Ottobre 26, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Le famiglie abbracciano gli investimenti nell’ambiente, nella società e nella governance come opportunità di business e valore per la famiglia

I gestori di famiglia impegnati negli investimenti sostenibili accolgono con favore il crescente interesse tra i privati ​​facoltosi a investire per affrontare il cambiamento climatico, ma alcuni avvertono che le azioni del mondo reale devono seguire e insistere sul fatto che le famiglie possono assumere la guida di un cambiamento positivo.

Alcune famiglie hanno affermato di vedere negli investimenti sostenibili dal punto di vista ambientale un modo per collaborare tra investitori pubblici e privati. Altri vedono la disciplina come un valore fondamentale dell’impresa familiare, o come parte di una tendenza più ampia negli investimenti ambientali, sociali e di governance nel corso dei secoli.

Un notevole 70% di famiglie, istituzioni e individui intervistati per il nuovo Investire per un impatto globale: una forza per il bene 2021 Il rapporto diceva Ricerca Campden Il passaggio allo zero netto è diventato “la più grande opportunità di business del nostro tempo” perché rappresenta un’opportunità per capitalizzare le aziende e le innovazioni che affrontano il cambiamento climatico.

Quasi un terzo (30%) degli individui con un patrimonio netto globale mirava a investimenti che supportano direttamente la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio. Quasi un quarto (24%) ha cercato di evitare le aziende che hanno valutato come le principali contribuenti alla causa del collasso climatico.

Campdenvb Ha chiesto agli investitori della famiglia come avrebbero reagito a questo cambiamento di atteggiamento. Dovrebbe spettare agli investitori privati ​​sostenibili, come le imprese familiari, guidare paesi e aziende con l’esempio nella transizione globale verso un’economia a basse emissioni di carbonio?

Leon Fair (nella foto a sinistra), direttore di terza generazione del gruppo immobiliare internazionale Fair con sede nel Regno Unito, ha convenuto che gli investitori privati ​​hanno una “enorme opportunità di business” abbracciando alcuni dei cambiamenti derivanti dalla corsa globale alla riduzione delle emissioni. uno sforzo per influenzare il cambiamento climatico.

READ  L'Italia firma un pacchetto di investimenti e riforme per diffondere i fondi dell'UE

“I governi di tutto il mondo possono mettere in atto una legislazione, ma spetta alle organizzazioni private, comprese le imprese familiari e i family office, raggiungere questi obiettivi attraverso investimenti sostenibili”, ha affermato Fair.

“Secondo noi a Fear Group, ci siamo concentrati da tempo sulla riduzione delle emissioni all’interno della nostra organizzazione, che include, ove possibile, iniziative rispettose dell’ambiente nella costruzione e nello sviluppo immobiliare. Con il settore delle costruzioni che contribuisce per circa il 39% di tutte le emissioni, c’è un chiaro opportunità per una significativa riduzione in questo settore.”

Melissa Cesana Gragales (foto a destra) è un membro dell’azienda diversificata di nuova generazione della sua famiglia colombiana. È anche co-fondatrice e direttrice delle relazioni internazionali presso la società di investimento influencer di proprietà privata Asiri, con sede a Bogotà.

Cesana Gragalis ha accolto con favore la prioritizzazione degli investimenti a basse emissioni di carbonio, ma ha affermato che esiste un modo tra la prioritizzazione e l’azione. Ha affermato che i gestori patrimoniali, i consulenti patrimoniali e le istituzioni finanziarie sono generalmente più disposti a fornire alternative che affrontino questi cambiamenti nelle priorità.

“Nell’ultimo anno, ho personalmente assistito a un enorme aumento nel settore privato – single family office, multiple family office, ecc. – interesse per tecnologia e finanza “più verdi” e le opportunità pubbliche accelereranno la nostra transizione verso lo zero netto, ma anche in ‘offerta pubblica”, ha detto Cessana Gragalis.

