Novembre 27, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La variante Delta del Covid-19 provoca scompiglio a livello globale negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Cina

Poiché la variante Delta minaccia l’incombente epidemia di Covid-19 nel Nuovo Galles del Sud, sembra che l’Australia non sia la sola.

Oggi Registrati altri due casi di Covid-19 a Sydney, in modo che il numero dei sobborghi orientali a sei.

Parlando della variante delta, il ministro della Sanità del NSW Brad Hazzard ha dichiarato: “È un virus che è molto in grado di trasmettersi anche quando abbiamo una vicinanza molto rapida tra un individuo infetto e chiunque di noi potrebbe passare”.

La mutazione del coronavirus è stata rilevata per la prima volta in India nel dicembre 2020 e, dai dati raccolti finora, è stato dimostrato che è più contagiosa e mortale del ceppo originale.

Relazionato: Tassi di vaccinazione in calo al cambio di base AZ

Ora presente in 74 paesi in tutto il mondo, sta lasciando il posto al caos.

“La variante delta sta per diventare la variante dominante a livello globale grazie alla sua maggiore trasmissibilità”, ha affermato il capo scienziato dell’OMS Somaya Swaminathan.

Restrizioni nel Regno Unito estese man mano che i casi esplodono

Nell’ambito di un programma di vaccinazione di successo, il Regno Unito ha cercato di allentare le restrizioni e riportare la vita alla normalità.

Ma la dinastia Delta mise fine a tutto questo.

Dopo essere calati drasticamente, i numeri dei contagi salgono di nuovo. Il 17 giugno sono stati segnalati 10.809 nuovi casi, rispetto agli 8.808 del giorno prima.

Il primo ministro Boris Johnson ha ora sospeso l’allentamento delle restrizioni previsto per il 21 giugno, affermando che sarebbe “ragionevole aspettare ancora un po’”.

La fine pianificata del blocco è stata posticipata di quattro settimane fino al 19 luglio, mentre il paese lotta per riportare le infezioni sotto controllo.

Relazionato: Colloqui urgenti sul vaccino shock

Public Health England (PHE) ha affermato che i giovani stanno guidando l’aumento dei casi Delta, che sono aumentati del 79% in una sola settimana, mentre il numero di ricoveri ospedalieri è quasi raddoppiato.

READ  Frustrato per i rimpatriati della Nuova Zelanda mentre la lista d'attesa per la quarantena COVID-19 raggiunge i 30.000 | Nuova Zelanda

La dottoressa Jenny Harris, amministratore delegato dell’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito, ha dichiarato: “I casi stanno aumentando rapidamente in tutto il paese e la variante delta è ora prevalente.

“L’aumento è principalmente nelle fasce di età più giovani, una parte significativa delle quali non è stata vaccinata ma è ora chiamata a ricevere il vaccino”.

Il ceppo Delta è stato rilevato per la prima volta nel Regno Unito alla fine di marzo e in meno di tre mesi si ritiene che sia responsabile del 99% dei nuovi casi di Covid-19 in Gran Bretagna.

Relazionato: Perdita di prove di laboratorio Covid “travolgenti”

Crisi delle spedizioni nel sud della Cina

Il ceppo Delta è responsabile dell’epidemia di Covid-19 che sta attualmente investendo la Cina meridionale.

Questo ora causa un file Enorme problema commerciale globale للتجارة La regione è un importante hub per le spedizioni internazionali. I lavoratori portuali dei camionisti sono stati contagiati, rallentando le operazioni al porto.

Nel 2020, Yantian Port ha gestito l’equivalente di 13,3 milioni di container da sei metri, compreso un quarto di tutto il commercio cinese con gli Stati Uniti.

“Dalla gestione del solo porto di Yantian, il numero di container (non navi) interessati ora supera il numero di container colpiti a Suez”, ha affermato Lars Jensen, CEO di Vespucci Marine.

Il Pearl River Delta è attualmente pieno di navi portacontainer, che devono aspettare fino a due settimane prima che gli ormeggi si aprano per l’attracco.

Secondo i mediatori marittimi, ci sono attualmente circa 160.000 container in attesa solo a Yantian per essere caricati su dozzine di navi attualmente in attesa all’ancora.

Ciò avrà un grave impatto sulla catena di approvvigionamento globale, che a sua volta avrà un forte impatto economico in tutto il mondo, portando quasi sicuramente a carenze di materie prime e un’inflazione potenzialmente più elevata e tassi di interesse ancora più elevati.

