Ottobre 6, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La Russia acquista artiglieria nordcoreana e missili per invadere l’Ucraina

La Russia è in procinto di acquistare milioni di missili e proiettili di artiglieria dalla Corea del Nord per il suo combattimento in corso in Ucraina, secondo i risultati dell’intelligence statunitense recentemente declassati.

Un funzionario statunitense, che ha parlato a condizione di anonimato per discutere la decisione dell’intelligence, ha affermato lunedì che il fatto che la Russia sia passata alla Corea del Nord mostra che: “L’esercito russo continua a subire gravi carenze di rifornimenti in Ucraina, in parte a causa di controlli e sanzioni sulle esportazioni”.

I funzionari dell’intelligence statunitense ritengono che i russi potrebbero cercare di acquistare ulteriore equipaggiamento militare nordcoreano in futuro.

La scoperta dell’intelligence è stata riportata per la prima volta dal New York Times.

La scoperta arriva dopo che l’amministrazione Biden ha recentemente confermato che ad agosto l’esercito russo aveva ricevuto droni di fabbricazione iraniana da utilizzare sul campo di battaglia in Ucraina.

La Casa Bianca ha dichiarato la scorsa settimana che la Russia ha riscontrato problemi tecnici con i droni di fabbricazione iraniana acquisiti da Teheran ad agosto.

La Russia ha raccolto i droni Muhajir-6 e Shahid Series per diversi giorni il mese scorso come parte di ciò che l’amministrazione Biden afferma essere probabilmente parte di un piano russo per acquisire centinaia di droni iraniani da utilizzare in Ucraina.

Fuoco di artiglieria pesante in una zona invernale
Funzionari statunitensi ritengono che la Russia potrebbe cercare di acquistare ulteriori equipaggiamenti militari nordcoreani in futuro.(AP: Il servizio stampa del Ministero della Difesa russo)

La Corea del Nord ha cercato legami più stretti con la Russia con il ritiro di gran parte dell’Europa e dell’Occidente, incolpando gli Stati Uniti per la crisi ucraina e denunciando la “politica di egemonia” dell’Occidente come giustificazione dell’azione militare della Russia in Ucraina per proteggersi.

I nordcoreani hanno accennato all’interesse a inviare lavoratori edili per aiutare a ricostruire le terre occupate dai russi nell’est del paese.

L’ambasciatore nordcoreano a Mosca ha recentemente incontrato gli inviati di due regioni separatiste sostenute dalla Russia nella regione ucraina del Donbass.

Ha espresso ottimismo sulla cooperazione nel “campo della migrazione di manodopera”, citando l’allentamento dei controlli alle frontiere epidemiche da parte del suo paese.

A luglio, la Corea del Nord è diventata l’unico paese, tranne Russia e Siria, a riconoscere l’indipendenza delle regioni di Donetsk e Luhansk, determinando un’ulteriore alleanza con la Russia.

AP

READ  Dopo l'accordo delle Isole Salomone, la Cina vuole che 10 paesi ratifichino un accordo globale dalla sicurezza alla pesca