Giugno 30, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Le azioni statunitensi hanno chiuso al rialzo dopo che la Federal Reserve ha alzato i tassi di interesse

I prezzi delle azioni statunitensi e dei titoli di stato sono nuovamente aumentati mercoledì dopo che la Federal Reserve ha annunciato il suo più grande aumento dei tassi di interesse in quasi 30 anni nel tentativo di combattere un’inflazione ostinatamente alta.

La Federal Reserve statunitense ha dichiarato che aumenterà il tasso sui fondi federali tra 0,75 punti percentuali e 1 punto percentuale, in aumento di 0,75 punti percentuali. Questo aumento è la prima misura di questo tipo dal 1994.

Le azioni sono state rialziste per tutto il pomeriggio, ma poiché gli investitori si sono concentrati sull’affermazione del presidente della Federal Reserve Jay Powell, tali ampi aumenti dei tassi non sarebbero stati comuni.

L’indice S&P 500 è stato scambiato leggermente prima dell’annuncio della banca centrale prima di chiudere all’1,5% tra una perdita dello 0,4% e un guadagno del 2,7%. Il consorzio Nasdaq, dominato dalla tecnologia, è aumentato del 2,5%.

I mercati azionari e obbligazionari hanno registrato forti vendite dopo il rilascio di dati sull’inflazione inaspettatamente elevati la scorsa settimana, aumentando la possibilità di un approccio più aggressivo da parte della banca centrale. Le cinque sessioni precedenti hanno segnato la peggiore corsa di cinque giorni di S&P dall’inizio dell’infezione da virus corona.

Powell ha affermato che si aspetta che la banca centrale consideri un ulteriore aumento dello 0,5 per cento o dello 0,75 per cento alla prossima riunione politica di luglio, quando i tassi di interesse saranno vicini a livelli “molto normali” che non stimolano l’attività economica.

Ben Jeffrey, stratega dei tassi statunitensi presso BMO Capital Markets, i commenti di Powell sono “un tentativo di mantenere una corda tesa tra la lotta all’inflazione, ma non per esagerare”.

READ  Fine di un'era: il rapido dominio dell'Italia nella staffetta 4x10 km maschile

Tuttavia, nonostante il rally a breve termine, alcuni trader hanno avvertito che se l’inflazione continua a sorprendere al rialzo, i commenti di Powell lasceranno poco spazio di manovra per la banca centrale.

Michael de Boss, capo di Linear Rates presso Citadel Securities, ha dichiarato: “Lo dico. [0.75 percentage point increases] Non sarà comune, elimina alcune opzioni e riduce la portata del processo di reazione della banca centrale.

“La chiave per aumentare i tassi è ridurre la domanda aggregata e inasprire le condizioni finanziarie, e viceversa.

I rendimenti dei titoli del Tesoro a 10 anni di riferimento sono aumentati di 11 anni all’inizio della settimana, in calo di 0,18 punti percentuali al 3,30%. I rendimenti scendono con l’aumento dei prezzi.

A seguito dell’attesissimo annuncio della Banca centrale, la Banca centrale europea ha tenuto una riunione non pianificata per affrontare le conseguenze dell’aumento del costo del debito nelle economie più deboli dell’eurozona, a seguito di una mossa di politica monetaria inaspettatamente volatile in Europa.

La BCE ha affermato che sta accelerando i lavori su un nuovo “strumento anti-frammentazione” per combattere il crescente divario nei costi finanziari tra economie con riserve molto deboli, come Germania e Italia.

La banca centrale ha promesso di “usare la flessibilità” per reinvestire i rendimenti dei titoli acquistati nell’ambito del suo piano di acquisto di emergenza epidemica, che le consentirà di acquistare più titoli da governi vulnerabili.

L’indice Stoxx Europe 600 ha guadagnato l’1,4%, mentre la sua suddivisione bancaria è aumentata del 2,5%. Le due principali banche italiane, Intesa Sanpaolo e UniCredit, avanzano rispettivamente del 4,6 per cento e del 3,7 per cento.

I rendimenti dell’obbligazione decennale italiana, che influiscono sui costi di finanziamento del governo e dei consumatori nel paese pieno di debiti, sono scesi di 0,37 punti percentuali al 3,8 per cento, in calo rispetto al massimo di circa il 4,2 per cento di martedì.

READ  L'Italia non giocherà contro la Russia

Le preoccupazioni per i paesi più deboli dell’eurozona si sono intensificate da giovedì, con la BCE che si trova ad affrontare un’inflazione record mentre si prepara ad aumentare i tassi di interesse nella sua prima operazione dal 2011.

“Ci sono preoccupazioni su questo concetto frammentato poiché diversi paesi dell’eurozona prendono decisioni di politica monetaria diverse”, ha affermato Edward Park, Chief Investment Officer di Brooks McDonald’s.

Il divario tra i rendimenti obbligazionari a 10 anni di Italia e Germania – misurando la pressione monetaria in un’unica valuta – è stato di 2,17 punti percentuali dopo il rapporto della BCE, in calo dal 2,41 per cento della sessione precedente.