READ  19 stati degli Stati Uniti fanno causa all'amministrazione Biden per l'autorizzazione al vaccino COVID-19

Relazionato: La nuova dinastia ‘cambia le regole del gioco’

Gli Stati Uniti si preparano a vedere il Delta diventare una razza dominante

Con gli Stati Uniti che si godono l’estate, gli esperti di salute si aspettano che Delta diventi il ​​ceppo dominante nei prossimi mesi.

Venerdì, la direttrice dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) Rochelle Wallinsky, in un’intervista con buon giorno AmericaFrequenti richieste di vaccinazione delle persone.

“È più trasmissibile della variante Alpha, o della variante britannica che abbiamo qui”, ha detto.

“Abbiamo visto che è diventato rapidamente il ceppo dominante in un periodo di un mese o due, e mi aspetto che sia quello che accadrà al ceppo Delta qui.

“Per quanto riguarda questo ceppo delta per quanto riguarda la sua eccessiva trasmissibilità, i nostri vaccini stanno funzionando.

I casi del Delta del Canada aumentano drammaticamente

Il ceppo è stato scoperto per la prima volta in Canada all’inizio di aprile. Sebbene la variante alfa rimanga il ceppo più diffuso nel paese, la crescita di Delta ha accelerato a un ritmo allarmante.

I dati della provincia canadese dell’Alberta mostrano che il numero di casi Delta raddoppia ogni 6-12 giorni.

Mentre il Paese corre per vaccinare i suoi residenti, il primo ministro Justin Trudeau ha esteso il divieto di viaggi non essenziali negli Stati Uniti fino al 21 luglio, promettendo di non aprire le frontiere fino a quando il 75% dei canadesi non riceverà almeno un colpo.

“Prima possiamo vaccinare due volte, prima possiamo tornare alla vita normale sempre di più”, ha detto venerdì.

Mosca estende le restrizioni mentre Delta prende il controllo

Il sindaco di Mosca Sergei Sobyanin ha esteso le restrizioni imposte questo mese, poiché la capitale russa teme una terza ondata di coronavirus.

La maggior parte delle nuove infezioni registrate sono ora di tipo delta.

All’inizio di questa settimana, il signor Sobyanin ha affermato che la situazione nella capitale, che ospita 13 milioni di persone, si stava rapidamente deteriorando.

READ  I neozelandesi avvertono che stanno "pianificando" il Covid prima di Natale Nuova Zelanda

Secondo gli ultimi dati, l’89,3 per cento dei moscoviti [recently] Sobyanin è stato citato dall’agenzia di stampa TASS per aver detto alla televisione di stato che gli era stato diagnosticato il Covid-19 con la mutazione, la cosiddetta variante delta o indiana.

Perché la variabile delta è preoccupante?

Il ceppo B16172 di Covid – ora noto come variante delta – è stato identificato per la prima volta in India nel dicembre 2020.

Si tratta di una mutazione altamente contagiosa del coronavirus – si stima che sia il 40-60 per cento più contagiosa della variante alfa – e, secondo una ricerca al di fuori del Regno Unito, è più probabile che provochi il ricovero in ospedale rispetto alla variante alfa.

I vaccini funzionano ancora contro di essa?

La variante delta è considerata più resistente ai vaccini rispetto ad altri ceppi di coronavirus. Tuttavia, le prove mostrano che funzionano ancora contro di esso dopo due dosi.

I dati recentemente pubblicati da Public Health England, hanno mostrato che la vaccinazione con il vaccino Pfizer e AstraZeneca era altrettanto efficace nel prevenire l’ospedalizzazione nel caso della variante delta come nel caso della variante alfa.

Due dosi del vaccino Pfizer prevengono il 96% dei ricoveri di tipo Delta, mentre il vaccino AstraZeneca previene il 92%, secondo uno studio su 14.000 persone.

I dati hanno mostrato che il vaccino Pfizer era più efficace nel proteggere le persone dalle infezioni.

Pfizer è risultato efficace per l’88% contro la variante delta due settimane dopo la seconda dose, rispetto al 93% efficace contro le condizioni causate dalla variante alfa.

Due dosi di AstraZeneca sono risultate efficaci al 60% contro i casi delta, rispetto al 66% per l’alfa.