Maggio 16, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La truffa di Tinder ha preso di mira le donne per anni

“C’erano immagini di tutto, dai ponti in Sud Africa e gli alti edifici alla pittura e alla decorazione”.

Tuttavia, quando ha indagato ulteriormente, non ha trovato riferimenti all’azienda da nessuna parte online. Poi si è lamentata con Elite Singles.

Joanne, ha perso NZ $ 540.000 ($ 500.000) a causa di truffatori di nome Dale Blomides, che ha incontrato su Tinder.credito:Mark Taylor/personale

Sono rimasto scioccato nel vedere la storia di Plumides domenica.

“Ero tipo, ‘Oh mio Dio, questo è il ragazzo di cui ho parlato a tutti i miei amici. “

“Penso che ciò che mi ha colpito e inorridito in quel momento è stata la misura in cui era andato a commettere la frode”.

Un’altra donna che vive ad Auckland, corrisponde a Dale Plumides su Tinder nell’agosto 2021.

I truffatori di Tinder hanno usato diverse foto di quest'uomo che dicevano fosse Del Blomides.  Non si sa chi abbia utilizzato i veri truffatori.

I truffatori di Tinder hanno usato diverse foto di quest’uomo che dicevano fosse Del Blomides. Non si sa chi abbia utilizzato i veri truffatori.

“Ho adorato il suo aspetto e sembrava avere interessi simili a me, quindi fai il giusto vecchio colpo”, ha detto.

Le conversazioni sono iniziate su Tinder, prima che Plumides le dicesse che non gli piaceva scrivere sul suo telefono e chiedesse se potevano passare all’e-mail.

Tuttavia, nella sua prima e-mail l’ha chiamata Mary, e non è il suo nome. Ho chiesto se l’ha inviato alla persona sbagliata.

Blomides ha risposto che aveva “erroneamente” il nome.

Trattandosi di un sito di incontri, la donna ha deciso di concedergli il beneficio del dubbio.

Tuttavia, dopo che le ha inviato la sua autobiografia (che era la stessa inviata alle altre donne), è diventata ancora più sospettosa.

READ  Ant Middleton di SAS rivela la carriera alternativa che ha sempre desiderato

“Ho semplicemente smesso di inviarlo via e-mail perché non era giusto. Sembrava troppo bello per essere vero”.

Poi, a dicembre, la donna si è incontrata con qualcuno di nome Alan Caston. Anche lui ha chiesto il suo indirizzo email. Quando le ha inviato il suo curriculum, i campanelli d’allarme hanno iniziato a suonare.

“Pensavo che suonasse davvero familiare ed ero semplicemente seduto lì a pensare: ‘Sono sicuro di aver ricevuto un’e-mail da qualcun altro. “

“Così ho iniziato a navigare nel mio account Gmail e l’ho trovato… in realtà era un’e-mail corrispondente.”

Ha detto che anche i due siti Web che ha usato sembravano “identici”.

Poi ho inviato un’e-mail a Caston: “Ciao Alan/Dell, per quanto riguarda l’onestà. Non puoi nemmeno essere autentico quando menti”.

Un’immagine presumibilmente di Plumides è stata utilizzata anche sull’account Twitter di un uomo di nome Tony Rae Walker. Non si sa chi abbia usato il vero truffatore.

L'investigatore privato John Borland crede che dietro la truffa degli appuntamenti online ci siano diverse persone.

L’investigatore privato John Borland crede che dietro la truffa degli appuntamenti online ci siano diverse persone.

La “biografia” di Plumides è apparsa anche su un sito Web di truffatori maschi nel 2015 da una donna in Svezia, suggerendo che la truffa dura da anni. Tuttavia, invece che la madre del soggetto neozelandese – di cui erano stati informati tutti i bersagli kiwi – era scandinava.

Joanne ha detto di essersi sentita male quando ha saputo delle altre donne che erano state prese di mira.

“Sono così dispiaciuta di sapere che ti è successo. Abbi cura di te. Se ci sono altre donne, per favore, fatti avanti e raccontaci cosa ti è successo”, ha detto.

READ  'Non è mai troppo tardi per lo snowboard': lezioni dal vivere con un 92enne | una famiglia

“Queste persone sono predatori e questo non accade solo in Nuova Zelanda”.

Sabato, la polizia ha informato Joanne che il suo caso è stato chiuso e la polizia la tratterrà in attesa di ulteriori informazioni.

Tuttavia, domenica, hanno inviato un’e-mail per dire che il suo caso era stato rinviato per un’ulteriore valutazione.

L’e-mail diceva “Se è possibile intraprendere ulteriori passi con il tuo caso, un ufficiale si contatterà”.

Scarica

L’investigatore privato John Borland, che sta indagando sulla frode di Joan, ha detto che c’era un “modello criminale emergente” con le esperienze delle altre donne.

“È chiaramente un approccio ben pianificato e premeditato in cui costruiscono una relazione ponendo domande tipiche come ‘colore preferito, cibo preferito e Mi piace/Non mi piace’, tutte cose normali che ti aspetteresti di vedere nelle conversazioni di app di appuntamenti”.

Borland in precedenza aveva affermato di ritenere che coloro che stavano dietro l’operazione vivessero all’estero e avessero collegamenti in Nuova Zelanda.

“Non esiste un colpevole indipendente. Ci sono molti colpevoli: uno pseudo-anello”, ha detto.

Ci sono stati lunghi contatti e sono state coinvolte più parti. È abbastanza chiaro che non è solo una persona… È molto grande e penso che la portata della frode sia molto ampia”.

Suggerimenti per evitare di essere truffati

  • Prestare attenzione alle richieste di informazioni finanziarie o di supporto.
  • Controlla i destinatari per assicurarti che siano reali, prima di inviare denaro.
  • Assicurati che la conversazione rimanga su piattaforme che ti senti a tuo agio nell’utilizzo e con cui hai già account.
  • Cerca affermazioni esagerate difficili da verificare (“Sono un milionario”).
  • Se pensi di aver incontrato un truffatore, bloccalo e segnalalo alla piattaforma attraverso la quale ti ha contattato.
  • Dal momento che molti di questi truffatori sono là fuori, non c’è sempre la possibilità di essere scoperti. Ma il denaro emesso a volte può essere congelato e poi rimborsato.
  • Se fornisci informazioni personali, i truffatori potrebbero averle utilizzate per aprire account a tuo nome, quindi ottenere un controllo del credito gratuito verificherà se ciò è accaduto.
  • Non rivelare mai PIN o password.
  • Chiedi consiglio a una persona indipendente e affidabile prima di prendere un impegno.
  • Non accettare denaro per il successivo trasferimento ad altri.
  • Controlla i tuoi conti regolarmente.
READ  Motivi per essere allegri: gli ottimisti vivono più a lungo, dice lo studio | sapere

Fonte: CERT NZ, difensore civico bancario

Roba.co.nz

La newsletter Morning Edition è la nostra guida alle notizie, analisi e approfondimenti quotidiani più interessanti. Registrati qui.