Dicembre 7, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La materia oscura genera più di se stessa rispetto alla materia ordinaria e afferma di essere una nuova foglia selvaggia

Ci sono molte cose che ancora non sappiamo materia oscura – quella massa misteriosa e invisibile che può costituire fino all’85 percento di tutto ciò che ci circonda – ma un nuovo documento formula un’ipotesi insolita sulla creazione delle cose.

In breve: la materia oscura crea materia oscura. L’idea è che ad un certo punto nelle prime fasi dell’universo, le particelle di materia oscura sono state in grado di creare più particelle di materia oscura rispetto alle normali particelle di materia, il che spiegherebbe perché ci sono così tante cose là fuori ora.

La nuova ricerca si basa su proposte precedenti Da un “bagno di calore”, in cui la materia ordinaria sotto forma di plasma produceva i primi frammenti di materia oscura, particelle elementari che potevano poi avere il potere di trasformare le particelle del bagno di calore in altra materia oscura.

Il team internazionale di fisici, guidato da Torsten Bringmann dell’Università di Oslo in Norvegia, ha scritto in Articolo pubblicato di recente.

Ci sono alcune domande senza risposta su questa nuova ipotesi, come è normale per qualsiasi cosa relativa alla materia oscura, ma soprattutto si adatta alle osservazioni della materia oscura che abbiamo oggi attraverso sfondo cosmico a microonde (CMB).

Anche se in realtà non possiamo vedere direttamente la materia oscura, il comportamento dell’universo, combinato con la radiazione elettromagnetica che costituisce il CMB, suggerisce fortemente che la materia oscura sia là fuori da qualche parte – e in quantità molto grandi.

Ci sono una varietà di scenari che tentano di spiegare le condizioni che potrebbero limitare le proporzioni della materia oscura che vediamo. uno, chiamato a Scenario di congelamento, suggerisce che qualunque materia oscura sia apparsa nel primo bagno caldo di plasma, nulla la cancella. Man mano che l’universo si espandeva, la sua generazione graduale si fermava semplicemente, imprigionando per sempre una certa quantità.

READ  La Terra primitiva è stata bombardata da asteroidi delle dimensioni di una città, forse 10 volte più massicci di quanto si pensasse

Anzi, Modello di congelamento Suggerisce che la materia oscura sia apparsa rapidamente quanto la materia normale, ma ha raggiunto un equilibrio una volta che le antiparticelle ne hanno cancellate alcune. Ancora una volta, il raffreddamento dell’universo in espansione ha raffreddato la sua generazione, ma anche la sua capacità di annichilirsi rapidamente, lasciandoci una quantità definita.

Questo nuovo studio suggerisce un’altra possibilità, più o meno tra i due estremi. Se è vero, significa che la quantità di materia oscura è cresciuta molto rapidamente man mano che l’universo si espandeva, con questa crescita che rallentava e alla fine si fermava quando l’espansione dell’universo rallentava.

Poiché la materia normale e la materia oscura divergono l’una dall’altra nel tempo, la linea di produzione della materia oscura è svanita. Inoltre, secondo i ricercatori, da qualche parte nella CMB devono esserci prove che questa teoria sia corretta, quindi il prossimo compito è trovarla.

Abbiamo rilevatori di materia oscura altamente sensibili che monitorano l’universo, quindi potrebbe non passare molto tempo prima di sentire di più su questo nuovo approccio alla comprensione della produzione di materia oscura, che a sua volta ci insegna di più sulla formazione e la crescita dell’universo.

“Il nostro meccanismo integra in modo generale gli scenari di produzione termica di congelamento e congelamento”, scrivi ricercatori. “Un’ulteriore e dettagliata esplorazione di questo nuovo metodo per produrre materia oscura da un bagno termale sembra essere molto giustificata”.

La ricerca è stata pubblicata in messaggi di revisione fisica.