Maggio 16, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La medaglia d’oro olimpica italiana si scusa per i commenti “anti-gay, anti-transgender”.

Sofia Goggia, medaglia d’oro olimpica italiana nel pattinaggio di figura, ha rilasciato una dichiarazione sui social dopo aver fatto i suoi commenti di parte in un’intervista a un quotidiano nazionale.

Sofia Jogja ha vinto la medaglia d’oro nella discesa libera femminile alle Olimpiadi invernali del 2018

La campionessa olimpica italiana Sofia Goggia si è rivolta ai social media per scusarsi dei commenti anti-gay e transfobici che ha fatto parlando a un quotidiano nazionale.

Goggia è diventata la prima donna italiana a vincere l’oro alle Olimpiadi invernali quando ha trionfato nella gara di sci alpino femminile ai Giochi del 2018 a Pyeongchang. Ha poi aggiunto i titoli della Coppa del Mondo alla sua collezione nel 2018, 2021 e 2022.

Tuttavia, la 29enne è stata presa di mira dopo che i suoi commenti offensivi sono emersi durante una normale sessione di domande e risposte con il quotidiano italiano Corriere della Sera. Alla domanda se si considera una femminista, Jogia ha detto: “Penso che le donne dovrebbero lottare per i loro diritti, inclusa la parità di retribuzione.

“Ma le donne sono donne; uomini, uomini. Non mi piace quando dicono: una donna con le palle. Perché mi devi giudicare da ciò che non ho e da ciò che non ho?”

Alla domanda se ci fosse un alto livello di omosessualità nello sci, Goggia sembrava suggerire che gli uomini gay non sarebbero stati abbastanza coraggiosi da scendere il raccapricciante Streif Trail nelle Alpi austriache. Ha detto: Ci sono alcune donne.

Tra gli uomini dico no. Devono buttarsi da Streif a Kitz”.

Una volta ho chiesto al Corriere della Sera Goggia sul tema degli atleti transgender, dove il campione olimpico ha detto: “Sul piano sportivo un uomo che si trasforma in donna ha delle caratteristiche fisiche, anche a livello ormonale, che gli permettono di spingere di più. Non credo che abbia ragione. allora.”

L’italiana Sofia Goggia ha gareggiato alle Olimpiadi invernali del 2022 a Pechino per difendere il suo titolo
(

foto:

AFP tramite Getty Images)

C’è stato un putiferio dopo che la sua intervista è diventata pubblica e Goggia è saltata freneticamente su Twitter per pubblicare le sue scuse. Ha affermato che i suoi commenti sono stati ricevuti in modo diverso da ciò che intendeva.

“Un albero caduto fa più rumore di una foresta in crescita”, ha scritto sui social media. “Mi dispiace e chiedo scusa a tutte le persone che si sono offese per la frase dell’intervista al Corriere che, sicuramente, quando l’ho detto, non ha voluto essere di natura discriminatoria”.

Ivan Scalfarotto, viceministro del ministero dell’Interno italiano, è un schietto attivista per i diritti dei gay. Ha criticato il modo in cui Goggia ha gestito l’argomento, esortandola a essere più sensibile in futuro.

Scrive Scalfarotto: «Ho letto con sgomento che, secondo Sofia Jogia, un atleta gay non sarebbe in grado di fare una regressione». “Prima di dire queste cose, Latifah Sophia, dovresti fermarti e pensarci due volte: la velocità è un vantaggio nelle corse ma con le parole può diventare un grosso problema”.

Leggi di più

Leggi di più

READ  Gli organizzatori dell'Open d'Italia sono in attesa della decisione sull'idoneità dei giocatori russi e bielorussi