Novembre 30, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Le compagnie aeree statunitensi tornano al profitto mentre i colleghi europei si indeboliscono

Le compagnie aeree statunitensi stanno tornando alla redditività più rapidamente delle loro controparti europee grazie ai generosi aiuti del governo, a un mercato interno molto più ampio e a un lancio di vaccini relativamente rapido.

Tre delle quattro principali compagnie aeree statunitensi hanno registrato profitti nel secondo trimestre. United Airlines, che ha registrato una perdita trimestrale, ha dichiarato di aspettarsi di tornare alla redditività nella seconda metà dell’anno.

La rapida ripresa è in netto contrasto con la situazione in Europa, dove le compagnie aeree hanno subito perdite record durante la pandemia a causa del crollo della domanda di voli.

Dan Akins, economista di Flightpath Economics, ha affermato che le compagnie aeree statunitensi hanno viaggiato “molto di più” all’interno dei loro mercati nazionali, mentre le compagnie aeree europee hanno dovuto affrontare “problemi di confine internazionali”.

L’industria aerea statunitense ha anche beneficiato di miliardi di dollari in sostegno diretto del governo per l’industria, mentre le compagnie aeree europee non hanno ricevuto aiuti mirati al di là dei programmi nei giorni festivi destinati all’economia in generale.

Doug Parker, CEO di American Airlines, ha dichiarato giovedì che la combinazione di sovvenzioni e prestiti a basso interesse disponibili per l’industria aerea è stata un “successo strepitoso”.

Il cosiddetto programma di supporto alle buste paga ha consentito alle compagnie aeree di mantenere più dipendenti occupati durante la pandemia, consentendo loro di aggiungere rapidamente capacità aggiuntiva quando la domanda ritorna.

“Se non fosse stato per la PSP, non avrei visto le compagnie aeree cercare di crescere, come siamo ora, del 45% nel trimestre”, ha detto. “Vedrai che le compagnie aeree sono chiuse.”

READ  In arrivo in Italia il Laboratorio di Leadership Indipendente sostenuto dall'Agenzia Spaziale Europea

Ha aggiunto: “Non riesco a immaginare quanto sarebbe terribile… non solo per l’industria aeronautica ma per l’intera economia, se non fosse stato per la PSP e cosa avrebbe fatto per mantenere l’infrastruttura necessaria per soddisfare la domanda. .”

Ed Bastian, CEO di Delta Airlines, ha affermato questo mese che il ritorno dei viaggiatori americani è stato un tributo agli scienziati che hanno sviluppato i vaccini e che i vaccini alla fine saranno “una chiave per aprire il mondo”.

Delta Air Lines ha registrato un utile netto di $ 652 milioni nel secondo trimestre, seguita da Southwest Airlines a basso costo con $ 348 milioni e American $ 19 milioni. Tutti e tre hanno riportato perdite senza assistenza governativa di 43 miliardi di dollari per i tre dall’inizio della crisi.

United ha riportato una perdita netta di 434 milioni di dollari, ma la società ha affermato che con una forte domanda genererà un reddito ante imposte rettificato nella seconda metà dell’anno. “Non vediamo solo la luce alla fine del tunnel, stiamo uscendo dal tunnel”, ha detto questa settimana Scott Kirby, CEO dell’azienda.

Al contrario, le compagnie aeree europee hanno dovuto affrontare ostacoli a causa dei piccoli mercati nazionali e delle rigide restrizioni di viaggio. Questa settimana, easyJet ha riportato una perdita trimestrale al lordo delle imposte di 318 milioni di sterline, con perdite superiori a 1 miliardo di sterline nei primi tre trimestri dell’anno finanziario.

Una manciata di compagnie aeree redditizie, come Turkish Airlines, sono state in grado di beneficiare di un boom del trasporto aereo di merci poiché le catene di approvvigionamento si sono bloccate e l’e-commerce è cresciuto in popolarità.

READ  I principali paesi europei accettano la proposta degli Stati Uniti per un'aliquota minima di imposta sulle società di almeno il 15%

Gli investitori vedono le compagnie aeree ultra-low cost Ryanair e Wizz Air come il posto migliore per riprendersi rapidamente dalla crisi, con il capo di Ryanair Michael O’Leary che spera che la sua compagnia si avvicini al pareggio quest’anno.

ostacolato la ripresa della domanda dei clienti in Europa Maggior numero di casi di Covid-19ha affermato Adrian Janushek, analista di Prinberg. Ha aggiunto che le mutevoli restrizioni alle frontiere in Europa hanno anche causato incertezza che ha scoraggiato i potenziali viaggiatori dalla prenotazione.

“C’era un sacco di falsa alba”, ha detto Januschic. Se prenoti un volo di un’ora per il Nord Italia. . . Non ho idea di cosa accadrà”.