Maggio 26, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La Polonia non deve battere il Regno Unito – POLITICO

La Polonia non deve battere il Regno Unito – POLITICO

LONDRA – Keir Starmer lunedì chiederà agli elettori britannici di giudicarlo se “si sentono meglio dopo cinque anni di governo laburista” mentre cerca di rimpolpare il pensiero economico del partito di opposizione in vista delle prossime elezioni.

Il leader laburista – che gli attuali sondaggi suggeriscono sia sulla buona strada per essere il prossimo primo ministro del Regno Unito – si unirà al cancelliere ombra Rachel Reeves e a una serie di leader aziendali lunedì per una tavola rotonda volta a vendere la promessa laburista della più alta crescita sostenibile nel G7. gruppo di paesi industrializzati.

E insisterà sul fatto che l’economia del Regno Unito non deve restare indietro rispetto alla Polonia come alcuni commentatori britannici Avevo predetto che sarebbe potuto accadere entro la fine del decennio.

Secondo estratti diffusi durante la notte dal partito, Starmer dirà: “Il popolo britannico sta perdendo terreno mentre i nostri vicini europei si arricchiscono, a est così come in paesi come Francia e Germania”.

“Non mi sento a mio agio con questo. Non mi sento a mio agio con un corso che vedrà presto la Polonia sorpassare la Gran Bretagna. Né sono disposto ad accettare quali potrebbero essere le conseguenze di questo fallimento”.

Il partito ha preparato un’analisi basata sui dati della Banca mondiale che afferma che, secondo le traiettorie attuali, il PIL pro capite del Regno Unito sarà di circa $ 600 inferiore alla Polonia entro il 2030.

Il partito laburista ha lottato per influenzare l’economia da quando è stato estromesso dall’incarico nel 2010 a seguito della crisi finanziaria globale. Ma il partito sente un’importante apertura dopo che l’amministrazione conservatrice di breve durata guidata da Liz Truss ha scatenato turbolenze nel mercato spingendo per tagli fiscali non finanziati. Il Fondo monetario internazionale ha previsto che l’economia britannica sarebbe stata l’unica economia del G7 a contrarsi nel 2023.

READ  Fatti: l'Europa sta cercando di mitigare l'impatto degli alti prezzi dell'energia e del gas

Starmer accuserà i conservatori di aver lasciato il Regno Unito con “bassi salari, tasse elevate e un ciclo di sventura” e invita il suo partito a “essere schietto sul percorso discendente che i conservatori hanno tracciato per il nostro paese”. L’azienda, come programmato, “prenderà interessi acquisiti”, lavorerà per “plasmare i mercati” e scuotere un sistema di pianificazione che attualmente favorisce “i già ricchi, non le nuove case, i parchi eolici e i laboratori di cui abbiamo bisogno per creare più ricchezza”.

I commenti hanno ricevuto un cauto benvenuto da parte di alcuni imprenditori britannici, con Caroline Fairbairn, ex presidente del gruppo di lobbying della Business Industry Confederation, che ha affermato che mentre i laburisti avevano “molto lavoro da fare”, l’appello del partito per una “vera partnership” con il alle imprese di costruire una politica prevedibile a lungo termine, in particolare per quanto riguarda le competenze, l’istruzione, l’innovazione e le infrastrutture” contrassegnata con “The Right Direction of Travel”.

Tuttavia, il partito conservatore al potere ha respinto l’ultimo intervento di Starmer, accusando i laburisti di aver flirtato con l’aumento dell’inflazione e di aver preso decisioni nel suo precedente mandato, che secondo il presidente dei Tory Greg Hands aveva lasciato il debito pubblico “in aumento”.

Ha aggiunto che “il partito di Starmer è troppo debole per difendere il popolo britannico, figuriamoci proporre un piano credibile per l’economia”.