Settembre 23, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La Serie A, il principale campionato di calcio italiano, sta lottando per vendere i suoi diritti televisivi per 2,5 miliardi di euro, con le entrate dei club gravemente colpite dalla mancanza di spettatori un anno dopo.

Le squadre di calcio in Italia si stanno preparando per l’ultimo round di colloqui volti a vendere 2,5 miliardi di euro di diritti televisivi, il che sottolinea l’impatto economico dell’epidemia sullo sport, scrive il Financial Times.

Le 20 squadre della Serie A, il primo campionato di calcio italiano, voteranno venerdì se firmano un contratto con il sito di streaming inglese DAZN o accettano una piccola offerta da Sky TV. Il vincitore trasmetterà buona parte delle partite tra il 2021 e il 2024.

Fonti affermano che DAZN, con il supporto del miliardario ucraino Leonard Flevatnik, si è aggiudicata un contratto del valore di circa 840 milioni di euro a stagione. Nel frattempo, Sky – di proprietà di Comcast – pagherà 50.750 milioni a stagione per essere l’emittente principale del torneo.

All’inizio dell’anno sono state fatte offerte, ma i club non sono stati in grado di determinare un vincitore. La legge prevede che la Serie A debba essere decisa entro lunedì o l’asta verrà annullata, costringendo così la Lega a riavviare il processo di vendita.

“È un disastro”, ha detto una fonte di FT.

La situazione di stallo arriva in mezzo a una crisi finanziaria per il mondo del calcio, con i club che affrontano un forte calo delle entrate a causa della mancanza di spettatori, innescato da restrizioni al traffico e misure sociali a distanza. La Serie A ha recentemente raccolto quasi un miliardo di euro nella vendita di diritti nazionali.

I dirigenti di DAZN hanno indicato di non essere pronti per l’attuale offerta futura e di non essere uguali, e Sky si rifiuta di superare il limite di 750 milioni di euro.

READ  Come segno recente di un calo dell'infezione, una maschera per dormire ordina in due settimane

Allo stesso tempo, l’asta per i diritti dei media ha negoziato un accordo con CVC Capital Partners e Advert International per un valore stimato di 1,6 miliardi. Le società di private equity prevedono di acquistare una quota del 10% nella nuova società, che deterrà i diritti commerciali e televisivi della Serie A.

Durante l’incontro di martedì, Juventus, A.C. C’erano 11 club, come Milan e Inter, che hanno votato a favore di DAZN, ma hanno avuto bisogno di 14 voti per prendere una decisione.

Se l’offerta DAZN viene accettata, Sky vorrebbe acquistare un piccolo set di fiammiferi per million 70 milioni.

La scorsa stagione, i club di Regno Unito, Germania, Spagna, Italia e Francia – i più grandi campionati europei – hanno registrato ricavi per 17 miliardi di euro, principalmente a causa di accordi televisivi.

Nel giugno 2020, i diritti televisivi nazionali sono stati venduti per $ 4,4 miliardi su un periodo di quattro anni al primo campionato tedesco, Bundesliga, il 5% in meno rispetto all’ultima transazione.