Maggio 19, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La Banca Europea per gli Investimenti sostiene il rafforzamento dell’industria dei semiconduttori in Europa con un prestito di 600 milioni di euro a STMicroelectronics

STMicroelectronics NV

Italia e Francia: la Banca Europea per gli Investimenti sostiene il rafforzamento dell’industria dei semiconduttori in Europa con un prestito di 600 milioni di euro a STMicroelectronics

  • Un prestito per finanziare ricerca e sviluppo (R&S) e nuove linee di produzione innovative per un leader mondiale nel settore dei semiconduttori

  • Questo supporto è in linea con la politica dell’Unione Europea e dei suoi Stati membri per promuovere l’industria dei semiconduttori in Europa

  • Finanziamenti che contribuiscono anche agli obiettivi strategici della supremazia tecnologica europea nell’industria dei semiconduttori

Parigi, 2 marzo 2022 – La Banca europea per gli investimenti (BEI) fornisce un importante sostegno finanziario a STMicroelectronics: un prestito di 600 milioni di euro per attività di ricerca e sviluppo (R&S) per le attività di prefabbricazione e semiconduttori in Europa.

Il processo riguarda investimenti in attività di ricerca e sviluppo per tecnologie e componenti innovativi, nonché in linee di produzione sperimentale per semiconduttori avanzati. Questi investimenti saranno effettuati negli stabilimenti STMicroelectronics esistenti in Italia (Agrate e Catania) e Francia (Crolles). Contribuiranno allo sviluppo di tecnologie e prodotti per affrontare le principali sfide della trasformazione ambientale e della trasformazione digitale in tutti i settori.

Il mercato globale dei semiconduttori vale attualmente oltre 500 miliardi di euro e si prevede che raddoppierà entro il 2030. L’Europa rappresenta circa il 10% della capacità produttiva mondiale, in forte calo rispetto ai decenni precedenti (24% nel 2000 e 44% nel 1990).

Il sostegno della BEI a STMicroelectronics contribuisce attivamente alle politiche sviluppate a livello europeo in coordinamento con gli Stati membri, al fine di rafforzare l’industria dei semiconduttori in Europa, nella ricerca, sviluppo, progettazione, produzione e per portare finanziamenti pubblici a progetti industriali strategici. L’obiettivo è sostenere la competitività degli attori europei in questo settore chiave, poiché interessa tutti i settori industriali, in particolare quelli in cui i produttori europei occupano posizioni di primo piano.

READ  La Formula 1 estende l'accordo di Imola al 2025

Bruno Le Maire, ministro francese dell’Economia, delle finanze e della ripresaEgli ha detto: “Non ci sarà sovranità politica senza sovranità digitale. L’Europa dovrebbe utilizzare tutti gli strumenti a sua disposizione per investire nelle nuove tecnologie. La lettera E.IBUn ruolo cruciale, quando assegnato a 600 euro Prestito di 1 milione a STMicroelectronics. Il nostro obiettivo è chiaro: accelerare la produzione di semiconduttori in Francia e in Italia. Solo padroneggiando questa tecnologia saremo in grado di proteggere l’indipendenza strategica dell’Unione europea. Questi investimenti su scala più ampia supportano il nostro nuovo modello di crescita che crea posti di lavoro industriali di alto valore nei nostri paesi”.

Daniel Franco, Ministro dell’Economia e delle Finanze italianoEgli ha detto: “L’industria dei semiconduttori è centrale per la transizione digitale delle economie dell’Unione Europea. E. supportoIB STMicroelectronics, una delle aziende più avanzate e innovative al mondo, rappresenta un passo importante per rafforzare e rendere più competitiva l’industria europea dei semiconduttori, con un impatto significativo sull’occupazione e sulla crescita”.

