Gennaio 23, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Leonardo trova interessante la proposta KNDS, e non c’è decisione sulla vendita delle unità

Il logo del Leonardo Defense Group a Ginevra, Svizzera, 22 maggio 2017. REUTERS/Denis Balibouse

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

MILANO (Reuters) – L’amministratore delegato dell’italiana Leonardo (LDOF.MI), che sta valutando la vendita di due sue unità, ha detto di considerare interessante una proposta del consorzio franco-tedesco KMW + Nexter Defense Systems (KNDS). Ma ha aggiunto che non era stata presa alcuna decisione sulla vendita.

Fonti hanno affermato che KNDS e il costruttore navale italiano Fincantieri (FCT.MI) hanno espresso interesse per l’acquisto delle unità OTO Melara e Wass di Leonardo.

La prospettiva di un consorzio straniero che acquista le due unità ha sollevato perplessità negli ambienti politici italiani.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

Parlando davanti a una commissione parlamentare, l’amministratore delegato di Leonardo, Alessandro Profumo, ha dichiarato mercoledì che il gruppo è in attesa che i potenziali acquirenti presentino un’offerta dettagliata delle unità prima di prendere una decisione.

“È probabile che KNDS sia un partner interessante perché svolge un ruolo di carro armato (programma) principale e non compete con Leonardo nel campo dell’elettronica”, ha affermato Profumo, aggiungendo che l’Italia trarrebbe vantaggio dall’essere parte del cosiddetto Main Progetto Ground Combat System Tank (MGCS).

“Abbiamo ricevuto due manifestazioni di interesse e oggi abbiamo chiesto ai potenziali acquirenti di presentare offerte non vincolanti”, ha detto, aggiungendo che il gruppo prenderà una decisione considerando diversi aspetti tra cui il prezzo offerto e la possibilità di cooperazione internazionale.

Profumo ha smentito le indiscrezioni mediatiche su tensioni con Fincantieri per la cessione delle due unità.

READ  Absa mette all'asta 40 auto legate alla truffa della diga di Itare

“Non litighiamo con Fincantieri, non litighiamo con nessuno”, ha detto Profumo.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

Segnalazione di Francesca Landini; Montaggio di David Evans

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.