Ottobre 23, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La Russia ha ora registrato più di 200.000 morti per il virus Corona e il numero di decessi giornalieri è in aumento più che mai

I decessi per coronavirus in Russia hanno raggiunto un livello record per la terza volta questo mese e le nuove infezioni hanno nuovamente superato le 25.000 al giorno, un aumento che si verifica man mano che i tassi di vaccinazione del paese continuano a diminuire e il governo evita di imporre rigide restrizioni per arginare la diffusione della malattia.

Martedì la task force russa sul coronavirus ha riportato 25.110 nuovi casi confermati e 895 nuovi decessi, il più alto numero di vittime giornaliero del paese a causa della pandemia.

È la terza volta questa settimana che il bilancio delle vittime raggiunge un livello record.

I dati della Johns Hopkins University mostrano che la Russia ha registrato più di 200.000 morti dall’inizio della pandemia e attualmente mostra una media di 28 giorni di oltre 22.000.

Il Cremlino ha affermato che la situazione è preoccupante, ma non sta ancora considerando un blocco a livello nazionale.

Un certo numero di regioni russe ha una partecipazione limitata a eventi di massa e un accesso limitato ad alcuni luoghi pubblici, ma in altre regioni del paese, tra cui Mosca e San Pietroburgo, la vita rimane in gran parte normale, con le imprese che operano come al solito e gli stati che applicano in modo approssimativo.

Nel frattempo, il vasto sistema sanitario russo, che è gravemente sottofinanziato, sta iniziando a mostrare segni di essere impantanato in un’epidemia.

Vecchio che indossa guanti e maschera blu.  Un uomo accanto a lui non indossa una maschera.
I mandati delle maschere vengono applicati in modo approssimativo nelle principali città come Mosca e San Pietroburgo.(

Afp: Alexander Zemlanichenko

)

C’erano lunghe file di ambulanze che si formavano davanti agli ospedali di San Pietroburgo.

Una disperata squadra di ambulanze a Vladimir, 180 chilometri a est di Mosca, ha portato una paziente COVID-19 in un edificio del governo locale dopo non essere riuscita a trovare un letto d’ospedale per lei, secondo quanto riportato dai media locali.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha affermato che la “ragione principale” dell’alto tasso di mortalità è stata “l’insufficiente livello di vaccinazione”.

“Il virus si sta arrabbiando e il livello di vaccinazione è insufficiente”, ha detto.

Un medico russo somministra una dose del vaccino Sputnik V al braccio di una persona a Mosca
I funzionari hanno incolpato il basso tasso di utilizzo del vaccino per gli alti decessi.(

Afp: Pavel Golovkin

)

A partire dalla scorsa settimana, il 33,5 percento dei 146 milioni di abitanti della Russia aveva ricevuto almeno un’iniezione del vaccino contro il coronavirus e solo il 27,4 percento era stato completamente vaccinato.

Peskov ha attribuito il rallentamento della campagna di vaccinazione a una “campagna poco attiva, spiegando che non ci sono alternative” alla vaccinazione.

Gli esperti hanno indicato diversi altri fattori, come la sfiducia causata dalla rapida approvazione e rilascio dei vaccini nazionali.

Quando il vaccino russo è stato inizialmente approvato, non aveva completato gli studi su larga scala necessari per dimostrarne la sicurezza e l’efficacia.

La task force ufficiale russa sul coronavirus ha segnalato oltre 7,6 milioni di casi confermati con 207.000 decessi segnalati.

ABC / AP

Spazio per riprodurre o mettere in pausa, M per disattivare l’audio, frecce sinistra e destra per la ricerca, frecce su e giù per il volume.

Riproduci video.  Durata: 4 minuti 45 secondi

Esiste una cura per il COVID-19?
READ  I casi di Everest Covid fanno luce sulla decisione del Nepal di aprire il Monte. Nepal