Settembre 16, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La residenza dà impulso all’economia dell’Arabia Saudita

La residenza dà impulso all'economia dell'Arabia Saudita
La gente si siede al ristorante di David Burke, nel complesso di ristoranti The Zone, a Riyadh, Arabia Saudita, 25 agosto 2021. – Reuters

RIYADH: Quando il famoso chef americano David Burke ha aperto il suo secondo ristorante a Riyadh all’inizio di agosto, centinaia di uomini e donne sauditi hanno affollato il locale per gustare i suoi piatti e i “mocktail” fruttati di un DJ mix di musica pop araba e occidentale.

Mentre i sauditi di solito fuggono dal paese desertico durante l’estate, quando le temperature possono raggiungere oltre i 50 gradi Celsius, la pandemia di coronavirus li ha portati ad affollarsi in ristoranti e caffè nel centro commerciale all’aperto “The Zone”, dando impulso al settore dei consumatori dell’Arabia Saudita. .

Noura, 21 anni, hostess saudita in un ristorante di fascia alta, ha detto di aver prenotato i tavoli con settimane di anticipo.

“Prima era impossibile ad agosto perché non c’era nessuno”, ha detto. “Ora, abbiamo alcuni clienti abituali che vengono qui e ne spendono centinaia ogni settimana”.

L’Arabia Saudita a maggio ha permesso ai cittadini di viaggiare all’estero senza previa autorizzazione ufficiale dopo un divieto durato più di un anno, ma mantiene ancora una “lista rossa” di paesi che non possono visitare, quindi molti scelgono di rimanere.

I consumi privati ​​sono cresciuti dell’1,3% nel primo trimestre dello stesso periodo nel 2020, ben al di sopra delle letture trimestrali pre-pandemia e si prevede che il calo della spesa esterna mantenga la sua forza.

Il valore delle transazioni nei punti vendita nello stato del Golfo, uno degli indicatori della spesa dei consumatori, è balzato del 71,7% su base annua a maggio, il popolare mese delle vacanze, a 40,27 miliardi di riyal (10,7 miliardi di dollari).

Inoltre, è aumentato del 4,6% su base annua a giugno, principalmente guidato da un aumento del 96,7% della spesa per ristoranti e hotel e un aumento del 6,6% della spesa per cibo e bevande, secondo Al Rajhi Capital.

Donne saudite siedono nel ristorante di David Birx nel complesso di ristoranti The Zone a Riyadh, 25 agosto 2021 - Reuters
Donne saudite siedono al ristorante di David Burke nel complesso di ristoranti The Zone a Riyadh, 25 agosto 2021. – Reuters

“Il consumo privato è fortemente rimbalzato e si prevede che sarà un importante motore della ripresa nel 2021”, ha affermato Monica Malik, capo economista della Abu Dhabi Commercial Bank. Ciò riflette la spesa intrappolata e le prime fasi di sviluppo del settore turistico”.

READ  La Compagnie parte alla scoperta del mondo per le vendite commerciali negli USA e in Italia

Il consumo delle famiglie ha costituito quasi il 43% dell’economia dell’Arabia Saudita nel 2020, secondo i dati della Banca Mondiale, e l’aumento è un sollievo perché Recupero dal doppio pugno dello scorso anno Pandemia e domanda di petrolio al collasso, la sua più grande esportazione.

turismo domestico

Ristoranti, caffè, cinema e hotel si stanno riempiendo nella capitale, Riyadh, e nuovi locali continuano a spuntare grazie al graduale allentamento delle rigide regole che guidano la vita pubblica.

Da Bourke’s, il secondo dei sei ristoranti in programma di aprire nel regno, un giovane mulino a vento saudita e una giovane donna circondano l’ambiente industrial-chic mentre una percussionista accompagna il DJ, uno spettacolo difficile da immaginare dieci anni fa.

Il principe ereditario Mohammed bin Salman, il sovrano di fatto, si è mosso per aprire il regno conservatore, dove la polizia religiosa in precedenza applicava rigorosamente la segregazione di genere, nel tentativo di migliorare la qualità della vita e attrarre aziende e talenti stranieri.

Lo sviluppo del turismo domestico è una delle principali ambizioni del giovane principe, le cui riforme sociali ed economiche furono accompagnate dalla soppressione del dissenso nella monarchia assoluta.

“Dieci anni fa, non avremmo mai preso in considerazione l’idea di aprire un’attività di ristorazione (cibo e bevande), con la segregazione di genere nei ristoranti e normative rigide, non era attraente e le persone non hanno apprezzato molto l’esperienza”, ha detto Burke. . Il partner saudita Osama Hussein.

“Ora è un momento perfetto”, ha aggiunto Hussein, proprietario di ristoranti e hotel in tutto il regno.

L’alcol è ancora vietato nel paese, culla dell’Islam, ma le autorità ora consentono l’intrattenimento pubblico tra cui concerti, cinema, musica dal vivo ed eventi sportivi.

READ  Italian Studies: recensione film | الفيلم Tribeca 2021 - The Hollywood Reporter

Abdullah Mansour, 28 anni, e sua moglie, Reem, stavano cenando al ristorante italiano di lusso Cipriani mentre erano in visita a Riyadh da Dammam, nella provincia orientale, dove vivono.

“Negli ultimi anni siamo andati in Europa con i miei genitori per diverse settimane. Ma non potendo viaggiare durante il COVID, abbiamo deciso di sfruttare al meglio il nostro tempo e abbiamo trascorso i fine settimana in tutto il paese”, ha detto Mansour. .

Mentre erano a Riyadh, frequentavano i ristoranti della nuova capitale, come Nobu e Mamo.

“È costoso, ma sorprendentemente è assolutamente presente in Arabia Saudita. Andavamo a Londra per Nobu, ora qui”, ha detto Reem.