Dicembre 8, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’ente per i diritti umani dell’Indonesia incolpa i gas lacrimogeni per aver scatenato la fuga precipitosa del calcio

Secondo la Commissione per i diritti umani del paese, il mese scorso la polizia indonesiana ha sparato gas lacrimogeni è stata la causa principale di una mortale fuga precipitosa calcistica in uno stadio a East Java.

In un rapporto pubblicato mercoledì, funzionari della Commissione per i diritti umani (Komnas Ham) hanno affermato che 135 persone – inclusi 38 bambini – sono morte, la maggior parte per soffocamento, nella fuga precipitosa che ha seguito la partita allo stadio Kanjuruhan nel distretto di Malang il 1 ottobre.

Le autorità indonesiane e la Federcalcio indonesiana (PSSI) hanno affrontato domande e critiche nelle ultime settimane sul motivo per cui la polizia ha sparato 45 lacrimogeni all’interno dello stadio, una misura vietata dalla FIFA.

“Ci deve essere responsabilità legale”, ha detto il capo del Komnas Ham Ahmet Tofan Damanik.

Si tratta di conclusioni simili a quelle di una squadra di accertamento dei fatti del governo il mese scorso, che ha rilevato che molteplici fattori come l’uso eccessivo di gas lacrimogeni, le porte chiuse, la capacità eccessiva dello stadio e la mancata attuazione delle misure di sicurezza, hanno esacerbato il crollo fatale.

I commissari di Komnas Hamm hanno identificato sette violazioni dei diritti umani in uno dei peggiori disastri negli stadi del mondo, compreso l’uso eccessivo della forza e l’abuso dei diritti dei bambini, con la morte di decine di minori.

READ  Il principe Filippo lascia un regalo sincero per sua nipote