Agosto 5, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La Casa Bianca ha spinto il procuratore generale di Trump a indagare se i satelliti italiani abbiano causato frodi elettoraliتزوير

(Reuters)

Una serie di e-mail rilasciate di recente mostra che l’amministrazione Trump ha tentato di attirare l’allora procuratore generale Jeffrey Rosen nello schema dell’ex presidente per annullare in modo fraudolento i risultati delle elezioni del 2020.

Questo schema alla fine fallì, poiché Rosen dichiarò con forza la sua riluttanza a coinvolgersi con l’avvocato personale di Donald Trump, Rudy Giuliani, o con uno qualsiasi dei suoi testimoni.

Le e-mail che cercavano di reclutare il signor Rosen per il caso erano piene di teorie del complotto elettorale smentite e raccolta di dati sulla frode elettorale. L’allora capo dello staff della Casa Bianca, Mark Meadows, fece pressioni su Rosen affinché esaminasse le teorie del complotto e incontrasse il signor Giuliani.

E non è tutto. Il signor Meadows si è anche rivolto a Rosen per alcune e-mail contenenti accuse secondo cui un satellite italiano aveva manomesso i suoni.

Secondo le lettere, a Rosen è stato chiesto che l’FBI incontrasse uno degli aiutanti di Giuliani per discutere le teorie del complotto elettorale con l’FBI, ma lui ha rifiutato. Ha detto che l’ex sindaco di New York City potrebbe seguire i soliti protocolli per trasmettere le mance.

Secondo le e-mail, il signor Giuliani sembra essere stato “umiliato” dal disprezzo.

“Quando mi è stato chiesto se ci avrei riconsiderato, ho rifiutato categoricamente, ho detto che non avrei riservato alcun trattamento speciale a Giuliani o ai suoi ‘testimoni’, e ho ribadito di nuovo che non avrei parlato con Giuliani di nulla di tutto questo”, ha scritto Rosen.

Giuliani, oltre allo stesso Trump, è stato forse il volto più pubblico del piano fraudolento dell’ex presidente per minare i risultati elettorali.

READ  Anteprima Andrey Rublev vs Fabio Fognini, testa a testa e pronostico

Ha trascorso settimane a fare campagna per Mr. Trump, suscitando bizzarri testimoni, come Melissa Carone, spogliarellista diventata molestatrice e operatrice elettorale, e facendo strane apparizioni, come la sua famigerata conferenza stampa al Four Seasons Total Landscape.

La sua fervente difesa di Trump alla fine lo ha portato nei guai legali con Dominion Voting Systems, una società che avrebbe coinvolto in frodi elettorali per conto di Joe Biden.

Dominion ha citato in giudizio Giuliani, che ha ripetuto più volte le accuse sulla società sulla televisione nazionale, in una causa per diffamazione da 1,3 miliardi di dollari.

Leggi di più

Le e-mail mostrano che Trump ha fatto pressioni sul Dipartimento di Giustizia per annullare i risultati delle elezioni e indagare su false teorie cospirative

Le e-mail mostrano che Trump ha fatto pressioni sul Dipartimento di Giustizia durante le elezioni del 2020

Le e-mail mostrano che il capo dello staff di Trump ha cercato di persuadere il Dipartimento di Giustizia a fare false accuse di frode elettorale