Maggio 17, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Kim Potter è stato condannato a due anni di carcere per l’omicidio di Don Wright

Un ex poliziotto è stato condannato a due anni di carcere venerdì per aver ucciso il ventenne Don Wright e avergli sparato quando pensava che stesse sparando una scossa elettrica.

L’ex poliziotto Kim Potter è stato condannato a due anni di prigione venerdì per aver ucciso il ventenne Don Wright e avergli sparato quando pensava di sparare con il taser.

Il veterano di 26 anni del Brooklyn Center è stato condannato per omicidio premeditato a dicembre per la sparatoria mortale, avvenuta dopo che Wright ha tentato di fuggire da una fermata del traffico. Posta di New York rapporti.

Un videoclip della scena mostrava Potter che urlava che sarebbe stata fulminata, anche se ha accidentalmente estratto la pistola. Ha sparato un colpo prima di rendersi conto del suo errore.

“Questo è uno dei casi più tristi che ho avuto nei miei vent’anni in tribunale”, ha detto venerdì il giudice Regina Cho. “Questo poliziotto ha commesso un tragico errore.”

Il giudice Chu ha stabilito che Potter, che è stato preso in custodia dopo l’udienza, avrebbe potuto beneficiare del rilascio controllato dopo 16 mesi di prigione.

La sentenza ha fatto arrabbiare i genitori di Wright, con suo padre che l’ha descritta come uno “schiaffo sul polso”. I pubblici ministeri hanno chiesto al giudice Chu di condannare Potter a sette anni di prigione.

Il giudice Chu è pronto a differenziare Potter e gli altri ufficiali condannati per i recenti omicidi, In particolare Derek ChauvinL’ufficiale condannato per omicidio per essersi inginocchiato su George Floyd.

“Non ha mai avuto intenzione di fare del male a nessuno”, ha detto di Potter. Se Potter avesse effettivamente tirato un dardo, disse il giudice Chu, l’uso della forza sarebbe stato legittimo.

READ  Il governatore del Texas cita il sostegno di Elon Musk alle politiche sociali statali

Il verdetto è arrivato dopo una dichiarazione molto emozionante di Potter, che ha pianto pubblicamente mentre si scusava con la famiglia Wright.

“Alla famiglia Don’t Wright, sono molto dispiaciuta di aver portato la morte di tuo figlio, padre, fratello, zio, nipote e nipote a casa tua”, ha detto, prima che Katie Wright, sua madre, si rivolgesse direttamente.

“Katie, capisco l’amore di una madre e mi dispiace di averti spezzato il cuore. Il mio cuore è spezzato per tutti voi

“Prima, quando ho detto che non ti ho guardato durante il processo, non credo di avere il diritto di farlo. Ha aggiunto con voce rotta.

“Non è lontano dal mio cuore per più di un pensiero. Non ho il diritto di essere nel mio cuore. Prego che un giorno troverai il perdono”.

Ma in una conferenza stampa successiva alla sentenza, la madre di Wright ha detto di aver trovato Potter non sincero.

“Le lacrime delle donne bianche battono la giustizia”, ​​ha detto Wright, che è anche lui bianco. “Pensavo che le lacrime della donna bianca sarebbero bastate.”

“Mi sento tradito, mi sento ferito e mi sento così sconvolto”, ha detto suo padre, Aubrey Wright.

“Questa signora ha ricevuto una pacca sul polso e stiamo ancora seduti ogni notte a piangere, aspettando che mio figlio torni a casa”.

La madre di Wright aveva chiesto in precedenza al giudice Chu “il più alto livello di responsabilità” nella sentenza di venerdì.

“Hai preso nostro figlio con una pallottola nel cuore. Hai distrutto il mio paese”, ha detto la signora Wright al giudice.

READ  Il funzionario cinese prende la posizione dell'Interpol nonostante l'opposizione dei legislatori australiani

Durante tutta la dichiarazione emotiva, la signora Wright è scoppiata in lacrime.

Si riferiva a Potter solo come “l’imputata”, perché “si riferiva a Daunte, più e più volte, come “l’autista”.

“Come se ucciderlo non fosse abbastanza per disumanizzarlo, non ha mai detto il suo nome”, ha detto la signora Wright, prima di rivolgersi a Potter e dirglielo.

“Si stava rotolando sul pavimento piangendo tra sé e sé”, ha detto la signora Wright durante la sentenza, “Sto andando in prigione, ho sparato a un ragazzo, chiama[il mio rappresentante sindacale’]” La signora Wright ha detto la sentenza[بممثلنقابتي”[myunionrepresentative’”MsWrightsaidatthesentencing

“Avrebbe dovuto dire davvero: ‘Per favore, vai a salvarlo. Come sta? sta bene? Per favore aiutatelo” disse la signora Wright, piangendo. “Non ci ha nemmeno provato, Vostro Onore.”

Ben Crump, Antonio Romanucci e Jeff Storms, avvocati della famiglia Wright, hanno espresso delusione per la sentenza.

“I commenti del giudice Chu su Potter sono simili a quelli di una raccomandazione di lavoro, non a quelli di una morte sciocca ed evitabile di una vita promettente”, hanno affermato in una dichiarazione congiunta.

Wright è stato ucciso dopo che gli agenti del Brooklyn Center lo hanno fermato per aver scaduto le targhette e il deodorante per ambienti appesi a uno specchietto retrovisore.

Le prove al processo di Potter hanno mostrato che gli agenti hanno appreso che aveva un mandato in sospeso per possesso di armi e hanno cercato di arrestarlo quando si è ritirato.

Questo articolo è apparso originariamente su Posta di New York Riprodotto con permesso