Maggio 21, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’acquirente di Woolworths chiama il servizio live boot dopo la triste scoperta: “Dovrebbe essere migliore”

L’acquirente di Woolworths chiama il servizio live boot dopo la triste scoperta: “Dovrebbe essere migliore”

Una cliente di Woolworths ha riacceso il dibattito sulla qualità degli articoli selezionati dal personale “clicca e ritira” dopo aver ricevuto un prodotto che secondo lei era “infestato” dalla muffa.

La mamma australiana, che ha scelto i suoi prodotti online prima di utilizzare il servizio di consegna diretta del gigante del supermercato nel suo negozio locale a Redlynch, nel Queensland, è rimasta scioccata nello scoprire che i suoi involucri di Mountain Bread Rice emettevano uno “sbuffo di muffa” quando li ha indossati. Li sul tavolo della cucina.

Dopo aver ispezionato il prodotto il giorno dopo aver ricevuto il suo ordine, il 30 aprile, non poteva credere alla scarsa qualità del prodotto. “Non voglio visitare lo staff del negozio, ma qualcosa di così buono non dovrebbe essere sullo scaffale”, ha detto a Yahoo News Australia.

La madre ha ammesso di aver buttato via l’oggetto immediatamente prima di controllarne la data di scadenza, ma ha detto che sembrava vecchio di “mesi”.

La donna, che soffre di una malattia cronica, ha spiegato: “Ero più preoccupata per la mia salute. La muffa mi fa molto male”.

L'esterno di un negozio Woolworths che offre un servizio di scarponi.

Woolworths Direct to boot è un servizio popolare, ma un problema comune è la qualità dei prodotti forniti. Fonte: Getty

Sebbene la madre abbia contattato Woolworths in merito al prodotto e le sia stato concesso un credito in negozio per il prodotto da $ 4,90, afferma che si trattava meno della confezione individuale e più di problemi di controllo della qualità.

“Corriamo un rischio quando chiediamo a qualcun altro di fare la spesa, è un lusso. Ma loro dovrebbero fare di meglio con i loro clienti. Paghiamo una fortuna per i generi alimentari. Il loro amministratore delegato guadagna 8 milioni di dollari all’anno, ma non riusciamo nemmeno a ottenere pane”, ha detto. Decente”.

READ  MOOD annuncia eventi per la pausa tè per aiutare i genitori a sostenere la salute mentale dei loro figli

La madre ammette che utilizza raramente questo servizio perché preferisce scegliere la propria frutta e verdura. Ora chiede ai supermercati di offrire prodotti di migliore qualità agli acquirenti online.

“Le persone che effettivamente necessitano di questo servizio su base regolare dovrebbero ottenere beni di migliore qualità.”

Woolworths ha detto a Yahoo che, sebbene il loro team lavori per offrire un’ottima esperienza al cliente, hanno ammesso: “Non sempre lo facciamo bene”.

Un portavoce dell’azienda ha dichiarato: “Abbiamo un team dedicato di personal shopper che lavora duramente per selezionare migliaia di ordini online secondo gli standard più elevati ogni giorno”.

“Abbiamo studiato il metodo con il team del negozio e da allora il problema è stato risolto con il cliente.”

I clienti sono incoraggiati a restituire i prodotti in negozio o tramite il loro assistente virtuale online Olive.

La denuncia della madre arriva così come accaduto al supermercato Accusato di manipolazione dei prezzi Nel corso di un periodo deve affrontare molte domande sui suoi metodi di determinazione dei prezzi Crisi del costo della vita.

Quando il mese scorso l’amministratore delegato uscente Brad Banducci ha dovuto affrontare un’indagine del Senato, l’attenzione è stata posta su quanti profitti stava realizzando l’azienda, così come hanno fatto alcuni acquirenti. Leader spericolato E abbandonare i pasti a causa dei prezzi elevati.

L’anno scorso Woolworths ha realizzato profitti per 1,7 miliardi di dollari e il solo stipendio di Banducci superava gli 8 milioni di dollari.

Hai un suggerimento per la storia? e-mail: newsroomau@yahoonews.com.

Puoi anche seguirci su Facebook, Instagram, tic toc, Twitter E Youtube.

READ  4 segreti di Pokemon Unite che tutti i nuovi arrivati ​​MOBA dovrebbero conoscere