Gennaio 27, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Joe Biden difende audacemente i diritti di voto americani

“Non abbiamo bisogno di ulteriori scatti fotografici”, ha detto ai giornalisti Cliff Albright, co-fondatore di Black Voters Matter, prima della visita del presidente.

“Abbiamo bisogno di azione, e quell’azione nella forma del John Lewis Voting Rights Act (Progress) più il Freedom of Voting Act, e ne abbiamo bisogno immediatamente”.

Stacy Abrams ha dedicato anni a lavorare per dare il suffragio agli elettori neri ed è ampiamente accreditata per aver aiutato Biden a ottenere la vittoria in Georgia nel 2020.credito:AP

Trump ha anche usato l’assenza percepita di Abrams per sferrare un duro colpo al presidente, rilasciando una dichiarazione in cui affermava di aver “aiutato Biden a rubare le elezioni del 2020 in Georgia, ma ora non condividerà il palco con Joe”.

Il miglioramento dei diritti di voto è stato uno dei temi principali della campagna elettorale di Biden. Ma la difficoltà che ora deve affrontare è che le attuali regole del Senato richiedono una “super maggioranza” di 60 voti per far avanzare la maggior parte della legislazione: una soglia che i democratici non possono raggiungere perché hanno solo 50 voti alla Camera, così come i repubblicani.

La vicepresidente Kamala Harris esprime il suo voto decisivo in caso di parità.

Ciò significa che per ottenere le sue riforme elettorali attraverso il Congresso, i Democratici dovranno cambiare la cosiddetta regola di “stallo” del Senato, altrimenti i repubblicani potrebbero ritardare il disegno di legge per settimane e settimane.

Caricamento in corso

Ma cambiare lo stallo stesso richiederebbe il sostegno di tutti e 50 i democratici, il che sembra improbabile visti almeno due democratici di centro, Joe Manchin e Kirsten Senema, e hanno già indicato che è improbabile che lo sostengano.

READ  Tra i laghi freschi e i grandi pini della Finlandia, ho imparato a essere presente per la bellezza | libri

Tuttavia, martedì Biden ha lanciato un appello appassionato, mettendo il suo peso dietro un “tronco” limitato delle regole del Senato, piuttosto che un cambiamento permanente, per rafforzare i diritti di voto.

Ho avuto queste conversazioni tranquille con i membri del Congresso negli ultimi due mesi. Ha detto nel suo discorso.

“Oggi chiarisco che per proteggere la nostra democrazia, sostengo la modifica delle regole del Senato, in qualunque modo debbano essere cambiate… iniziamo a farlo”.

Caricamento in corso

I dati del Progressive Research Center Brennan Center mostrano che 19 stati a guida repubblicana hanno approvato 34 leggi che limitano l’accesso al voto. In Georgia, ad esempio, le nuove leggi introdotte lo scorso anno limitano l’accesso degli elettori al voto nelle contee urbane e suburbane, che ospitano un numero crescente di democratici e persone di colore. C’è un’altra disposizione che criminalizza il servizio di acqua agli elettori in attesa in coda.

Biden ha attribuito gran parte della colpa a Trump, dicendo nel suo discorso: “L’obiettivo dell’ex presidente e dei suoi alleati è privare chiunque del diritto di votare contro di loro. Facile così”.

Questo è il tipo di potere che si vede negli stati totalitari, non nelle democrazie. Dobbiamo essere vigili. Il mondo sta guardando. “

Nel frattempo, a Washington, i repubblicani hanno tenuto una conferenza stampa a Capitol Hill, criticando i tentativi dei democratici di cambiare le regole di interruzione.

“Penso che trasformare il Senato in un luogo in cui la maggioranza possa calpestare la minoranza sia un risultato terribile”, ha affermato il senatore del Texas Ted Cruz, il leader dell’ambizioso Partito Repubblicano.

READ  Combattenti talebani colpiscono una fiera mentre gli afgani temono le libertà

I repubblicani avevano la Casa Bianca, il Senato, la Casa — avevamo ogni potere per fare esattamente ciò che (leader del Senato Democratico) Chuck Schumer voleva ora, e il GOP no. Questa è una presa di potere per consentire una presa di potere… È una presa di potere elettorale. “

Il piano di Biden ha anche trovato una critica inaspettata per il Segretario di Stato repubblicano della Georgia Brad Ravensberger, che è stato più volte elogiato dai Democratici per aver sopportato le pressioni di Trump per “trovare” l’ex presidente con voti sufficienti per vincere lo stato nelle recenti elezioni.

Parlando in una conferenza stampa separata martedì, Ravensburger ha accusato i Democratici di cercare di “indebolire la sicurezza elettorale con il pretesto del diritto di voto” e di mettere in atto un piano che secondo lui sarebbe più efficace nel garantire le elezioni a livello federale.

Ciò includerà leggi sull’identificazione degli elettori, un “divieto nazionale di raccolta delle schede elettorali” e riforme del controllo elettorale.

Ricevi una nota diretta dal nostro alieno corrispondenti Su cosa sta facendo notizia in tutto il mondo. Iscriviti alla newsletter settimanale What in the World qui.