Marzo 31, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’alto diplomatico cinese Wang Yi dice al capo della sicurezza russa Nikolai Patrushev che i legami tra i due paesi sono “molto solidi” poiché Xi Jinping vede un possibile ruolo per l’Ucraina

Il massimo diplomatico cinese, Wang Yi, ha incontrato Nikolai Patrushev, segretario del potente Consiglio di sicurezza russo, martedì a Mosca (mercoledì AEST), e ha detto che Pechino vede la relazione come “solida”.

“Le relazioni sino-russe sono di natura matura: sono molto solide e resisteranno a qualsiasi prova alla luce della mutevole situazione internazionale”, ha affermato Reuters citando la televisione di stato russa.

Timori di ‘sovvenzioni killer’

L’amicizia “senza confini” di Xi con Putin, suggellata poche settimane prima dell’inizio della guerra, ha inavvertitamente trascinato la Cina in un conflitto che separa la NATO, gli Stati Uniti e i suoi alleati, tra cui l’Australia, e la Cina e i suoi sostenitori che hanno interesse a rovesciare esso. . Egemonia statunitense nel sistema mondiale.

“Nel contesto della campagna collettiva dell’Occidente per contenere sia la Russia che la Cina, l’approfondimento della cooperazione e dell’interazione russo-cinese nell’arena internazionale è di particolare importanza”, ha detto a Reuters citando Patrushev. Secondo lui.

Il segretario di Stato americano Antony Blinken ha detto a Wang a Monaco sabato sera (domenica EST) che gli Stati Uniti hanno informazioni secondo cui la Cina sta valutando se fornire assistenza alla Russia, possibilmente includendo armi e armi, per la guerra in Ucraina. Gli Stati Uniti hanno avvertito la Cina fin dall’inizio dell’invasione di non farlo.

“La preoccupazione che abbiamo ora è, sulla base delle informazioni che abbiamo, che stiano prendendo in considerazione un supporto letale”, ha detto il signor Blinken alla CBS poco dopo aver incontrato il signor Wang. “E abbiamo spiegato loro che questo potrebbe causare seri problemi a noi e alla nostra relazione”.

Martedì, il ministero degli Esteri cinese non ha commentato le accuse statunitensi secondo cui stava cercando di aiutare la Russia, ma ha affermato che Washington è il più grande fornitore di armi dell’Ucraina.

READ  Lo scontro continua nel Mar Cinese Meridionale mentre il mondo resiste a Pechino

Non accettiamo il dito puntato contro gli Stati Uniti o addirittura la coercizione delle relazioni Cina-Russia. “Gli Stati Uniti dovrebbero pensare seriamente a ciò che hanno fatto, smettere di alimentare il fuoco o approfittarne e rimanere veramente impegnati a portare avanti i colloqui di pace come sta facendo la Cina”, ha detto un portavoce del Dipartimento di Stato.