Maggio 19, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Le campionesse olimpiche canadesi svolgono ruoli chiave nella UEFA Women’s Champions League

Quattro membri della squadra di calcio canadese, che ha vinto l’oro alle Olimpiadi di Tokyo la scorsa estate, saranno al centro della scena durante i quarti di finale della UEFA Women’s Champions League di questa settimana.

Martedì, la squadra del Paris Saint-Germain, che include l’esterno Ashley Lawrence e l’attaccante Jordan Hetema, si recherà in Germania per affrontare il Bayern Monaco nella partita di apertura della serie di due partite.

Mercoledì, il club italiano della Juventus (con il centrocampista canadese Giulia Grosso) ospiterà il club francese Olympique Lyon, con il quale il veterano difensore Qadisha Buchanan ha vinto quattro titoli di Champions League.

Nelle altre partite di andata di questa settimana, i rivali spagnoli del Real Madrid e del Barcellona si affrontano, mentre l’Arsenal ospita il club inglese tedesco Wolfsburg a Londra.

Questa competizione annuale che riunisce i migliori club di tutta Europa è stata organizzata per la prima volta nel 2001-02 con il titolo “UEFA Women’s Cup”, prima di essere cambiata in UEFA Champions League nel 2009-10. La UEFA Women’s Champions League è cresciuta a passi da gigante da allora, con il cambiamento più grande all’inizio della stagione con l’introduzione della fase a gironi appropriata dal primo turno.

Il nuovo formato significa che per la prima volta i tornei maschili e femminili sono allineati tra loro. Ciò significa anche maggiori entrate per i club partecipanti aumentando le partite in programma, che è un altro vantaggio dell’avanzamento del gioco femminile a livello professionistico.

“Avere più partite è sempre un vantaggio. Il nuovo formato, con la fase a gironi, consente più partite e consente a più squadre di giocare in tutta Europa, quindi è solo positivo in termini di progressi e crescita nel gioco femminile a livello globale scala”, ha affermato Lawrence per CBC Sports.

READ  Jack Miller si schianta, paga penalità, posizione, video

Guarda | Lawrence, candidato al Pallone d’Oro:

3 donne canadesi sono state nominate per il Pallone d’Oro

Le medagliate d’oro olimpiche canadesi Kristen Sinclair, Ashley Lawrence e Jesse Fleming sono nella rosa dei candidati per il Pallone d’Oro di quest’anno dopo il successo di campagne nazionali e internazionali. Scopri di più sui tre canadesi che potrebbero vincere il Pallone d’Oro, la personalità più famosa del calcio 2:11

Uno dei giocatori canadesi più importanti e sempre presente alle Olimpiadi è stato Lawrence, 26 anni, di Toronto, titolare in tutte e sei le partite e segnando 591 minuti su un totale di 600 tempi di gioco possibili. Come ha fatto per la maggior parte della sua carriera con la nazionale, ha dimostrato di essere una scelta versatile per l’allenatore della nazionale Bev Priestman, poiché è stata schierata come difensore e centrocampista a Tokyo.

È stata anche una delle principali collaboratrici del Paris Saint-Germain che ha vinto lo storico campionato di Ligue 1 la scorsa stagione (mettendo fine alla serie di 14 titoli consecutivi dell’Olympique Lyonnais) e ha raggiunto le semifinali della UEFA Women’s Champions League per il secondo anno di fila. Raggiungere i quarti di finale è stato particolarmente impressionante per Lawrence e PSG che hanno battuto il Lione (che era un cinque volte campione) nei quarti di finale.

Ex star della NCAA alla West Virginia University, Lawrence è diventata se stessa da quando ha firmato con il PSG fuori dai ranghi del college nel 2017. È stato un grande passo in quel momento per un giocatore così giovane e non provato. Ma Lawrence è stato uno dei contributori più coerenti al PSG sin dal suo arrivo.

READ  Horner dice che la Red Bull vuole riportare Albon in F1

Giocare in Ligue 1 e UEFA Women’s Champions League ha permesso al gioco di svilupparsi e crescere. Anche la squadra femminile canadese ha beneficiato, con Lawrence che è diventata una giocatrice più a tutto tondo e ampiamente considerata tra le migliori linebacker del mondo.

“Essere in questo club da diversi anni, ho visto l’evoluzione del gioco femminile e far parte della Champions League è stato fondamentale. È ben noto in tutto il mondo”, ha detto Lawrence. “Ho fatto parte delle partite contro i grandi club – Lione, Barcellona, ​​Bayern Monaco – e sono sempre agitati per 90 minuti. Lui ti spinge, è quello che mi spinge come giocatore e mi ha aiutato a progredire.

“Mi ha aiutato a uscire dalla mia zona di comfort e al PSG abbiamo davvero dovuto migliorare il nostro gioco nel corso degli anni. Abbiamo fatto meglio nella competizione, essendo in semifinale l’anno scorso, quindi mostra solo la quantità di il lavoro e l’attenzione ai dettagli necessari per vincerlo.”

Il gioco di Buchanan si è evoluto

La 26enne Buchanan di Toronto si è sviluppata in modo simile durante la sua permanenza in Francia con l’Olympique Lyon e testandosi regolarmente contro alcuni dei migliori giocatori del mondo in Champions League.

“Dopo aver abbandonato il college e aver giocato alcune partite con il Canada, la maggior parte del mio gioco era fisico”, ha detto Buchanan a CBC Sports. “Ero molto in controllo fisicamente, veloce, forte sulla palla e forte nei miei contrasti. Quando sono arrivato in Francia, quello non era lo stile di gioco. Era basato sul possesso palla, molto tecnicamente valido”.

“Mi ha aiutato ad avere un migliore controllo di palla e precisione con la mia capacità di passaggio e guardare davvero diversi tipi di passaggi, come colpire un centesimo o un passaggio diviso. Quindi, il mio gioco è migliorato dall’essere un giocatore fisico a dove mi sento sopra il passato. [few] Gli anni sono migliorati molto tecnicamente”.

READ  I media italiani hanno affermato che Cristiano Ronaldo ha salvato il lavoro di Andrea Pirlo dopo due gol contro l'Udinese nella partita di Serie A italiana 2021.