Maggio 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La NASA afferma che il ritorno dei campioni da Marte richiederà un nuovo piano

La NASA afferma che il ritorno dei campioni da Marte richiederà un nuovo piano

Iscriviti alla newsletter scientifica Wonder Theory della CNN. Esplora l'universo con notizie di scoperte affascinanti, progressi scientifici e altro ancora.



CNN

La NASA è alla ricerca di modi innovativi che potrebbero aiutare a recuperarlo Campioni raccolti dal rover Perseverance Su Marte nel futuro.

Il rover, che è atterrato su Marte nel febbraio 2021, stava raccogliendo campioni dal cratere Jezero, dove un tempo esisteva un antico delta di un lago e di un fiume sul Pianeta Rosso. Gli scienziati ritengono che i campioni potrebbero aiutarli a capire meglio se la vita esisteva su Marte.

Il design originale di Programma di ritorno del campione su MarteLa partnership tra la NASA e l’Agenzia spaziale europea è stata complessa. Architettura coinvolta Lancio di molteplici missioni dalla Terra a Marte Raccogliere campioni e quindi effettuare il primo lancio di un razzo dalla superficie di un altro pianeta per riportare i campioni sulla Terra.

NASA/JPL-Caltech

L'illustrazione mostra un concetto di più robot che potrebbero cooperare per trasportare sulla Terra i campioni raccolti dal rover Mars Perseverance della NASA.

Ma si temeva che il programma fosse troppo poco pratico a causa della complessità, dei costi e del ritardo nella data di ritorno, originariamente prevista entro il 2031, ma da allora è stata posticipata. Valutazioni da parte di un comitato di revisione indipendente. Anche i tagli al budget che hanno interessato la NASA hanno messo a repentaglio il programma.

Hanno partecipato l'amministratore della NASA Bill Nelson e Nikki Fox, amministratore associato del Science Mission Directorate della NASA La risposta dell'agenzia federale al comitato di revisione indipendente di lunedi.

Nelson ha affermato che le revisioni del programma raccomandano che il costo per la restituzione di un campione di Marte non superi i 5-7 miliardi di dollari. Ma ha detto che la NASA è costretta ad affrontare i vincoli causati dalla riduzione della spesa dovuta ai tagli al bilancio per gli anni fiscali 2024 e 2025, causando all’agenzia una perdita di 2,5 miliardi di dollari.

READ  Come guardare la missione Artemis I andare sulla luna

“Il ritorno del campione su Marte sarà una delle missioni più complesse che la NASA abbia mai intrapreso. La conclusione è che il budget di 11 miliardi di dollari è troppo costoso e la data di ritorno del 2040 è troppo lontana”, ha detto Nelson raccolta e lancio di campioni da un altro pianeta – qualcosa che non è mai stato fatto prima – e trasportare in sicurezza campioni per più di 33 milioni di miglia (53 milioni di chilometri) sulla Terra non è un compito semplice. Dobbiamo guardare fuori dagli schemi per trovare una soluzione che sia conveniente e restituisca i campioni in un arco di tempo ragionevole.

Nelson ha affermato che è inaccettabile aspettare fino al 2040 per riportare i campioni sulla Terra perché il 2040 è “il decennio in cui faremo sbarcare gli astronauti su Marte”, ha ripetuto lunedì durante una conferenza stampa.

Nelson ha affermato che il costo di 11 miliardi di dollari del programma spingerebbe la NASA a smantellare altri programmi e missioni scientifiche.

Questi compiti includono NEO, o oggetto vicino alla Terra, geometra Scoprire asteroidi che potrebbero rappresentare un pericolo per la Terra; libellulaChe indagherà sulla potenziale abitabilità di Titano, la luna di Saturno; E missioni simili Da Vinci e Veritas per scoprire i segreti di Venere. (I nomi delle missioni su Venere sono Analisi di gas nobile dell'atmosfera profonda di Venere, Chimica e imaging aggiuntivo, Emissività di Venere, Radioscienza, InSAR, Topografia e Spettroscopia.)

Anche se Nelson spera che il budget dell’anno fiscale 2026 non venga limitato, aprendo ulteriori finanziamenti scientifici per la NASA, ciò non risolve il problema immediato di come affrontare il ritorno di un campione su Marte in futuro.

READ  Emmanuel, il famoso emù, è malato di influenza aviaria a Knuckle Bump Farms

Quindi, l'agenzia spaziale lancia una richiesta di aiuto.

Innovazione e tecnologia affidabile

Secondo Fox, i funzionari dell'agenzia annunceranno presto richieste alla NASA e all'industria per sviluppare un nuovo piano che combini l'innovazione con le lezioni apprese da una tecnologia collaudata. Ha affermato che la NASA punta al 2030 per svolgere la missione di ritorno dei campioni con meno complessità, costi e rischi.

Si tratta di una rapida svolta delle proposte, ha detto Nelson, e l'agenzia si aspetta di avere risposte sul modo migliore per restituire campioni da Marte entro l'autunno.

Una condizione chiave delle proposte è la restituzione dei 30 campioni scientificamente selezionati prelevati da Perseverance da una varietà di siti, ha affermato Fox.

“Marte è molto importante per noi”, ha detto Fox. “È uno dei pochi siti in cui avrebbe potuto esserci vita. Tuttavia, ci rendiamo conto che per fare le cose più velocemente, potremmo dover ridurre la portata del numero di campioni.

Fox ha affermato che la richiesta per un nuovo progetto per Mars Sample Return includerebbe una serie di campioni desiderati per il ritorno sulla Terra.

“Stiamo lavorando partendo dalla consapevolezza che questo è un importante obiettivo nazionale di restituire i campioni”, ha affermato Nelson.

Ha sottolineato che la NASA non vuole porre fine al programma perché lo considera estremamente importante, soprattutto perché d'ora in poi l'agenzia non vede l'ora di far atterrare gli astronauti sul Pianeta Rosso.

Nel frattempo, Fox ha affermato che le attuali decisioni non influenzeranno il piano scientifico per il viaggio del rover su Marte, e il rover continua a raccogliere campioni mentre esplora il bordo del cratere.

Il Jet Propulsion Laboratory della NASA, a Pasadena, in California, gestisce la missione del rover Perseverance e altre attività di esplorazione su Marte.

Gli attuali sforzi del programma di rimpatrio erano in corso al JPL quando I licenziamenti hanno colpito il sito a febbraio Per soddisfare le esigenze dei tagli di bilancio. La nuova architettura sviluppata infine per la missione di ritorno dei campioni definirà l'ambito del controllo amministrativo del JPL, ha affermato Nelson.

Anche l’Agenzia spaziale europea ha svolto un ruolo importante nello sviluppo del programma e Fox ha confermato che l’agenzia rimane coinvolta nelle discussioni sul futuro del programma.

Per l’anno fiscale 2025, Fox ha affermato di raccomandare una richiesta di budget di 200 milioni di dollari mentre la NASA valuta architetture alternative, che consentirebbero anche ad altre scienze planetarie di continuare al JPL e in altri centri della NASA.

“Per organizzare una missione di questo livello di complessità, utilizziamo decenni di lezioni su come gestire una missione di grandi dimensioni, incluso l'incorporazione degli input che otteniamo dalla conduzione di revisioni indipendenti”, ha affermato Fox. “I nostri prossimi passi ci consentiranno di portare avanti questa missione di trasformazione e di fornire una scienza rivoluzionaria da Marte, fornendo nuove importanti informazioni sulle origini e sull’evoluzione di Marte, del nostro sistema solare e della vita sulla Terra”.