Maggio 9, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La Premier League è andata vicino al collasso con il ritiro dei sei club inglesi

LONDRA – Tutti e sei i club inglesi hanno in gran parte abbandonato i piani di unirsi alla Premier League europea martedì, portando al crollo del progetto separatista con le loro controparti spagnole e italiane entro 48 ore dall’annuncio.

LONDRA – Tutti e sei i club inglesi hanno in gran parte abbandonato i piani di unirsi alla Premier League europea martedì, portando al crollo del progetto separatista con le loro controparti spagnole e italiane entro 48 ore dall’annuncio.

Arsenal, Chelsea, Liverpool, Manchester United, Manchester City e Tottenham hanno abbandonato i loro piani di competizioni infrasettimanali in gran parte chiusi a causa del crescente contraccolpo dei loro sostenitori e degli avvertimenti del governo di una possibile legislazione per contrastarli.

Il progetto della Premier League è stato supervisionato dal presidente del Real Madrid Florentino Perez, che ha firmato anche con Barcellona e Atletico Madrid in Spagna, e Juventus, Milan e Inter dall’Italia. Mentre i sei continenti devono ancora annunciare ufficialmente il loro abbandono della Premier League alla fine di martedì, è diventato insostenibile senza i club della Premier League.

Gli inglesi hanno risposto alle chiamate del presidente UEFA Alexander Ceferin di continuare a far parte dell’attuale Champions League.

Ha detto: “Ho detto ieri che è impressionante ammettere un errore e questi club hanno commesso un grosso errore. Ma ora sono tornati negli ovili e so che hanno molto da offrire non solo per le nostre competizioni ma per l’intero europeo. gioco.

“La cosa importante ora è che andiamo avanti, ricostruiamo l’unità che il gioco aveva prima e andiamo avanti insieme”.

Quando è diventato chiaro che Chelsea e City avrebbero lasciato la Premier League martedì sera, il capitano del Liverpool Jordan Henderson ei suoi compagni di squadra hanno pubblicato un messaggio che li invitava a rimanere negli European Open.

READ  Ricetta colazione italiana Noni - notizie, sport, meteo, traffico e il meglio di Pittsburgh

Il club di Liverpool, di proprietà del gruppo di investimento Boston Red Sox, ha rilasciato una dichiarazione ringraziando coloro che sono dentro e fuori il club per i loro “preziosi contributi” prima di decidere di attenersi alle strutture esistenti.

Anche il difensore del Manchester United Luke Shaw si è opposto al suo club twittando il suo sostegno per la Champions League pochi minuti prima che il suo club cambiasse.

“Abbiamo ascoltato attentamente la reazione dei nostri fan, del governo britannico e di altri stakeholder chiave”, ha detto il club, che è di proprietà degli American Glazers ed è quotato alla Borsa di New York. “Rimaniamo impegnati a lavorare con gli altri in tutta la comunità calcistica per trovare soluzioni sostenibili alle sfide a lungo termine che il gioco deve affrontare”.

Proprio come Glazers possiede anche Tampa Bay Buccaneers, Stan Kroenke ha i Los Angeles Rams della NFL nel suo portafoglio insieme all’Arsenal. Erano i modelli sportivi americani chiusi a essere ritenuti più attraenti per i proprietari americani offrendo certezza finanziaria.

Ma hanno incontrato resistenza da parte dei fan dei club inglesi.

“Non è mai stata nostra intenzione provocare un simile calvario, ma quando è arrivata la chiamata per entrare in Premier League, sapendo che non ci sono garanzie, non volevamo essere lasciati indietro per garantire che l’Arsenal e il suo futuro fossero protetti”. Negli ultimi giorni ci stiamo ritirando dalla proposta di Premier League, abbiamo commesso un errore e ce ne scusiamo.

Sappiamo che ci vorrà del tempo per riconquistare la fiducia in ciò che stiamo cercando di ottenere qui all’Arsenal, ma sia chiaro che la decisione di partecipare alla Premier League è stata guidata dal nostro desiderio di proteggere l’Arsenal, il club che ami e per sostenere il gioco che ami attraverso una maggiore solidarietà e stabilità. Finanziario “.

READ  Come cogliere l'attimo >> Notizie sulla vela di Scuttlebutt

Il Tottenham ha anche fornito una spiegazione dettagliata del motivo per cui ha segnato prima di ritirarsi.

“Ci rammarichiamo per l’ansia e il disagio causati dalla proposta ESL”, ha affermato il presidente Daniel Levy. “Abbiamo ritenuto che fosse importante per il nostro club partecipare allo sviluppo di una nuova potenziale struttura che ha cercato di garantire un migliore fair play finanziario e sostenibilità finanziaria, fornendo al contempo un supporto notevolmente maggiore per la piramide calcistica più ampia.

“Crediamo che non dovremmo stare a guardare e che lo sport dovrebbe rivedere costantemente le competizioni e la governance per garantire che il gioco che amiamo continui ad evolversi e susciti l’entusiasmo dei fan di tutto il mondo”.

La Premier League ha minacciato di imporre sanzioni ai sei club ribelli e il primo ministro Boris Johnson ha preso in considerazione l’ipotesi di emanare leggi per impedire loro di formare una nuova competizione europea denominata “Cartello”.

Anche le divisioni all’interno dei club della Premier League sono cresciute con l’allenatore del Manchester City Pep Guardiola che afferma che la Premier League danneggerà l’integrità ei valori di questo sport. L’allenatore del Liverpool Jurgen Klopp ha anche espresso le sue preoccupazioni per le azioni dei proprietari del suo club.

La Premier League ha minacciato di espulsione i sei club di Premier League se provassero ad andare da soli in Europa. Gli altri 14 club si sono incontrati martedì e “all’unanimità con forza” hanno respinto i piani della Premier League che hanno oscurato la conferenza stampa di Johnson sulla pandemia.

Il ministro della Cultura Oliver Dowden ha detto che i lontani proprietari “hanno calcolato male completamente la forza del sentimento tra i tifosi, i giocatori e il paese in generale”.

READ  European Challenge Cup: Leicester Tiger, Olster e Montpellier fino alle semifinali | Notizie Rugby Union

Il governo sta valutando l’adozione della regola del 50 + 1 dalla Germania che concede ai fan la maggioranza dei diritti di voto, in modo nominale per proteggere i club dal controllo degli investitori privati.

Dowden ha dichiarato: “La revisione condotta dai fan continuerà e sono ancora convinto della necessità di una soluzione. Dobbiamo assicurarci che non accada di nuovo”.

L’Everton ha denunciato “l’irragionevole arroganza” dei club della Premier League, con nove titoli dell’Everton al quarto posto nella storia della Premier League, e il club del Merseyside era considerato parte dell’élite del paese negli anni ’80 e all’inizio degli anni ’90.

“Il contraccolpo è comprensibile, meritato e deve essere ascoltato”, ha detto in un comunicato il consiglio di amministrazione dell’Everton. “Tale irragionevole arroganza non è desiderabile da nessuna parte nel calcio al di fuori dei club che hanno formulato questo piano”.

I club italiani hanno rifiutato di commentare in precedenza e le squadre spagnole non hanno commentato in ritardo martedì.

___

Altro da AP Soccer: https://apnews.com/hub/soccer e https://twitter.com/AP_Sports

Rob Harris, Associated Press