Maggio 21, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La polizia metropolitana conferma che stanno indagando sugli eventi a Downing Street durante il lockdown

Il Metropolitan Police Service afferma che sta indagando su una serie di presunti partiti nella residenza del primo ministro britannico Boris Johnson a Downing Street durante il blocco del COVID-19.

L’annuncio aumenterà la pressione su Johnson, che sta affrontando richieste di dimissioni dall’interno del suo partito dopo aver ammesso di aver partecipato a diversi eventi.

Il commissario della polizia metropolitana Cressida Dick ha affermato che il servizio stava esaminando “potenziali violazioni” delle restrizioni di blocco a Downing Street e attraverso Whitehall, la strada su cui si trovano numerosi edifici governativi di Londra.

“Posso confermare che la polizia metropolitana sta ora indagando su una serie di eventi a Downing Street e Whitehall negli ultimi due anni in relazione a potenziali violazioni delle normative COVID-19”, ha affermato.

L’indagine è stata avviata dopo che le informazioni sono state fornite al Met da un’indagine separata sugli eventi condotti dal Gabinetto.

Questa indagine, guidata dall’impiegata senior del governo Sue Gray, è in corso. Un portavoce del Gabinetto ha confermato che c’è stato un “contatto continuo” con la polizia.

Questa settimana doveva essere rilasciato un rapporto sull’indagine. Ma ora dovrebbe essere ritardato fino alla conclusione delle indagini di polizia, che potrebbero richiedere diverse settimane.

Parlando alla Camera dei Comuni prima di una dichiarazione sulla crisi Ucraina-Russia, Johnson ha affermato di aver accolto con favore la decisione della polizia di indagare.

“Penso che questo aiuterà a dare al pubblico la chiarezza di cui ha bisogno e aiuterà a tracciare una linea sotto le cose”, ha detto.

La vice leader del partito laburista di opposizione, Angela Rayner, ha detto che Johnson era una “distrazione nazionale” e lo ha invitato a dimettersi.

“I parlamentari conservatori dovrebbero smettere di sostenerlo e alla fine dovrebbe fare la cosa giusta e smettere”, ha detto.

Lunedì, è stato anche rivelato che la festa di compleanno di Johnson al numero 10 di Downing Street nel giugno 2020, quando il missaggio interno è stato vietato.

Lo riporta ITV News Fino a 30 persone hanno partecipato all’evento a sorpresa nella Cabinet Room 10 nel pomeriggio del 19 giugno 2020, dove è stata servita una torta al Primo Ministro e sua moglie Carrie lo ha portato a cantare Happy Birthday.

L’ufficio di Johnson ha negato di organizzare una festa.

“Un gruppo di dipendenti che lavoravano al numero 10 quel giorno si è riunito brevemente nella Cabinet Room dopo un incontro per augurare al Primo Ministro un buon Natale”, ha detto il suo ufficio a ITV News.

“Ci sono stati meno di 10 minuti.”

Gli eventi hanno raggiunto il punteggio di approvazione di Johnson

L’indagine del Gabinetto è già stata ampliata per includere fino a 16 presunti raduni che si sono tenuti a Downing Street e nei dintorni dall’inizio della pandemia.

READ  L'uomo pensava che sarebbe morto