“Credo che gli investitori privati ​​sostenibili e coloro la cui ricchezza è gestita dai migliori asset manager debbano sicuramente cogliere l’occasione per indirizzare il mercato nella direzione di affrontare il cambiamento climatico. Questo può essere fatto semplicemente chiedendo ai consulenti patrimoniali di rivelare l’approccio dell’azienda al clima Il punto è che la difesa in avanti può essere fatta scrivendo lettere e richiedendo opportunità di investimento che riflettano la fedeltà degli investitori a una transizione zero netto. “

READ  Il ristorante italiano Da Vinci chiude a causa dell'attività del City Rail Link

Dilhan C Fernando (foto a sinistra) è CEO di Dilmah Tea e Dilmah Conservation, che lavorano per mitigare e adattarsi alle conseguenze della perdita di biodiversità e del cambiamento climatico. Fernando è il figlio più giovane di Merrill J. Fernando, che ha fondato il marchio globale di tè in Sri Lanka.

The Next Generation Leader ha affermato che le imprese familiari dovrebbero essere definite dai valori familiari, che hanno assunto un’importanza maggiore che mai nelle sfide sociali, ambientali ed economiche associate alla pandemia globale.

“Non c’è dubbio che le imprese familiari in particolare e qualsiasi investitore, qualunque sia la direzione strategica, dovrebbero sostenere la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio”, ha affermato Fernando.

Ci sono forti ragioni morali ed etiche per farlo, ma anche il fatto che innovazione e opportunità sono necessariamente collegate. Mentre impariamo a convivere con la crisi sanitaria associata alla pandemia e mentre i farmaci vengono sviluppati per contenere più efficacemente il Covid-19, il prossimo imperativo è mitigare l’emergenza climatica e le sue dimensioni sociali, economiche e ambientali associate.

Giorgiana Notarbartolo (foto a destra), un’imprenditrice e investitrice con sede a Londra, ha incoraggiato la sua famiglia italiana multigenerazionale a investire la sua fortuna, guadagnata con il tessile e la moda, in progetti ESG e di impatto. Notarbartolo ha affermato di non essere sicura di aver visto un cambiamento nella situazione, secondo la ricerca, ma potrebbe essere stato uno sviluppo che ha rappresentato la questione del cambiamento climatico che diventa mainstream.

“Non credo che la trasformazione globale sarà guidata da un gruppo specifico di investitori, ma piuttosto il risultato della collaborazione con il capitale istituzionale, i governi, l’industria, i dipendenti, i consumatori e la ricchezza privata”, ha affermato Notarbartolo.

READ  Le borse europee puntano a livelli record mentre continua il rally estivo

Paul (nella foto in basso a sinistra) e Wes Karger (in basso a destra), co-fondatori di TwinFocus, un multi-family office di Boston, hanno affermato di non essere sicuri che il risultato rappresenti un cambiamento di atteggiamento, ma piuttosto un modo diverso per gli investitori di allineare i loro investimenti con i loro valori filosofici.

I fratelli hanno affermato che l’evidenza empirica suggerisce che le persone hanno sempre cercato un significato nei loro investimenti. Hanno notato che quaccheri e metodisti sostenevano l’evitamento di affari potenzialmente socialmente dannosi nel diciottesimo secolo.

“Il Pioneer Fund del 1928 è stato il primo a esaminare gli investimenti, mentre le espressioni moderne includono gli investimenti socialmente responsabili negli anni ’60 e ’70, gli investimenti legati ai programmi negli anni ’70 e ’80, gli investimenti sostenibili negli anni ’90 e, più recentemente, gli investimenti a impatto sociale nel 2000 -10, ha detto Kargers.

Non vediamo alcun motivo per cui gli individui non dovrebbero esprimere le proprie opinioni indirizzando efficacemente il proprio capitale di investimento. In effetti, faremo un ulteriore passo avanti e suggeriremo che gli individui esprimano le loro opinioni attraverso i mercati dei capitali piuttosto che lasciare che il governo imponga la sua visione sui mercati, dove la regolamentazione del governo può causare fattori esterni stressanti, come è avvenuto in passato .”