Maggio 26, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’euro è sceso sui dati del PIL, poiché le notizie della Banca del Giappone hanno fatto scendere lo yen

L’euro è sceso sui dati del PIL, poiché le notizie della Banca del Giappone hanno fatto scendere lo yen
  • Reuters, Londra e Singapore

L’euro è sceso venerdì dopo che i dati economici hanno dipinto un quadro misto di crescita e inflazione nella zona euro, aumentando l’incertezza sull’entità del previsto aumento dei tassi di interesse della Banca centrale europea la prossima settimana.

I dati preliminari hanno mostrato che il prodotto interno lordo nell’area dell’euro è cresciuto dello 0,1% nel primo trimestre, meno delle aspettative in un sondaggio Reuters dello 0,2%.

Le due maggiori economie della zona euro, Germania e Francia, hanno ristagnato o sono cresciute a malapena, mentre le economie spagnola e italiana sono cresciute più del previsto.

Immagine: Bloomberg

Anche il flusso dei dati sull’inflazione è stato disomogeneo.

“Oggi l’euro è sotto pressione poiché i dati sull’inflazione core di Francia e Spagna non sono stati all’altezza dell’onere della prova richiesto per forzare un taglio di 50 punti base da parte della BCE. [basis point] Il capo dell’analisi forex di Monex Europe, Simon Harvey, ha dichiarato che il rally è la prossima settimana.

L’euro è sceso dello 0,11% a $ 1,1019, ma è rimasto vicino al massimo di un anno, sostenuto dalle aspettative che la Banca centrale europea abbia ancora molto lavoro da fare per aumentare i tassi di interesse, hanno detto gli analisti.

I dati Refinitiv hanno mostrato che dopo i dati economici, i trader hanno aumentato le loro scommesse che la Banca centrale europea avrebbe aumentato di 25 punti base, invece di 50, la prossima settimana.

Venerdì il Fondo monetario internazionale ha invitato la Banca centrale europea a continuare ad aumentare i tassi di interesse fino alla metà del prossimo anno per contribuire a ridurre gli alti tassi di inflazione.

READ  Pensi che gli americani ne soffrano? Ecco come l'inflazione colpisce altri paesi

Contro lo yen, l’euro è salito brevemente al livello più alto da dicembre 2014 a 149,50 yen. Ha chiuso in rialzo dell’1,61% a 150,2 yen dopo che la Banca del Giappone ha lasciato invariata la sua politica monetaria ultra accomodante anche dopo aver annullato il suo impegno a mantenere bassi i tassi di interesse.

Alla prima riunione politica del governatore Kazuo Ueda, la banca ha affermato che manterrà i tassi di interesse estremamente bassi come previsto e ha deciso all’unanimità di non apportare modifiche alla politica di controllo della curva dei rendimenti.

Tuttavia, la banca centrale ha revocato l’impegno a mantenere i tassi di interesse a “livelli attuali o inferiori” e ha affermato che “condurrà una revisione completa della politica monetaria”.

Lo yen è sceso bruscamente anche contro il dollaro USA, scendendo dell’1,72% a 136,31 yen, il minimo dal 10 marzo.

“Le speranze di un cambio di politica sono state in qualche modo smorzate dalla revisione”, ha affermato Moh Seung Sim, analista valutario presso Bank of Singapore, aggiungendo che la potenziale durata della revisione potrebbe aver deluso le speranze di una mossa imminente nelle impostazioni politiche.

“Al momento, il risultato viene letto come pacifista”, ha detto.

Il nuovo dollaro taiwanese è diminuito di 0,030 nuovi dollari taiwanesi rispetto al dollaro USA per chiudere a 30,740 nuovi dollari taiwanesi, in calo dello 0,38% rispetto alla settimana precedente.

Segnalazione aggiuntiva da parte dello scrittore del personale, con CNA

I commenti saranno moderati. Mantieni i commenti pertinenti all’articolo. I commenti contenenti linguaggio volgare o volgare, attacchi personali di qualsiasi tipo o promozioni verranno rimossi e l’utente bannato. La decisione finale sarà a discrezione del Taipei Times.

READ  Jason Grilli Rock'n Ball Wines aiuta l'Italia nel baseball