Maggio 8, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’eurozona obbliga “la prossima scarpa del declino” con l’accelerazione delle vaccinazioni

I titoli di Stato dell’Eurozona hanno avuto la loro peggiore performance mensile rispetto ai buoni del Tesoro USA in un anno e gli investitori si stanno preparando per una maggiore svendita nei prossimi mesi, poiché il ritmo della vaccinazione finalmente rimbalza su tutto il blocco.

Il premio di rendimento del Tesoro USA a 10 anni rispetto alle obbligazioni tedesche equivalenti, una misura spesso utilizzata per valutare le differenze nelle prospettive economiche, si è ridotto in aprile al massimo dallo scorso marzo. È sceso a 179 punti base, da un massimo di oltre un anno di 200 punti base all’inizio di aprile.

La differenza è stata in parte dovuta a un rally dei buoni del Tesoro, che ha spinto i rendimenti statunitensi dal loro massimo in 14 mesi. Ma le obbligazioni, tornate ai livelli più alti dallo scorso marzo, hanno sottoperformato anche il debito britannico, australiano e giapponese.

“È quasi come una scarpa caduta negli Stati Uniti sul punto di tornare indietro in Europa”, ha affermato Gerard Fitzpatrick, responsabile della gestione del portafoglio a reddito fisso di Russell Investments.

Dopo un avvio lento che ha influenzato le prospettive economiche del blocco, il ritmo delle vaccinazioni è aumentato nelle ultime settimane. Con le forniture destinate a triplicare questo trimestre, gli economisti di UBS prevedono che il 70% della popolazione dell’Unione europea sarà vaccinato entro settembre.

I principali ostacoli allo stimolo fiscale sono ben lontani dalla Corte costituzionale tedesca, che ha rifiutato di bloccare la ratifica del Fondo europeo di recupero.

Craig Inches, responsabile dei prezzi e della liquidità presso la Royal London Asset Management, sta valutando l’aggiunta di una posizione “corta” nei Bund, principalmente per ulteriori vendite con la riapertura delle economie.

READ  La Juventus ha concesso un ultimatum di giugno mentre l'Italia applica le `` regole di combattimento della Premier League ''

“Quando guardi (i rendimenti) rispetto a dove sono gli Stati Uniti e il Regno Unito, sembra ancora molto basso”, ha detto.

Gli analisti di Société Générale prevedono che le entrate del Bund saliranno allo 0% entro il terzo trimestre.

Ciò pone i riflettori sulla Banca centrale europea, poiché i politici aggressivi hanno già chiesto un rallentamento degli acquisti di obbligazioni di emergenza in caso di pandemia nel terzo trimestre. Sebbene la presidente Christine Lagarde abbia descritto tali discorsi come prematuri, ha anche affermato che qualsiasi decisione si baserà sui dati.

Gli analisti di Bank of America avvertono che ciò potrebbe provocare un piccolo “capriccio” in vista della riunione della Banca centrale europea di giugno, in quanto dovrà decidere se rallentare o meno lo stimolo.

Autista giapponese

Sebbene i rendimenti più elevati abbiano accresciuto l’attrattiva dei titoli del Tesoro USA per gli investitori giapponesi in cerca di rendimento, ciò potrebbe avvenire a scapito delle obbligazioni dell’Eurozona.

Per la prima volta in quasi sei anni, i buoni del Tesoro offrono ai trader giapponesi un rendimento maggiore rispetto ai titoli di stato italiani. Una volta che si proteggono dal rischio di cambio, possono guadagnare un rendimento dell’1,25% sui buoni del Tesoro a 10 anni, quattro punti base in più rispetto all’Italia con rating inferiore.

Il Bund ha guadagnato lo 0,15%.

Il Tesoro italiano è sceso questo mese per la prima volta dallo scorso aprile.

“La ripresa economica in Europa sarà più o meno la stessa velocità del Giappone”, ha affermato Akifumi Kai, direttore generale della pianificazione degli investimenti di Daiichi Life.

“Nell’attuale contesto, i rendimenti della copertura valutaria sui titoli del Tesoro USA sono molto più interessanti delle obbligazioni dell’Eurozona”.

READ  Focus sulla fiducia economica in Germania e nell'Eurozona

Ma ci sono dissidenti, che sottolineano l’enorme dimensione dello stimolo fiscale statunitense che sta superando l’Unione europea. Andrea Ennelli, direttore degli investimenti di Fidelity International, preferisce i Bundes ai buoni del tesoro.

“A causa di una gestione più cauta del deficit, le obbligazioni tedesche rimangono l’unica risorsa davvero rara in termini di reddito fisso europeo”, ha affermato.

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.