Giovanni Marco SheryPresidente e CEO di STMicroelectronics, Egli ha detto: “Questo nuovo prestito della Banca europea per gli investimenti, con cui collaboriamo da molti anni, integra i vari strumenti esistenti a sostegno del nostro settore, come gli Important Projects of Common European Interest (IPCEI) e altri attualmente in corso di definizione da parte di la Commissione Europea e gli Stati membri. È necessario lavorare in Europa sull’intera catena del valore: ricerca e sviluppo, il design e industrializzazione, in collaborazione con diversi ecosistemi europei. ST contribuirà all’obiettivo del 20% della produzione globale in Europa entro il 2030 e continuerà a sviluppare e produrre tecnologie e prodotti innovativi in ​​Europa per supportare la trasformazione ambientale e la trasformazione digitale di tutti i settori.

READ  Confindustria afferma che l'economia italiana potrebbe crescere del 6,4% quest'anno

Vicepresidente della Banca europea per gli investimenti Gelsomina VigliottiE il Egli ha detto: “I semiconduttori sono i componenti chiave senza i quali la trasformazione digitale e ambientale non è possibile. Grazie al rapporto di lunga data tra BEI e ST, che dal 1994 ha portato a otto operazioni di finanziamento per oltre 3,15 miliardi di euro, la Banca europea per gli investimenti sostiene l’indipendenza, la competitività e la supremazia tecnologica dell’Europa. “

Vicepresidente della Banca europea per gli investimenti Ambrogio FayolE il Egli ha detto: “Il finanziamento dell’innovazione, fattore chiave della competitività europea e della sovranità tecnologica, è una priorità per la Banca europea per gli investimenti. Questo prestito di 600 milioni di euro per sostenere gli sforzi di ricerca e sviluppo per una delle principali società europee di semiconduttori dimostra l’impegno dell’Europa in questo settore, che è fondamentale per il futuro delle nostre economie e la nostra indipendenza strategica.. “

Informazioni di base

STMicroelettronica
STMicroelectronics è una delle aziende leader nel settore dei semiconduttori, con una forte presenza di ricerca e sviluppo e produzione in Europa. Dal 1994 la Banca Europea per gli Investimenti è stata in grado di supportare ST attraverso sette operazioni per un importo totale di oltre 3,15 miliardi di euro. Un produttore indipendente di dispositivi che padroneggia la catena di fornitura dei semiconduttori con impianti di produzione all’avanguardia, ST impiega oltre 48.000 persone che lavorano con oltre 200.000 clienti e partner per consentire una mobilità più intelligente, una gestione più efficiente dell’energia e dell’energia e su larga scala diffusione di Internet of Things e tecnologia 5G. ST si impegna a diventare carbon neutral entro il 2027. Maggiori informazioni sono disponibili su www.st.com.

READ  Portare il finanziamento embedded dalle spalle alla ribalta in Italia

Banca Europea per gli Investimenti
La Banca Europea per gli Investimenti, alla quale contribuiscono 27 Stati membri dell’Unione Europea, è l’istituto di finanziamento a lungo termine dell’Unione. Finanzia investimenti di qualità che contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi politici dell’UE. Nel 2021 la Banca Europea per gli Investimenti ha erogato oltre 3 miliardi di euro in Italia e Francia per progetti dedicati all’innovazione e alla trasformazione digitale.

Clicca su Contatti

Banca Europea per gli Investimenti
Cristoph Alex c.alix@eib.orgTel: +352 43 79 84303 Mobile: +33 6 11 81 30 99
Lorenzo Squintani, l.squintani@eib.orgTel: +82528 4379352, Mobile: +352691 285772
sito web: www.eib.org/press – Ufficio stampa: +352 4379 21000 – press@eib.org

STMicroelettronica
Relazioni con i media: Alexis Britton, alexis.breton@st.com
Relazioni con gli investitori: Celine Bertter celine.berthier@st.com
sito web: www.st.com

Francia
Gabinetto Bruno Le Maire: presse.mineco@cabinets.finances.gouv.fr+33 1 53 18 41 13

Italia
Il Ministero dell’Economia e delle Finanze: ufficio.stampa@mef.gov.it+39 06 47614605

Allegata