Febbraio 1, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Lady Gaga amava la natura paradossale di lavorare con Ridley Scott

Chiunque abbia familiarità con La carriera di Ridley Scott è di 45 anni Sa che il regista è profondamente esperto nella realizzazione di film. Quando Lady Gaga ha firmato il suo debutto cinematografico con Scott, ha dovuto affrontare dolorose esperienze personali per dirigere Patrizia Reggiani nella sua performance. Fortunatamente, Gaga non aveva nulla di cui preoccuparsi: Scott era un regista meticoloso che concedeva ai suoi attori la libertà di “volare”, come dice l’attrice.

In un’intervista con giornalista hollywoodianoLady Gaga ha condiviso la sua esperienza lavorando con Scott. il “Storia dell’orrore americana” L’attrice ha detto di non aver mai incontrato nessuno così “preciso” come il suo regista, soprattutto “dal punto di vista artistico”. Il cantante premio Oscar ha inoltre spiegato che la meticolosa attenzione ai dettagli del regista non ha mai significato che fosse “severo” con i suoi attori. Il regista ha dato all’attrice molta libertà di portare la sua prospettiva al ruolo, lodandola per essere così adattabile al cast. Gaga aveva chiaramente molto da offrire per il ruolo e gli è stato dato spazio per raggiungere quell’obiettivo. Come dice lei, “Ma non ho mai sentito alcuna rigidità da parte sua. È incredibilmente accomodante e flessibile”.

Ha ricevuto il ritratto di Gaga di Patrizia Reggiani Reazioni miste Sia dai fan che dalla critica. Mentre alcuni pensavano che l’accento quasi imperscrutabile dell’attore suonasse più Dracula che italiano necessario, molti hanno stabilito che avesse svolto il suo ruolo da protagonista nell’epopea omicida di Ridley Scott che ha rappresentato uno dei più famosi processi per omicidio pubblico di sempre.

READ  Eza Gonzalez ottiene una nuova posizione in Bulgari | intrattenimento