo l’Italia di quattordici punti alla fine. Seduto a Dublino con un altro punto bonus Sopra il tavolo E l’offerta del Grande Slam è ancora in pieno svolgimento.

Sebbene il loro record sia stato impeccabile, l’Italia ha posto serie domande all’Irlanda dall’inizio alla fine, offrendo una partita molto più combattuta di quanto ci si aspettasse. Errori di gestione insoliti mescolati con una nuova ed entusiasmante offesa italiana hanno fornito una delle partite più emozionanti del Sei Nazioni. Per ottanta minuti, l’Italia ha testato ogni aspetto della squadra irlandese e l’Irlanda ha risposto con forza. Tuttavia, la gravità del test ha lasciato molti a chiedersi se gli italiani siano davvero così avanzati. O se l’Irlanda alla fine fosse stata povera, forse non era la squadra che avrebbe dovuto essere formata?

Parlando con noi dopo la partita, Stephen Ferris era ancora sconvolto dall’esperienza e ha offerto la sua visione di dove l’Irlanda si trovi veramente come squadra.

È stato un gioco fantastico.

Ad essere onesti non ho mai visto niente del genere. È stato fantastico farne parte.

Il primo tempo ha dato risultati, direi il miglior primo tempo di rugby che abbiamo mai visto nel campionato, perché ci sono stati errori da entrambe le parti, contrasti sbagliati, molte interruzioni di linea ed è stato giocato a un ritmo così feroce. Tutto quello che posso dire è grazie a Dio che sono in pensione, in pensione da molto tempo, non gioco perché quella è la vera intensità.

https://www.youtube.com/watch?v=IzIhFD_8XJU

Molto però La gente si chiede quanto sia davvero forte questa squadra irlandese Dopo il calvario dell’Italia, Ferris non ne voleva sapere e ha categoricamente respinto i suggerimenti secondo cui la performance era un difetto su una squadra irlandese sconnessa.

Versando acqua fredda sul fuoco irlandese, ho detto a tutti quelli che ho incontrato che a volte era un po’ troppo diretto e noioso.

Ok, aspetta un secondo qui. Abbiamo lanciato tre palloni oltre la linea, Ross Byrne in forma ha battuto tre conversioni su ventuno punti e ha lanciato una stupida intercettazione per altri sette punti. L’Irlanda era 28 punti meglio dell’Italia? Non credo che lo fossero, ma penso che fossero migliori di 14 punti e quello era il margine finale.

Quindi sì, ovviamente tutti erano un po’ nervosi, sai, nel terzo quarto la partita si è fatta più serrata, ma comunque l’Irlanda meritava assolutamente di vincere, hanno giocato un ottimo rugby e possono sopportare molte cose.

Con Jonny Sexton, Gary Ringrose e Tadg Furlong infortunati nella partita con l’Italia, questa è stata la prima vera prova della profondità della squadra irlandese nel Sei Nazioni. L’Irlanda è nota per essersi ritirata immediatamente da una partita quando i giocatori chiave sono infortunati. È una critica rivolta alle squadre irlandesi nel corso degli anni e alla fine è costata cara alla squadra durante la Coppa del Mondo quasi quattro anni fa. Con le stesse domande che riaffiorano mentre ci avviciniamo alla Coppa del Mondo di quest’anno, Ferris ha offerto i suoi pensieri su dove siamo dopo la partita con l’Italia e su cosa torneranno quei giocatori.

Un paio di anni fa stavamo parlando della mancanza di profondità e penso a dove vanno quando arrivano alla Coppa del mondo di rugby e hanno due o tre infortuni. Alzerà la testa in una Coppa del mondo di rugby in cui hai molti infortuni ai giocatori chiave e devi chiamare e fare affidamento su ragazzi con meno esperienza.

Quindi è molto positivo invitarli tutti a rientrare e, semmai, rafforzare l’Irlanda anziché indebolirla.

Anche se i preparativi e le discussioni sulla Coppa del Mondo sono già iniziate, l’Irlanda ha ancora gli occhi puntati sulla gloria del Sei Nazioni del Grande Slam, con la prossima tappa che sarà la Scozia a Edimburgo. L’Irlanda si recherà a Murrayfield domenica prossima, 12 marzo Affronta la Scozia, seconda in classifica, in un altro emozionante incontro.

READ  Arrestato aviatore di Aviano dopo un incidente aereo in Italia

Guarda anche: Jordan Conroy ha realizzato una tripletta di alcune delle celebrazioni di prova più singolari che tu abbia mai visto