Maggio 23, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La Cina avverte gli Stati Uniti dopo aver rintracciato la nave da guerra nel Mar Cinese Meridionale | mare della Cina del Sud

L’esercito cinese afferma di aver rintracciato una nave da guerra statunitense che ha navigato attraverso acque contese in India mare della Cina del SudAccusandola di “atti provocatori” e avvertendola di “gravi conseguenze”.

La Marina degli Stati Uniti ha affermato che la sua missione è coerente con il diritto internazionale e in linea con il suo obbligo di difendere “il diritto di ogni nazione di volare, navigare e operare dove il diritto internazionale lo consente”.

Giovedì pomeriggio, un portavoce del Southern Theatre Command dell’Esercito popolare di liberazione ha affermato che il cacciatorpediniere USS Benfold, un cacciatorpediniere missilistico guidato, era “entrato illegalmente nelle acque territoriali di Xisha senza l’approvazione del governo cinese”.

Il portavoce, il colonnello Tian Junli, ha affermato che la marina e l’aviazione cinese sono impegnate nel tracciamento e nel monitoraggio della nave e nell’emissione di un avviso di “evacuazione”.

In una dichiarazione rilasciata dal comando del teatro si legge: “Chiediamo fortemente alla parte americana di fermare immediatamente tali azioni provocatorie, altrimenti subirà le gravi conseguenze di eventi inaspettati”.

La Marina degli Stati Uniti ha dichiarato in una dichiarazione che la dichiarazione della Cina era “falsa”.

Le Isole Xisha, conosciute anche come Isole Paracel, sono isole contese nel Mar Cinese Meridionale. Cina, Vietnam e Taiwan Tutti rivendicano la sovranità, ma la Cina ha il controllo pratico.

La Cina ha istituito un’infrastruttura militare nella catena delle isole, che “svolge un ruolo chiave nell’obiettivo della Cina di stabilire capacità di sorveglianza e di proiezione di potenza in tutto il mare della Cina del SudSecondo l’Asia Maritime Transparency Initiative.

Il Mar Cinese Meridionale, che attraversa importanti rotte marittime e contiene anche ricchi giacimenti di gas e zone di pesca, è un importante punto critico nelle tensioni tra la Cina ei suoi vicini regionali e con gli Stati Uniti.

Gli Stati Uniti conducono spesso quelle che chiamano missioni di “libertà di navigazione” nel Mar Cinese Meridionale per sfidare le rivendicazioni territoriali della Cina. Giovedì, ha detto, la USS Benfold ha affermato “diritti e libertà di navigazione nelle vicinanze delle Isole Paracel, coerenti con il diritto internazionale”.

Ha detto, in un apparente riferimento alla pretesa della Cina di un confine marittimo rettilineo intorno alle isole, che gli Stati Uniti hanno accusato la Cina di proclamare nel tentativo di rivendicare più acqua e terra di quanto le spetta secondo il diritto internazionale.

Gli Stati Uniti difendono il diritto di ogni nazione di volare, navigare e lavorare dove il diritto internazionale lo consente, come ha fatto la USS Benfold questa settimana. Nessuno Repubblica popolare cinese [People’s Republic of China] Dice che altrimenti ci dissuaderà”.

“La dichiarazione del PLA Southern Theatre è l’ultima di una lunga serie di azioni della RPC per travisare le legittime operazioni navali statunitensi e affermare le sue rivendicazioni navali eccessive e illegali a spese dei suoi vicini del sud-est asiatico nel Mar Cinese Meridionale”.

Bill Hayton, autore Il Mar Cinese Meridionale: La lotta per il potere in AsiaLa missione statunitense, ha detto, faceva parte di un modello di operazioni di libertà di navigazione.

“Gli americani non stanno facendo nulla che non hanno fatto prima, ma la Cina ovviamente lo definirebbe una provocazione, dato tutto il resto che sta succedendo nella loro relazione”, ha detto Hayton. Ironia della sorte, più la Cina manterrà queste “linee di base”, più attirerà le navi da guerra americane e persino britanniche per sfidarle.

READ  David Duchman: Gli ultimi soldati sovietici che liberarono Auschwitz morirono all'età di 98 anni