Aprile 21, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La banca irlandese più esposta alla Russia perde oltre 166 milioni di euro – The Irish Times

La banca irlandese più esposta alla Russia perde oltre 166 milioni di euro – The Irish Times

Intesa Sanpaolo Bank, la banca con la maggiore esposizione verso la Russia e con sede in Irlanda, lo scorso anno è scesa a una perdita ante imposte di 166,8 milioni di euro, a causa degli oneri di svalutazione in quanto ha abbassato l’affidabilità creditizia dei prenditori di affari russi durante la guerra in Ucraina.

La banca con sede a Dublino ma di proprietà italiana, le cui origini risalgono alla creazione dell’IFSC nel 1987, secondo la sua ultima raccolta ha accantonato quasi 151 milioni di euro di accantonamenti per perdite su crediti contro 454 milioni di euro di prestiti a clienti russi lo scorso anno. .dagli account.

L’istituto di credito aveva ridotto i suoi prestiti totali ai clienti russi da 704 milioni di euro dell’anno precedente – quando rappresentavano più della metà di tutti i prestiti – come parte di una strategia del colosso bancario italiano Intesa Sanpaolo per ridurre la sua esposizione alla Russia. Tuttavia, le entità russe hanno continuato a ricevere un terzo dei prestiti totali di Intesa Sanpaolo Bank Ireland pari a 1,32 miliardi di euro fino alla fine del 2022.

parti collegate

“Gli eventi geopolitici che interessano la Russia hanno avuto un impatto sulla banca a causa della nostra esposizione creditizia nei confronti di entità russe e parti correlate”, ha affermato nel rapporto Intesa São Paulo Ireland Bank. “In linea con la strategia del Gruppo, il conflitto ha comportato l’immediata sospensione dell’attività creditizia con controparti localizzate in Russia e parti correlate in ottica di dismissione di esposizioni”.

La sola Intesa Sanpaolo Bank Ireland è tra le 17 banche irlandesi onshore e offshore autorizzate dalla Central Bank of Ireland a segnalare esposizioni significative verso la Russia nel loro bilancio annuale più recente.

READ  Ottieni $ 15.000 per trasferirti in Sardegna: ecco cosa devi sapere

I suoi 704 milioni di euro di prestiti a clienti russi equivalgono a due terzi degli 1,11 miliardi di euro di attività associate a entità russe che i prestatori con sede in Irlanda hanno segnalato all’autorità di regolamentazione alla fine del 2021. La banca centrale ha rivelato le cifre totali in all’inizio di marzo dello scorso anno, delineando i legami più ampi del settore finanziario irlandese con la Russia, settimane dopo che Vladimir Putin aveva ordinato l’invasione dell’Ucraina.

Le società veicolo e i fondi speciali con sede in Irlanda rappresentavano all’epoca il 97,5% delle attività associate alle entità russe nella repubblica.

Con solo tre grandi banche rimaste, i consumatori irlandesi sono privati ​​della scelta?

Il più ampio Gruppo Intesa Sanpaolo con sede a Milano, il più grande gruppo bancario italiano con quasi 1000 miliardi di euro di attività, creato dalla fusione nel 2010 di Banca Intesa e Sanpaolo IMI, ha contabilizzato 1,4 miliardi di euro di accantonamenti e svalutazioni. Russia e Ucraina l’anno scorso.

Subito dopo l’invasione russa dell’Ucraina, il Gruppo Intesa Sanpaolo ha sospeso tutti i nuovi finanziamenti in Russia. In soli sei mesi, abbiamo ridotto la nostra esposizione verso la Russia di circa il 70% e ci siamo attivati ​​per diventare rapidamente una banca senza esposizione verso la Russia”, ha affermato un portavoce della banca.

“contesto internazionale”

Intesa Sanpaolo Bank Ireland plc ha svolto un ruolo importante in questa strategia. La nostra controllata irlandese continuerà a far parte delle attività del gruppo nel nuovo contesto internazionale, in particolare nel campo del corporate e dell’investment banking”.

L’esposizione complessiva del gruppo verso la Russia è passata da 3,2 miliardi di euro dello scorso giugno a 1 miliardo di euro a dicembre, al netto degli accantonamenti e delle garanzie delle agenzie di credito all’esportazione. I prestiti domestici della Russia nella sua unità bancaria domestica si sono dimezzati all’equivalente di 200 milioni di euro.

READ  Federigoni ha costruito la divisione Carte Speciali attorno a quattro business unit

La svalutazione di 151 milioni di euro subita dall’unità irlandese è arrivata perché ha declassato i rating creditizi di tutte le parti russe e correlate sui suoi modelli interni. Dalla fine del 2022 Intesa Sanpaolo Bank Ireland ha ceduto prestiti a una società russa anonima per 16,9 milioni di euro e a fine gennaio sono stati pagati 21,7 milioni di euro di capitale e interessi da un’altra società russa. In ritardo a dicembre.