Ottobre 25, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La Germania apre un’indagine antitrust contro Apple

La Germania apre un'indagine antitrust contro Apple

La Germania lunedì ha aperto un’indagine contro Apple per le sue pratiche anticoncorrenziali, rendendo il produttore di iPhone il quarto gigante tecnologico statunitense ad essere sottoposto a tali indagini.

L’autorità di vigilanza antitrust nelle ultime settimane ha aperto indagini simili contro Amazon, Google e Facebook in base a una nuova legge entrata in vigore a gennaio che conferisce ai regolatori maggiori poteri per tenere a freno le grandi aziende tecnologiche.

Il watchdog ha affermato di aver avviato la prima fase di un’indagine per determinare se Apple avesse un “significato cross-market”.

“Un ecosistema che si estende su diversi mercati potrebbe essere un’indicazione di una tale posizione detenuta da un’azienda”, ha affermato l’autorità. “Tali posizioni di potere possono rendere molto difficile il confronto per altre aziende”.

Andreas Mundt, a capo dell’Ufficio federale dei cartelli, ha affermato che il suo servizio esaminerà se Apple ha costruito un tale ecosistema digitale in diversi mercati attorno all’iPhone con il suo sistema operativo iOS.

“L’obiettivo principale dell’indagine sarà il funzionamento dell’App Store, poiché in molti casi consente ad Apple di influenzare le attività di terze parti”, ha aggiunto.

Un portavoce di Apple ha confermato il contributo dell’azienda al mercato del lavoro tedesco, affermando che l’economia delle app iOS supporta 250.000 posti di lavoro.

“Non vediamo l’ora di discutere il nostro approccio con il Dipartimento di Stato e di avere un dialogo aperto su qualsiasi loro preoccupazione”, ha affermato il portavoce in una nota.

– abbastanza scelta –

Dopo la prima fase dell’indagine, l’ufficio del cartello ha affermato che potrebbe esaminare altri casi specifici dopo aver ricevuto denunce da “diverse società contro potenziali pratiche anticoncorrenziali”.

READ  Microsoft annuncia le caratteristiche e i prezzi di Office 2021

Ciò includeva un reclamo contro le presunte restrizioni di tracciamento dell’azienda per gli utenti in relazione all’introduzione di iOS 14.5.

Ha aggiunto che gli sviluppatori di app hanno anche presentato reclami contro l’uso del sistema di Apple per gli acquisti in-app.

La posizione più dura della Germania contro i giganti digitali è arrivata dopo che a dicembre è stato presentato un nuovo disegno di legge dell’Unione Europea volto a frenare il potere dei giganti di Internet che potrebbe cambiare il modo in cui la Silicon Valley potrebbe operare nel blocco di 27 nazioni.

La pressione per inasprire la legislazione arriva mentre le principali aziende tecnologiche affrontano pressioni crescenti in tutto il mondo, compresi gli Stati Uniti, dove Google e Facebook devono affrontare cause antitrust.

Oltre a esaminare la portata delle aziende, il controllo spesso si estende alle questioni relative alla privacy.

Nelle sue indagini su Google, ad esempio, l’ufficio del cartello tedesco ha affermato che stava studiando se i consumatori che volevano utilizzare i servizi del gigante della ricerca “hanno abbastanza scelta su come Google utilizza i propri dati”.

Le multinazionali affrontano anche una campagna dei governi occidentali alla ricerca di rimborsi fiscali che temono siano stati ingiustamente diretti ai paradisi fiscali.

Germania e Francia si sono unite alle richieste degli Stati Uniti per un’imposta globale minima sulle società di almeno il 15%, una mossa che prende di mira società multinazionali come Amazon e Google.

I critici hanno ripetutamente avvertito che molte delle più grandi società del mondo utilizzano paradisi fiscali o sfruttano scappatoie per pagare tasse molto più basse di alcune persone.

READ  Come utilizzare la Samsung S Pen per creare fantastiche illustrazioni

hmn / dlc / wai