Aprile 17, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’aumento dei tassi d’interesse della Banca centrale europea espone i timori per l’Italia come l’anello più debole della zona euro

L’aumento dei tassi d’interesse della Banca centrale europea espone i timori per l’Italia come l’anello più debole della zona euro

Gli economisti affermano che l’Italia è il paese della zona euro più vulnerabile a una crisi del debito poiché la Banca centrale europea aumenta i tassi di interesse e acquista meno obbligazioni nei prossimi mesi.

Seleziona nove economisti su 10 in un sondaggio condotto dal Financial Times Italia Come il paese della zona euro “più a rischio di vendita non correlata nei mercati dei titoli di Stato”.

Il governo di coalizione di destra in Italia, che ha preso il potere in ottobre sotto il primo ministro Giorgia Meloni, cercando di seguire la via della rettitudine finanziaria. Il budget era destinato a far scendere il deficit fiscale del paese dal 5,6% del PIL nel 2022 al 4,5% nel 2023 e al 3% l’anno successivo.

Ma il debito pubblico italiano resta tra i più alti d’Europa, poco più del 145 per cento del Pil. Marco Valli, capo economista della banca italiana UniCredit, ha affermato che “le elevate esigenze di rifinanziamento del debito” del paese e la situazione politica “potenzialmente complicata” lo hanno reso più vulnerabile a una svendita nei mercati obbligazionari.

I costi dei prestiti a Roma sono aumentati notevolmente da quando la Banca centrale europea ha iniziato ad alzare i tassi di interesse la scorsa estate. Il rendimento a 10 anni è salito oltre il 4,6% la scorsa settimana, quasi quattro volte il livello di un anno fa e 2,1 punti percentuali sopra il rendimento equivalente dei bund tedeschi.

La Meloni ha espresso il suo sgomento per la volontà della Banca Centrale Europea di continuare ad alzare i tassi di interesse nonostante i rischi per la crescita e la stabilità finanziaria. Sarebbe utile se la BCE gestisse bene la sua comunicazione. . . “Altrimenti, rischia di generare non panico ma volatilità nel mercato che vanifica gli sforzi dei governi”, ha detto in una conferenza stampa la scorsa settimana.

READ  Italia e Francia insieme per affrontare la "delicata situazione economica"

Veronika Roharova, responsabile dell’economia della zona euro presso la banca svizzera Credit Suisse, ha affermato che il nuovo governo italiano “ha dato agli investitori pochi motivi per preoccuparsi al momento”. Ma le preoccupazioni potrebbero riaffiorare con il rallentamento della crescita e l’aumento dei tassi di interesse [debt] Il rilascio sta riprendendo di nuovo “, ha aggiunto.

I regolatori dei tassi di interesse della BCE hanno insistito sul fatto che continueranno ad aumentare i tassi di interesse con incrementi di mezzo punto durante i primi mesi di quest’anno. Klas Nott, governatore della banca centrale olandese e falco nel consiglio direttivo, ha dichiarato al Financial Times che la banca centrale è giusta. Inizio La “seconda metà” del ciclo di aumento dei prezzi.

Tuttavia, gli analisti ritengono che la BCE stia sopravvalutando i rischi di inflazione e sottovalutando la probabilità di una recessione. Amministratore Delegato del Fondo Monetario Internazionale, Kristalina Georgieva Egli ha detto Alla fine della settimana, quest’anno metà dell’Unione europea sarà in recessione. Quattro quinti dei 37 economisti intervistati dal Financial Times a dicembre avevano le loro previsioni Banca centrale europea Smetterà di aumentare i prezzi nei primi sei mesi del 2023 e due terzi prevedono che inizierà ad abbassare i prezzi l’anno successivo in risposta alla debole crescita.

In media, hanno previsto che il tasso sui depositi della BCE raggiungerà un picco di poco inferiore al 3%, al di sotto del livello su cui gli investitori scommettono, come evidenziato dagli swap sui tassi di interesse.

Lo ha scoperto un sondaggio separato del Financial Times che ha coinvolto più di 100 economisti senior con sede nel Regno Unito La Gran Bretagna subirà una delle peggiori recessioni E i recuperi più deboli nel Gruppo dei Sette nel 2023.

READ  Il presidente di UniCredit Orcel sta agitando un'ascia sulla riforma del management

Le banche centrali erano in tutto il mondo aumentare i tassi bruscamente per affrontare l’inflazione, che è salita ai massimi pluridecennali in molti paesi, poiché i prezzi dell’energia e dei prodotti alimentari sono aumentati vertiginosamente dopo l’invasione russa dell’Ucraina e la fine delle chiusure dovute alla pandemia di coronavirus hanno aumentato la domanda di beni e servizi.

La Banca centrale europea è stata più lenta di molte banche centrali occidentali nell’iniziare ad aumentare i tassi di interesse, ma dalla scorsa estate ha inasprito la politica a un ritmo senza precedenti, aumentando il tasso sui depositi dallo 0,5% al ​​2% in sei mesi.

Il grafico verticale dei risultati del sondaggio FT (% di risposte) mostra quando la BCE taglierà i tassi di interesse?

La Banca centrale europea è stata molto lenta [in] “La consapevolezza che l’inflazione non era temporanea, ma ora sta rapidamente avanzando”, ha affermato Jesper Ranjved, professore di finanza alla Copenhagen Business School. “Temo ancora, però, che la Bce non stringerà abbastanza a causa dei problemi che ciò potrebbe causare in Italia”.

La Banca centrale europea sta per iniziare rimpicciolito Il suo portafoglio obbligazionario da 5 miliardi di euro è aumentato di 15 miliardi di euro al mese da marzo grazie alla sostituzione parziale dei titoli in circolazione, aggiungendo pressioni al rialzo sui costi di indebitamento dell’Italia. Ludovic Soprane, capo economista della compagnia di assicurazioni tedesca Allianz, ha affermato che l’eurozona rischia di ripetere il crollo del mercato obbligazionario del 2012 “perché le capacità fiscali variano tra i paesi senza il pesante sollevamento della BCE”.

I ministri del governo italiano hanno criticato la Banca centrale europea per il suo forte inasprimento monetario. Il ministro della Difesa Guido Crocito ha scritto su Twitter che le politiche della Bce “non hanno senso” mentre il vicepremier Matteo Salvini ha affermato che tassi più alti “brucerebbero miliardi di risparmi italiani”.

READ  Il bambino di Enzo sta arrivando a Rundle Street

“L’elevato stock di debito dell’Italia, l’elevato deficit fiscale e la necessità di ulteriori misure di sostegno energetico… sta rendendo i mercati molto ansiosi”, ha affermato Silvia Ardagna, capo economista europeo presso la britannica Barclays Bank.

La Banca centrale europea ha presentato un nuovo schema di acquisto di obbligazioni, noto come strumento di protezione dei trasferimenti, progettato per affrontare gli aumenti ingiustificati dei costi di prestito di un paese. Tuttavia, più di due terzi degli economisti intervistati dal Financial Times a dicembre hanno affermato di aspettarsi che la BCE non lo utilizzi mai.

Una recessione più profonda del previsto il prossimo anno “potrebbe mettere sotto pressione i paesi ad alto deficit e ad alto indebitamento”, ha affermato Mujtaba Rahman, amministratore delegato per l’Europa di Eurasia Consulting Group, aggiungendo che questo “ha il potenziale per portare a un rallentamento percorso per la politica monetaria.” Centro europeo.

Segnalazione aggiuntiva di Amy Kazmin a Roma