Maggio 18, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Le potenze mondiali si impegnano a sostenere finanziariamente lo Yemen in occasione dell’evento delle Nazioni Unite

LONDRA (Reuters) – Uno speciale evento delle Nazioni Unite sulla crisi umanitaria nello Yemen ha visto le potenze mondiali impegnarsi in un maggiore sostegno finanziario al Paese e la milizia Houthi sostenuta dall’Iran ha condannato i suoi attacchi all’Arabia Saudita e agli Emirati Arabi Uniti.

In apertura dell’evento, a cui hanno partecipato Arab News e ospitato da Svezia e Svizzera, il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres ha dichiarato: “Lo Yemen potrebbe essersi ritirato dai titoli dei giornali, ma la sofferenza umana non è diminuita. Sette anni fa e il popolo yemenita sta ancora affrontando la morte, la distruzione, lo sfollamento, la carestia, il terrore, la divisione e l’indigenza.

Decine di migliaia di civili, tra cui almeno 10.000 bambini, sono morti. Per milioni di sfollati interni, la vita è una lotta quotidiana per sopravvivere. L’economia ha raggiunto nuovi livelli di disperazione”.

Guterres ha aggiunto: “La guerra in Ucraina peggiorerà tutto, con prezzi alle stelle per cibo, carburante e altre necessità”.

La Commissione dell’Unione Europea ha stanziato 172 milioni di dollari per impegnare il finanziamento, la più grande quantità di finanziamento da Bruxelles allo Yemen dall’inizio del conflitto.

Il primo ministro yemenita Maeen Abdul-Malik Saeed ha affermato che il suo popolo “non può più tollerare” la situazione, poiché le soffocanti crisi economiche e umanitarie hanno chiuso la “finestra di speranza”.

Ha aggiunto che gli aiuti salvavita delle Nazioni Unite hanno impedito al paese di scivolare nella carestia e che qualsiasi taglio ai finanziamenti aumenterà le pressioni e le sfide che il popolo yemenita deve affrontare.

Il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha dichiarato: “Spero che ognuno di noi si prenda un minuto… e provi a mettersi nei propri panni (yemeniti)… e magari pensare a cosa significa e magari trovare qualche motivazione in più per atto.”

READ  equitazione invernale | Stella quotidiana

Ha aggiunto che è stato “particolarmente difficile” sostenere lo Yemen quando “le luci si stanno spostando altrove”.

Descrivendo un “momento difficile” per il Paese, ha affermato che 17 milioni di yemeniti hanno bisogno di aiuti alimentari e che il numero potrebbe salire a 19 milioni quest’anno.

Blinken ha dettagliato le minacce di malnutrizione e le crescenti esigenze umanitarie e ha lamentato il calo del sostegno dei partner internazionali.

Le razioni di cibo sono state ridotte e Blinken ha esortato i partner delle Nazioni Unite a pensare a come ciò potrebbe influenzare gli yemeniti.

Ha annunciato 585 milioni di dollari in nuovi aiuti umanitari allo Yemen, portando il sostegno totale degli Stati Uniti a 4,5 miliardi di dollari dall’inizio del conflitto.

Il denaro è importante, ha detto Blinken, ma è necessario un maggiore sostegno da parte delle Nazioni Unite e di altri donatori per “intensificarsi e fare la propria parte”.

Ha aggiunto: “Il sostegno umanitario è un aspetto dell’equazione. Questo non funziona in assenza di pace. Finché il conflitto continuerà, la crisi umanitaria continuerà. Per affrontare davvero (la crisi umanitaria), abbiamo bisogno di per risolvere il conflitto».

Gli Stati Uniti hanno condannato “l’escalation degli attacchi degli Houthi”, compresi gli attacchi transfrontalieri ai civili sauditi ed emiratini. Blinken ha anche condannato gli attacchi agli operatori umanitari in Yemen.

Anche l’inviata speciale delle Nazioni Unite Angelina Jolie ha lanciato un appello durante la cerimonia di insediamento, esortando i governi a cogliere l’opportunità per agire e sostenere il popolo yemenita.

Il dottor Abdullah Al-Rabiah, il supervisore generale del King Salman Center for Relief and Humanitarian Action, ha affermato alla conferenza che l’Arabia Saudita ha fornito aiuti per oltre 19 miliardi di dollari allo Yemen e che il Regno si è impegnato a raggiungere la pace nel suo vicino meridionale.

READ  Gli attriti sulla Brexit stanno spingendo le aziende britanniche a creare hub commerciali olandesi

“Il Regno continuerà a fornire supporto allo Yemen… in coordinamento con le Nazioni Unite e i partner locali”, ha affermato.

L’anno scorso, i paesi delle Nazioni Unite hanno donato 2,3 miliardi di dollari al Piano di risposta umanitaria dello Yemen.

Questo supporto significa che circa 12 milioni di persone hanno ricevuto assistenza salvavita ogni mese nel 2021.

Il piano di risposta umanitaria aggiornato include “programmi ben progettati e coordinati” per raggiungere 17,3 milioni di persone con 4,27 miliardi di dollari in finanziamenti di aiuti, che l’ONU spera di ricevere durante l’evento dell’impegno.